Restaurata l’edicola di San Michele Arcangelo a Fisciano grazie al “Rotary Club Salerno Nord dei due Principati”.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

E’ stata benedetta, questa mattina,  da Don Vincenzo Pierri , Parroco della chiesa di San Pietro Apostolo e  dello Spirito Santo di Fisciano, l’edicola votiva di Via Sabatini a Fisciano, dedicata al culto di San Michele,  restaurata grazie al “Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati”, presieduto dal professor Angelo Gentile,  con la collaborazione dei Club Rotary di Salerno: “Rotary Salerno”; “Rotary Picentia”; “Rotary Duomo”, presieduti rispettivamente da Tony Ardito, Rocco Di Riso, Raffaele Parlato e dal “Rotaract Club Salerno Campus”, presieduto da Maria Paola Adinolfi che, insieme alla “Rotary Foundation” hanno cofinanziato l’intervento di restauro, sostenuto anche dall’associazione  culturale “Vivi Fisciano”, che valorizza i percorsi culturali del territorio fiscianese,  presieduta da  Vincenzo Ricciardi,  e dall’Amministrazione Comunale nella persona del Sindaco Vincenzo Sessa, rappresentato dal Vicesindaco, la dottoressa Maria Grazia Farina che ha portato i saluti del Sindaco e sottolineato l’importanza dell’iniziativa:” E’ importante  che istituzioni e associazioni lavorino sinergicamente  per valorizzare le identità culturali, architettoniche e storiche  dei nostri territori e delle nostre comunità”. Ha collaborato alla realizzazione del progetto anche la Pro Loco di Fisciano presieduta dall’ingegner Donato Aliberti.

Il “Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati” ha fortemente voluto questo restauro come ha spiegato il Presidente Angelo Gentile:” Seguendo le indicazioni del Governatore del “Distretto Rotary 2101”, il professor – architetto  Alessandro Castagnaro il cui motto è “Prendersi cura del territorio” abbiamo voluto restaurare questa edicola votiva posta sulla facciata del palazzo settecentesco di proprietà del signor  Carmine Montefusco, dedicata al Santo che brandisce la spada e guida le milizie celesti contro il male, rappresentato sotto forma di serpente. Un’edicola molto cara al popolo fiscianese: le genti che abitano i declivi del Monte Pizzo San Michele, hanno da tempi remotissimi scelto questo santo quale loro protettore”. Il progetto di restauro, ideato dal Past President del Club rotariano che agisce sul territorio della Valle dell’Irno, Vittorio Villari, è stato curato dall’architetto Elide Nastri ed è consistito nel rifacimento dell’edicola votiva, raggiunta grazie al cestello elevatore offerto dalla ditta Matteo Napoli di Baronissi. Ad eseguire il restauro è stato il restauratore Luigi Galderisi che ha spiegato tutte le fasi dell’intervento” È stato ripristinato l’intonaco che era molto degradato e presentava lesioni e fessurazioni negli stucchi. Si è provveduto ad effettuare un restauro conservativo dell’affresco raffigurante San Michele con la riattivazione della pellicola pittorica. Anche la meridiana è stata completamente ricostruita grazie al progetto dell’ingegner Vincenzo Ricciardi e attualmente segna l’ora grazie all’ombra proiettata da uno gnomone sulla superficie della meridiana dotata di una scala graduata”. Hanno collaborato alla riuscita della manifestazione inaugurale gli uomini del Corpo della Polizia Municipale  del Comune di Fisciano, diretti dal Comandante Francesco Saverio Della Bella, e i volontari dell’Associazione Volontaria del Soccorso “La Solidarietà” di Fisciano, presieduta da Alfonso Sessa.

Aniello Palumbo