Ic Picentia di Pontecagnano e Lega Navale Salerno: lezioni di vela, canoa e canottaggio nell’ambito del progetto “Il mare a scuola”.

0
321
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

La Lega navale entra in classe.  Alunni a lezione di canottaggio, canoa e vela all’istituto comprensivo Picentia per la tre giorni (20-21-22 aprile) organizzata, nell’ambito del progetto “Il mare a scuola”, in collaborazione con la Lega Navale italiana, sezione di Salerno, per promuovere la cultura del mare e degli sport della vela e della canoa.

Coinvolti nell’iniziativa tutti gli alunni della scuola primaria G. Perlasca e G. Rodari che, divisi in gruppi, hanno partecipato alle lezioni dimostrative tenute dagli istruttori, Pasquale Cammarota (canottaggio), Giuseppe De Pascale (canoa), Andrea Marotta (vela), coadiuvati dal consigliere allo Sport della Lega Navale, Giuseppe Avallone.

L’associazione, presieduta da Fabrizio Marotta, ha, infatti, messo a disposizione degli alunni un’imbarcazione a vela tipo Optimist (usata sia per la scuola di vela come primo approccio per i bambini, sia per le prime vere regate), un remoergometro per il canottaggio (l’attrezzo meccanico che simula fedelmente il gesto atletico del canottaggio utilizzato dagli atleti per l’allenamento anche durante il periodo invernale), e una canoa.

«È importante avvicinare i giovanissimi agli sport legati al mare   grande risorsa del nostro territorio – commenta la dirigente scolastica Ginevra de Majo – e consentire loro di coltivare una passione che richiede determinazione e capacità di mettersi alla prova. Dopo due anni di limitazioni, la Lega navale offre ai nostri ragazzi l’opportunità di riscoprire gli sport all’aria aperta, a contatto con gli elementi della natura».

Nata più di 100 anni fa grazie a un gruppo di 25 ex associati del Circolo Canottieri Irno che nel 1912 decisero di fondare a Salerno una sede della Lega Navale Italiana, l’associazione contribuisce da sempre alla diffusione della cultura del mare, del rispetto dell’ambiente e, in particolare, tra i giovani, della cultura marinara attraverso attività sportive ad esso legate. Proprio grazie ad una lunga tradizione di pratica e promozione della vela, del canottaggio e della canoa gli atleti salernitani hanno collezionato una lunga serie di successi e di presenze in competizioni nazionali e internazionali. Per i ragazzi che hanno partecipato al progetto anche la possibilità, offerta dalla Lega navale, di frequentare un corso di canottaggio, canoa o vela, pagando la sola quota assicurativa.

«Il successo riscosso dal progetto “Il mare a scuola”, realizzato in ben 10 istituti scolastici del Salernitano – commenta Giuseppe Avallone consigliere della Lega Navale – è andato ben oltre le nostre aspettative, grazie anche alla preziosa collaborazione delle scuole. I ragazzi hanno risposto con entusiasmo e interesse il che rafforza la nostra convinzione di proporre in futuro progetti curriculari e non solo iniziative episodiche. In tantissimi si sono iscritti alla federazione e ci auguriamo possano continuare a praticare tali sport raggiungendo i livelli di agonismo che hanno già portato la nostra squadra ad ottenere ambiti riconoscimenti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here