Atrani, dal Comune contributi per le famiglie

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

C’è tempo fino alle ore 12 del 30 settembre per partecipare al bando per l’assegnazione di contributi economici del Comune di Atrani. La misura, decisa con delibera n. 121 del 09/08/2023 dalla Giunta Comunale, intende sostenere i nuclei familiari residenti per ridurre il carico derivante dai canoni di locazione, dalla TARI (dovuta al Comune di Atrani con esclusione del TEFA), riferiti all’abitazione di residenza, dalla retta del trasporto scolastico e nonché per sostenere le famiglie che versano in situazioni di difficoltà.

Dei 38.000 € stanziati in totale, 36.000 verranno destinati a ridurre il carico dei canoni di locazione e della TARI (dovuta al Comune di Atrani con esclusione del TEFA) riferiti all’abitazione di residenza, e dei costi della retta del trasporto scolastico del Comune di Atrani; tale beneficio è assegnabile in presenza dei seguenti criteri:

 

– essere cittadini italiani residenti nel Comune di Atrani;

 

– le spese devono essere relative ai seguenti periodi:

  1. a) per la TARI, l’anno 2022;
  2. b) per la retta del trasporto scolastico, quella pagata nell’a.s. 2022/2023;
  3. c) per i canoni di locazione, quelli pagati dal 01/01/2023 alla data di pubblicazione del bando/avviso di assegnazione;

(a parità di condizioni, si riconosce precedenza ai nuclei familiari che presentano, tra i propri componenti, i seguenti soggetti, in ordine di priorità:

  1. a) diversamente abili;
  2. b) minori di età inferiore ad anni 12;
  3. c) anziani con età superiore ad anni 80;)

 

– la somma massima riconoscibile al nucleo familiare varia a seconda del numero dei componenti e precisamente:

  1. a) 1 componente – somma massima assegnabile: 300,00 €
  2. b) 2 componenti – somma massima assegnabile: 500,00 €
  3. c) 3 componenti – somma massima assegnabile: 800,00 €
  4. d) da 4 componenti in poi – somma massima assegnabile: 1000,00 €;

 

è necessario trasmettere tutta la documentazione comprovante l’effettuazione della spesa rimborsabile;

 

– l’importo del contributo massimo assegnabile non potrà in ogni caso essere superiore alla spesa ammissibile;

– ISEE, in corso di validità relativo al nucleo familiare anagrafico, non superiore ad € 25.000,00.

La composizione del nucleo familiare ai fini ISEE deve corrispondere alla composizione del nucleo risultante all’anagrafe.

 

2000 € sono invece destinati a sostenere le famiglie in stato di bisogno, ed in tal caso:

 

– l’Assistente Sociale relaziona sullo stato di bisogno della persona, avvalendosi delle conoscenze tecniche e degli strumenti propri della professione, potendo acquisire informazioni ulteriori tramite il Comando di Polizia Locale e gli altri uffici comunali;

 

– la somma massima riconoscibile al nucleo familiare è pari ad € 1.000,00;

– il nucleo familiare deve possedere un ISEE in corso di validità riferito al nucleo anagrafico non superiore ad € 8.000,00.

 

È possibile presentare le richieste di contributo utilizzando l’apposito modello di domanda mediante consegna a mano oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo.atrani@asmepec.it. Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

1) Documento di riconoscimento del richiedente;

2) Certificazione ISEE, in corso di validità, del nucleo familiare del richiedente;

3) Ulteriore documentazione comprovante l’effettuazione delle spese rimborsabili.