Pnrr, infrastrutture e trasporti, convegno al Grand Hotel Salerno giovedì 30 a cura dell’Ordine degli Ingegneri.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno

Si terrà, giovedì 30 marzo alle ore 15, presso il Grand Hotel Salerno, in via Lungomare Tafuri, il seminario, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Salerno, sul tema “Pnrr regionale, strategie di pianificazione e programmazione delle infrastrutture di collegamento alla rete nazionale dei trasporti e dei servizi per la mobilità e il trasporto”. Una moderna rete dei trasporti del settore economico-commerciale e delle città è fondamentale per la crescita di un paese. A tal uopo, occorre necessariamente agire con prontezza e competenza per trovare beneficio nella spesa degli oltre 2 miliardi di euro di risorse stanziate dall’ U.E. per l’Italia. Gli investimenti previsti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in Campania ammontano a 630 milioni di euro per interventi infrastrutturali di sviluppo dei collegamenti delle aree Zes con la rete nazionale dei trasporti, in particolare con le reti Trans Europee (TEN-T). Ulteriori 1,2 miliardi di euro sono riservati ai più importanti porti del Mezzogiorno. Le azioni prioritarie da pianificare e implementare saranno rivolte principalmente a: realizzare efficaci collegamenti tra le aree portuali e industriali e la rete infrastrutturale ferroviaria e stradale facente parte delle reti di trasporto principali, così da consentire ai distretti produttivi di ridurre tempi e costi nella logistica (i cosiddetti collegamenti di ultimo “miglio”);

digitalizzare e potenziare la logistica i sistemi urbani del traffico e della mobilità, nonché migliorare l’efficientamento energetico e ambientale delle aree retro portuali e industriali appartenenti alle Zes;
incrementare la resilienza e la sicurezza delle infrastrutture di accesso ai porti.
L’efficacia delle misure e la effettiva cantierabilità delle opere non potrà che essere il frutto di un’attenta e strutturata sinergia che l’incontro di giovedì si propone di approfondire.
Il seminario vedrà dopo i saluti di benvenuto dell’ingegner Raffaele Tarateta, presidente dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Salerno, i saluti istituzionali del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, del presidente della provincia di Salerno Franco Alfieri, del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno Vincenzo Loia, del Presidente della Rete delle Professioni Tecniche Armando Zambrano, del segretario generale dell’autorità di sistema portuale Giuseppe Grimaldi, del presidente Ance regionale Campania Luigi Della Gatta, e dei presidenti degli Ordini degli ingegneri delle province di Avellino, Benevento, Caserta e Napoli, Giovanni Acerra, Ivan Verlingieri, Carlo Raucci e Gennaro Annunziata. A seguire le relazioni tematiche per poi affidare le conclusioni a Luca Cascone, consigliere regionale della Campania e presidente della IV commissione consiliare (urbanistica, trasporti e lavori pubblici) e a Fulvio Bonavitacola, vice presidente della Regione Campania.