Salernitana, pari beffa con la Cremonese. Non bastano due miracoli di Sepe su rigore.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Salernitana e Cremonese pareggiano 2-2 nel match valido per la 13esima giornata della Serie A 2022-2023. I campani salgono a 17 punti, i lombardi sono a quota 6.

La Salernitana sblocca il risultato al 3′. Carnesecchi smanaccia un cross di Candreva, Piatek piomba sul pallone e insacca da pochi passi: 1-0. La Cremonese pareggia all’11’ con un capolavoro di Okereke. L’attaccante calcia al volo da 20 metri, sinistro splendido e 1-1. La Salernitana torna in vantaggio al 38′ con Coulibaly: inserimento nel cuore dell’area lombarda, tocco preciso e 2-1. La Cremonese acciuffa il nuovo pareggio in extremis. Calcio di rigore per fallo di Fazio su Zanimacchia, sul dischetto va Ciofani. Sepe respinge il tiro, Castagnetti ribadisce in rete: tutto inutile, il penalty va ripetuto. Ciofani si fa parare anche il rigore bis, ma arriva sul pallone ribattuto da Sepe e segna il 2-2 all’89’.

L’allenatore della Salernitana Davide Nicola ha parlato a DAZN dopo la gara pareggiata 2-2 contro la Cremonese: “Per tutta la settimana si è parlato del pre-partita di Lecce, quando meritavamo comunque il pareggio, dopo la bella prova con la Juventus. I ragazzi hanno dato tutto e sono contento. Abbiamo avuto alcune defezioni all’ultimo. Mi dispiace per l’episodio del rigore e della dinamica che è nata ma lo accetto, mi concentro su altre cose. La squadra ha cercato di fare la partita trovando subito il gol. La Cremonese non è da sottovalutare e non lo abbiamo fatto, ha pareggiato con Udinese, Atalanta. Peccato perchè ce l’avevamo quasi fatta ma i ragazzi hanno fatto uno step in avanti. Bisogna dare anche il merito agli avversari. In ogni partita cerchiamo di fare meglio, ma quando arrivi da partite toste come quelle con la Lazio diventa importante avere continuità di prestazione. Ora abbiamo un’altra partita importante, una alla volta le affrontiamo tutte. Coulibaly? Fa i compiti che gli sono assegnati, sono contento perchè ha diverse opportunità di andare al gol e stavolta l’ha trovato. Candreva nervoso? È uscito perchè ci sono tre partite in una settimana, lui le ha fatte tutte e ci vuole una gestione delle forze. Quando tutti saranno nello stesso stato di forma ci saranno anche più scelte”.