Salernitana, che beffa, rimontata dal Sassuolo e Ochoa ci mette del suo per salvare il pari

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko

Spettacolare pareggio per 2-2 tra Sassuolo e Salernitana nel primo anticipo del venerdì della dodicesima giornata di Serie A. Al Mapei Stadium i granata, sorprendono in avvio i padroni di casa con i gol di Ikwuemesi al 5′ e Dia al 17′ ma vengono ripresi dalla doppietta di Kristian Thorstved al 36′ e al 52′. In classifica i neroverdi salgono in 14/a posizione a quota 12, mentre i campani restano ultimi con 5 punti.

La partita si sblocca subito grazie a Ikwuemesi che al 5′ porta avanti la Salernitana: imbucata per il nigeriano che trova clamorosamente scoperta la difesa del Sassuolo: l’attaccante granata si invola verso il portiere e lo batte per lo 0-1. Al 10′ tentano la replica i padroni di casa, grande palla dalla destra alla sinistra di Berardi per Castillejo che controlla e incrocia al volo: risponde in tuffo Ochoa che tiene avanti i suoi nel punteggio. Al 17′ arriva anche il raddoppio, bella giocata personale di Tchaouna che rientra in mezzo e serve in verticale Dia: destro forte sotto la traversa per l’attaccante che vale il bis.

 

Alla mezz’ora chance per Berardi: l’esterno neroverde taglia verso il centro, sulla trequarti, e dove aver ricevuto il pallone scarica un mancino violento che termina fuori di poco. Al 36′ la riaprono i padroni di casa. Cross dalla destra alla sinistra di Berardi a far male alla difesa ospite: c’è Defrel a ricevere e fare la sponda di testa per Thorstvedt che corregge in rete da due passi. Un minuto dopo destro a giro di Pinamonti che si stampa sul palo. Al 40′ ci prova Berardi con un tiro dal limite che trova la pronta risposta di Ochoa. L’ultima occasione della prima frazione è degli ospiti con Tchaouna. Altra ottima azione di Ikwuemesi che trova lo spazio in area, torna sul destro e appoggia per l’inserimento del compagno che mira il secondo palo ma spedisce largo col destro.

In apertura di ripresa pericoloso due volte Pinamonti, al 3′ e al 6′ ma in entrambe le occasioni il suo dentro termina alto sopra la traversa. Al 7′ il Sassuolo pareggia ancora con un gol di Thorstvedt. L’azione si sviluppa benissimo sulla sinistra, Vina va col rasoterra basso verso il centro, Pinamonti fa sfilare e alle sue spalle c’è Thorstvedt che di prima trafigge il portiere per 2-2. Al 16′ ancora il padroni di casa in attacco con Defrel che crossa per la testa di Pinamonti che in torsione non riesce a inquadrare bene la porta mandando sul fondo.

 

Al 27′ protesta ospiti per un possibile tocco di mano in area di Pinamonti, tutto regolare per l’arbitro Ghersini. Al 37′ decisivo Ochoa: respinge il primo tentativo col mancino dal limite di Volpato, sulla ribattuta Laurienté cerca di batterlo sul primo palo ma il messicano gli dice di no. Poco dopo ancora una conclusione velenosa di Laurentié e Ochoa pronto a respingere. Al 42′ ancora pericolosissimi i neroverdi: Laurienté crossa basso in mezzo e Mulattieri la gira col destro sul palo lontano trovando il legno. Sulla ribattuta Berardi va a botta sicura ma Ochoa salva di nuovo i suoi. Il Sassuolo chiude all’attacco ma la Salernitana difende il pareggio fino al triplice fischio finale.

 

L’allenatore della Salernitana Filippo Inzaghi è intervenuto a DAZN dopo la gara pareggiata 2-2 contro il Sassuolo: “Sapevo che avremmo fatto questo inizio, avevo chiesto di aggredire e andare in vantaggio. Una squadra che deve salvarsi non può prendere un gol come il primo, sul lancio lungo bisogna andare a saltare e non perdere il duello aereo. Serve più cattiveria poi abbiamo avuto anche la palla del 3-1. Nel secondo tempo un po’ di apprensione è arrivata, bisogna tornare a far girare le gambe per 90 minuti e non è facile perchè abbiamo intensificato i lavori. Comunque siamo venuti a giocare contro una squadra molto forte, che ha battuto Inter e Juventus e con calciatori fuori categoria come Berardi. Siamo vicini alla vittoria, alla ripresa giocheremo contro la Lazio, dobbiamo continuare così e vincere al più presto”.

 

Questo punto porta la firma di Ochoa?

“Nel secondo tempo è stato bravo. Il primo tempo è stato eccezionale da parte nostra e dovevamo chiuderlo col terzo gol. Ochoa non lo scopro io. Nel secondo tempo ho cercato di cambiare e mettere tutti quelli che avevo per cercare di risalire. Ho tenuto due punte perchè non volevo abbassarmi. Portiamo a casa questo punto, con questo atteggiamento la vittoria arriverà presto”.

 

Candreva in panchina scelta tecnica?

“È uno dei nostri migliori giocatori, sapevo che poteva darci tanto a gara in corso come ha fatto. Presto rivedremo il miglior Candreva perchè ci serve tanto. Come si risolve questo momento? La Salernitana non vince in trasferta da gennaio, non dovrebbe subentrare paura ma sono umani. Voglio però vedere più cattiveria e voglia di non prendere gol. Sono appena arrivato e gliela trasmetterò presto, passi avanti ci sono stati. Dobbiamo dare e fare di più ma ci teniamo gli applausi di fine gara. Una vittoria ci toglierebbe tante preoccupazioni e vogliamo regalarla al più presto ai tifosi e alla società. Speriamo arrivi con la Lazio”.

 

Ha rivisto il presunto fallo di mano in area del Sassuolo?

“No, ma se lo tocca è rigore perchè il braccio non è vicino. Siamo piccoli e dopo la scorsa settimana non voglio più lamentarmi. Speriamo di vincere la prossima, io ci credo. Vedere tanti tifosi al venerdì sera, abbiamo il dovere di fare di più e dare il massimo. Ora c’è la sosta e si fa fatica quando hai tanti giocatori che vanno via. Da quando sono arrivato non ho mai avuto una settimana intera per lavorare, due volte abbiamo giocato il venerdì e poi c’è stata la coppa Italia. Vedo comunque che l’aria sta cambiando, darò tutto me stesso e sono felice di essere qui. È un privilegio essere qui e lo devono capire anche i calciatori. Credo ciecamente in questa squadra, nessuno mi ha costretto ad accettare questa sfida. È la prima volta che subentro perchè mi piace fare i ritiri. Chi tira indietro la gamba con me non scende in campo perchè la Salernitana viene prima di tutto”

 

Più contento per la vittoria del Milan o del passaggio del turno dell’Inter di suo fratello?

“Contento per tutte e due. Simone conferma di essere uno dei migliori allenatori d’Europa e il Milan ha fatto una grande partita. Una grande settimana che volevamo chiudere con una grande vittoria ma sono sicuro che arriverà presto”.