Torchiara Story Festival. “Mirari” di Antonella Casaburi apre la rassegna letteraria Storie al Femminile.

0
539
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


La serata finale del Torchiara Story Festival,  organizzata da Angela Riccio e giunta alla sua settima edizione, si è svolta ieri 10 ottobre alle ore 18.00 a Ogliastro Cilento, presso la Fondazione Matteo e Claudina de Stefano. Nel salotto della fondazione si è tenuta la nuova iniziativa Storie al Femminile, cho ha visto protagoniste le autrici Donata Maria Biase con Giallo Narciso e Antonella Casaburi con “Mirari”. A coordinare l’evento, il giornalista del Mattino Alfonso Sarno. La presentazione si è svolta con larga partecipazione di pubblico e ha toccato svariati argomenti: la scrittura al femminile, il ruolo della casualità e degli incontri inaspettati, il Cilento come sfondo privilegiato della trama.
Così il giornalista Alfonso Sarno introduce l’ autrice di “Mirari”: “Antonella Casaburi ha una scrittura cinematografica”, per poi definire il libro un romanzo di formazione perché racconta come a volte degli incontri fortuiti possono cambiare la vita e come la protagonista,  Giulia,  vive questo momento, e lo vive in maniera contraddittoria come tutti i giovani.”
Giulia è una studentessa universitaria,  una ragazza orfana un pi delusa dalla vita Chen giorno sale su questo treno a Termini, e per un soffio riesce a prendere il treno”, dichiara la scrittrice Antonella Casaburi, sottolineando come la casualità svolga un ruolo determinante nello sviluppo della trama, così come accade nella vita reale. A conclusione del dibattito, la docente e scrittrice romana d’adozione ma cilentana di origini dichiara: “Sto scrivendo un nuovo romanzo: sempre ambientato nel Cilento, ma sarà un romanzo storico.”
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here