Salerno Capitale d’Italia della Vela, dal 10 al 13 settembre, con i “Campionati Italiani Giovanili”.

0
1185

Iniziano oggi,  alle ore 19, presso la sede della “Lega Navale Italiana” , Sezione di Salerno,  con  la cerimonia di apertura,  l’alzabandiera  e i saluti degli organizzatori e delle autorità, i “Campionati Italiani Giovanili di Vela, edizione 2020,  che fino a domenica 13 settembre vedranno impegnati, nelle classi Laser Radial e 4.7, circa 240 atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia, i migliori giovani talenti della vela nazionale, che si sfideranno nello specchio di mare antistante il lungomare cittadino.  Si tratta dell’appuntamento più prestigioso del calendario giovanile nazionale, che segna anche la riapertura ufficiale dell’attività agonista della Fiv dopo il lockdown per il Covid-19.

E’ anche la prima volta in assoluto che Salerno ospita questo importante evento di vela organizzato dal “Circolo Canottieri Irno Salerno” e dalla “Lega Navale Italiana” sezione di Salerno, che da anni collaborano per lo sviluppo dello sport della vela in città. Ieri mattina, sulla terrazza del “Circolo Canottieri Irno”, è stato illustrato il programma della manifestazione, organizzata nel rispetto dei protocolli di sicurezza anti Covid – 19.

“ Il Circolo Canottieri Irno, da 110 anni, è impegnato nella diffusione tra i giovani della cultura e dell’educazione sportiva in genere e delle discipline del mare in particolare. L’augurio è che, nonostante le avversità del momento,  questa missione possa proseguire, con ancora più determinazione”, ha auspicato il dottor Giovanni Ricco, presidente del “Circolo Canottieri Irno”, sodalizio che quest’anno festeggia anche il traguardo storico del 50esimo anniversario di affiliazione alla “Fiv”. Anche l’ingegner Fabrizio Marotta, presidente della “Lega Navale Italiana” di Salerno, ha tenuto a rimarcare “l’orgoglio di ospitare questo evento importantissimo per tutto il movimento sportivo della nostra  città che si svolge in un periodo storico complicato. Quest’ attività s’ inserisce tra le molte già portate avanti non solo in ambito sportivo, ma anche a favore di giovani e di soggetti socialmente disagiati, a conferma ulteriore dello spirito dinamico e solidale che caratterizza la nostra Associazione”. A descrivere i “Campionati Italiani Giovanili di Vela”, è stato il dottor Pietro De Luca, direttore sportivo del team Canottieri Irno-Lega Navale. “Abbiamo dovuto rivoluzionare l’impostazione tradizionale di una competizione sportiva per adeguarci a protocolli che garantiscano la sicurezza di tutti: parliamo di un movimento di almeno 400 persone, che soggiorneranno a Salerno per quasi una settimana. Abbiamo studiato percorsi diversi e rimpiazzato tutto il cartaceo con il digitale, per evitare assembramenti in segreteria. Tutti i partecipanti scaricheranno un’App per registrarsi, consultare i risultati e aggiornarsi sui programmi di regata”.

Il presidente Fiv V Zona – Campania, l’ingegner Francesco Lo Schiavo, ha sottolineato l’importanza della manifestazione:” Un evento che dopo sei anni torna in Campania. Un importante traguardo organizzativo per il campo di Regata di Salerno. Una sfida impegnativa che ancora una volta mette al centro del panorama velico italiano la Campania”. Ad augurare “Buon Vento” a tutti i partecipanti è stato l’Assessore allo Sport Angelo Caramanno. Nelle acque del Golfo di Salerno si confronteranno, per i vari titoli di categoria, i giovani più promettenti della vela italiana, sotto lo sguardo anche del presidente Fiv, Francesco Ettorre, e dei massimi vertici Fiv. Anche il team salernitano Canottieri Irno-Lega Navale, allenato da Erberto Sibilia, ha tutte le carte in regola per farsi rispettare. Nella sezione Laser Radial, quella degli under 19, Massimiliano Cinquanta e Alessandro Mare sono accreditati per un piazzamento sul podio. Vito Mea, invece, nella categoria Laser 4.7, quella riservata agli under 16, è indicato come un outsider.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here