Vorrei lavorare in Europa. Quale paese dovrei scegliere?

0
18

L’Europa offre una molteplicità di culture diverse, e decidere di lavorare in uno dei paesi che fanno parte del suo grande territorio, può essere una grande occasione di crescita professionale e personale. I vari paesi europei sono differenti non solo per storia e cultura, ma anche per le condizioni di vita e le possibilità di lavoro offerte.

Decidere di lavorare in un paese oppure in un altro è una scelta soggettiva: vediamo insieme cinque fra i paesi più interessanti dove poter svolgere una carriera professionale in Europa.

  1. Danimarca

La Danimarca ha forti risorse sociali, tra cui l’assistenza professionale ai bambini e la sanità pubblica, ed è uno dei Paesi più sicuri e felici del mondo.

Se a questo si aggiungono l’elevato tenore di vita e la forte economia, è facile capire perché la Danimarca sia una delle migliori destinazioni per lavorare all’estero.

Il costo della vita in Danimarca è abbastanza alto, ma anche gli stipendi medi sono elevati; inoltre il numero di ore di lavoro annuali è inferiore rispetto alla media della maggior parte degli altri paesi europei.

Un’interessante possibilità per acquisire un’esperienza lavorativa internazionale è il visto per tirocinanti. Si tratta di un’ottima opportunità per i giovani che possono aggiungere esperienze al loro cv europass  utili per la propria immagine professionale e per la possibilità di trovare un impiego futuro.

  1. Olanda

L’Olanda è una delle mete preferite per chi vuole lavorare in Europa, per la buona qualità della vita e per la più facile possibilità di trovare un equilibrio tra lavoro e vita privata. Il governo olandese aiuta chi vuole avviare attività lavorative, con diversi pacchetti di supporto agli imprenditori.

L’Olanda ha un basso tasso di criminalità, efficienti programmi sociali e un’economia solida, che l’ha portata al quinto posto nell’Indice della Felicità 2021.

Inoltre, questo  paese è all’avanguardia nella ricerca e nel mondo accademico, e chi desidera andare a lavorare in Olanda troverà numerose opportunità in questi settori.

Con una forte attenzione all’energia sostenibile e a un ambiente pulito, l’Olanda è anche un ottimo posto per trovare lavoro nel settore tecnologico o energetico.

  1. Estonia

Situazione economica stabile, debito pubblico molto basso, sistema fiscale snello, tasse contenute, politiche mirate agli investimenti, fanno dell’Estonia un paese molto interessante per chi decide di lavorare in un paese dell’Europa.

La qualità dei servizi è elevata, e il tasso di disoccupazione basso, così come quello della criminalità.  Il settore informatico guida le assunzioni, ma ci sono molte altre possibilità.

Inoltre, il governo estone dedica particolare attenzione alla protezione dell’eccezionale patrimonio ambientale, aiutato dalla forte coscienza ecologica dei cittadini.

Per lavorare in Estonia occorre conoscere la lingua inglese, e le maggiori opportunità d’impiego riguardano il settore informatico.

QA Engineer, Software developer, Database engineer, Full stack software developer, System administrator assistant sono fra le professioni IT più richieste in questo paese.

L’Estonia detiene il primato nel mondo per la più alta quota di start up rispetto al numero di abitanti. Inoltre, in Estonia gli investitori possono beneficiare dell’assenza dell’imposta sul reddito, e ciò favorisce lo sviluppo dell’occupazione nei diversi settori dell’economia estone.

  1. Germania

La Germania è una delle più importanti economie a livello mondiale, per Prodotto Interno Lordo (PIL).

Questo paese è ricco di molte opportunità per le persone che vogliono intraprendere una carriera professionale all’estero, particolarmente nel settore dell’ingegneria.

Trovare lavoro in Germania è più difficile se non si parla tedesco, ma molte aziende internazionali hanno uffici in Germania, perciò sono disponibili molte opportunità per posizioni in lingua inglese.

In Germania la barriera linguistica è comunque gestibile, perché la maggior parte dei tedeschi ha una buona conoscenza dell’inglese.

Le persone in questo paese lavorano mediamente circa 27 ore a settimana; la qualità della vita è molto buona e il livello di benessere elevato, tanto che la Germania si è classificata ai primi posti nell’Indice di Felicità del Pianeta per l’anno 2021.

Il costo della vita può essere considerato alto, ma è senz’altro inferiore rispetto ad altri paesi europei, e l’assistenza sanitaria in Germania è eccellente, e anche la rete dei trasporti è molto efficiente.

  1. Svizzera

Pur non facendo parte dell’Unione Europea, la Svizzera è un paese interessante per chi vuole lavorare in Europa.

Classificata al primo posto nella lista HSBC come paese per intraprendere una carriera professionale all’estero, questo paese offre un eccellente equilibrio tra prospettive di guadagno elevate e un’eccellente qualità della vita.

Nonostante l’elevato tasso di occupazione (la disoccupazione è solo al 3%) e l’alta presenza di professionisti qualificati, la Svizzera è sempre molto disponibile ad assumere personale straniero.

Molte sono le opportunità di lavoro, in particolare nel settore della tecnologia, dei servizi bancari e finanziari, e nel comparto farmaceutico.

Gli stipendi sono alti, più del doppio rispetto a quelli della maggior parte dei paesi europei, ma il costo della vita e dell’assistenza sanitaria sono elevati, rispetto alla media europea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here