Jurassic World 3: terzo capitolo alle porte

0
197

È prevista per il 2 giugno 2022 l’uscita nelle sale del terzo attesissimo capitolo di Jurassic World.

I fan di tutto il mondo hanno dovuto attendere quattro anni e il nuovo episodio porta con sé delle importanti novità.

Prima tra tutte, il cambio di regia: succedendo a Juan Antonio Bayona, che aveva diretto il precedente “Jurassic World – Il regno distrutto” nel 2018, il ritorno di Colin Trevorrow rimanda a una sorta di ritorno alle origini, avendo già diretto nel 2015 il primo capitolo della saga.

La trama (senza spoiler!) ha origine a seguito della distruzione dell’Isla Nublar a causa dell’eruzione del vulcano. Molti dinosauri vennero portati così sulla terraferma per un’asta tra trafficanti di animali che si è conclusa nella loro liberazione. È in questo scenario che troviamo un’altra importante novità rispetto ai film precedenti, che impatta su tutta la trama.

I dinosauri infatti vivono in tutta libertà assieme agli esseri umani ed è proprio questo il focus di Jurassic World – Il Dominio: come riuscirà a crearsi un equilibrio nella convivenza tra uomo e dinosauro, rispettando la biodiversità del pianeta? È possibile una serena esistenza tra queste due specie che sono separate da 65 milioni di anni?

Protagonista ancora una volta Chris Pratt che, nei panni dell’addestratore di velociraptor Owen Grady, cercherà di porre rimedio allo scompiglio causato dai dinosauri. Insieme a lui Bryce Dallas Howard nelle vesti di Claire Dearing, che nel primo film di Jurassic World si occupava della gestione del parco per poi diventare paladina dei diritti dei dinosauri.

 

Jurassic Park: dove tutto ebbe inizio

Quando fece il suo ingresso nelle sale, ormai nel lontano 1993, Jurassic Park meravigliò gli spettatori sotto tutti i punti di vista e divenne presto uno di quei film cult destinati ad essere ricordati per sempre.

Il motivo fu principalmente per gli incredibili effetti speciali, data la tecnologia del tempo: forse infatti non tutti sanno che ancora oggi è classificato come il primo film di rilievo che ha utilizzato la computer-generated imagery (CGI), tecnologia all’avanguardia che ha reso molto famoso ad esempio Gollum de Il Signore degli Anelli e l’intero film di Avatar.

Effetti speciali, trama e colonna sonora sapientemente combinati, furono dunque la chiave del successo di Jurassic Park, tanto da fargli guadagnare ben tre premi Oscar e molto altro.

 

Dai  film ai giochi, scoppia la “dinosauro-mania”

Come reazione a catena, l’enorme successo nelle sale ha portato a una vera e propria dinosauro-mania, anche per quel che riguarda B-movies che hanno iniziato a rendere queste creature i protagonisti, essendo diventati delle vere e proprie calamite per il grande pubblico.

Non solo successo dal punto di vista cinematografico: il fenomeno infatti ha coinvolto numerosi settori dell’intrattenimento, primo tra tutti quello videoludico. Numerosi giochi e videogames furono così realizzati e lanciati sul mercato per far emozionare e divertire adulti e bambini, tanto offline quanto online.

Dai giochi offline…

D’altra parte, il mondo del cinema e più in generale i film hanno da sempre influenzato il settore videoludico. Numerose sono le aziende che si sono direttamente ispirate ai grandi successi cinematografici. Un esempio? La blasonata Ravensburger, che ha creato e commercializzato il gioco da tavolo di Jurassic Park riscontrando un notevole successo.

Ravensburger non è la sola ad aver preso spunto dai film: ne è la prova Editrice Giochi, che con l’avvincente gioco da tavolo Jumanji, si è ovviamente ispirata per idea, immagini e dinamiche, direttamente all’omonimo film. E ancora la Lego, che a partire da molti film ha ricreato interi set da ricostruire in casa, per la meraviglia e lo stupore degli appassionati di film (e mattoncini colorati) di tutte le età.

A quelli online

Non solo: la Lego, mantenendosi fedele al suo stile, è ben presto approdata al gaming, realizzando il gioco per console Lego Jurassic World, segno di legame indissolubile tra cinema e mondo dei giochi.

In un contesto del genere, anche gli smartphone hanno fatto la loro parte. Del resto, sono molto più diffusi questi device rispetto a console e pc (il rapporto è molto più favorevole per gli smartphone: solo in Italia infatti si contano oltre 80 milioni di dispositivi a fronte di 60 milioni di abitanti).

Risulta quindi ovvio un investimento da parte delle case di videogame nel realizzare giochi pensati proprio per gli smartphone. Anche in questo caso, l’ispirazione diretta ai film è stata una scelta quasi obbligata, visto l’enorme successo di saghe come Jurassic Park, Harry Potter o Star Wars.

Fedelissimi al tema movie, i giochi abbracciano ogni tipo di giocatore e tutte le età: dai più adatti a bambini e ragazzi, come Angry Birds Star Wars o Harry Potter: Magic Awakened, ai giochi per i maggiori di 18 anni direttamente ispirati al mondo del casinò, come le migliori slot machine online a tema film (molto famose sono quelle che rimandano a successi del passato come Zorro e i Goonies) o gli MMO di strategia che riproducono fedelmente scene e trame di saghe e serie TV più amate.

Insomma, negli anni i film cult hanno acceso i cuori di numerosi spettatori: Jurassic Park e Jurassic World ad esempio, hanno scatenato la passione nei dinosauri abbracciando fan di tutte le età, dai più piccoli agli adulti, influenzato anche il mondo dei giochi, sia da tavolo che videogames.

In attesa di scoprire come si concluderà questa trilogia, dalle premesse i colpi di scena non mancheranno, data anche la partecipazione del cast storico del primo Jurassic Park. Non resta che aspettare il 2 giugno e prepararsi alle emozioni dell’ultimo capitolo della serie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here