Prosegue il progetto “Fim – Futuro in mano”: per i giovani di Pellezzano ancora un anno di attività gratuite grazie all’associazione sportiva dilettantistica Sporting Arechi

Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Lunedì 10 giugno, l’associazione sportiva dilettantistica Sporting Arechi ha tenuto una conferenza stampa presso la Sala Consiliare del Comune di Pellezzano per presentare i risultati del progetto “F.I.M. – Futuro in Mano”, realizzato in collaborazione con la Dna Creative Agency e l’associazione di promozione sociale Eures, e finanziato da Sport & Salute.

Questo progetto è rivolto principalmente ai giovani Neet (Not in Education, Employment or Training) tra i 14 e i 34 anni, ma è aperto a tutti i giovani del territorio. Durante la conferenza, il presidente dell’associazione Sporting Arechi, Alfonso Gaeta, ha illustrato le varie attività sportive ed extra-sportive gratuite offerte dal progetto, tra cui calcio, tennis, giochi tradizionali, fitness, corsi di auto-imprenditorialità (tenuto dal Dott. Michele Odierna) e cinematografia (tenuto dalla Tomato Film). Presenti anche i rappresentanti degli enti partner, tra cui Ernesto Arminio (associazione Eures) e Vincenzo Ricco (Dna Creative Agency), che hanno discusso delle potenzialità del corso di cinematografia gratuito in partenza a luglio.

Anche le istituzioni locali hanno presenziato con il vicesindaco di Pellezzano, Michele Murino, e l’assessore alle politiche sociali, Annalaura Villari, che hanno manifestato grande apprezzamento per le iniziative in corso.

Ad oggi, il progetto ha coinvolto già oltre cinquanta beneficiari che utilizzano gli spazi civici di comunità (Tiki-Taka Sport Center e il Centro sportivo polifunzionale di Cologna) ed intende ulteriormente ampliare la partecipazione promuovendo il calcio femminile sia per bambine che per adulte.

Il presidente Gaeta ha sottolineato l’importanza di continuare su questa strada, evidenziando il ruolo delle attività gratuite nel reintegrare i giovani nel tessuto sociale attraverso nuove opportunità di formazione e sport. Il progetto proseguirà per altri 12 mesi, con l’obiettivo di aumentare il numero di beneficiari grazie a campagne promozionali e social media.