Ribery è a Salerno, visite mediche e presentazione all’Arechi.

0
476
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Arrivato a Napoli con un volo privato, Franck Ribery, neoacquisto della Salernitana ha raggiunto Salerno per le visite mediche e la firma sul contratto.

Nel pomeriggio è stato presentato insieme al resto della squadra allo stadio Arechi: “Ho visto subito la passione dei tifosi e già mi sento a casa, come se stessi qui da 2-3 anni. Ho ancora voglia ed energia, il mio compito è quello di aiutare la squadra con la mia esperienza. Voglio dare alla Salernitana quel che ho dato alla Fiorentina”

Il giorno tanto atteso da tutta Salerno è finalmente arrivato. Questa, infatti, è stata la giornata che ha portato Franck Ribery a diventare ufficialmente un nuovo giocatore della Salernitana, società con la quale ha raggiunto nei giorni scorsi un accordo totale per un contratto di un anno più opzione che supera il milione e mezzo di euro a stagione.

Il francese è arrivato con un volo privato partito da Monaco all’aeroporto di Napoli – dove ad attenderlo c’era Davide Lippi, che ha curato l’operazione insieme ad Alan Migliaccio, agente di Ribery, oltre al ds della Salernitana Fabiani – intorno alle 9.40 e poi si è subito diretto in direzione Salerno per iniziare l’iter che lo ha portato a diventare ufficialmente un nuovo giocatore della Salernitana. L’ex Fiorentina nel corso della mattinata si è sottoposto alla visite mediche di rito e poi ha firmato – sul posto, come da sua precisa volontà emersa in sede di trattativa – il contratto con il club campano.

Poi, per Ribery, presentazione in grande stile insieme al resto della squadra. Alle ore 16 allo Stadio Arechi si è infatti svolta la presentazione ufficiale della Salernitana stagione 2021/2022 alla presenza dei tifosi. E la grande sorpresa è stata proprio la presenza di Ribery (entrato in campo per ultimo intorno alle 16.30), colpo di mercato arrivato da svincolato dopo la fine del suo contratto con la Fiorentina. A convincere il francese ad accettare la proposta della Salernitana (su di lui c’era anche il Verona) è stato anche il grande entusiasmo dei tifosi, che fin da subito via social si sono scatenati alla notizia del possibile approdo del campione ex Bayern Monaco, e che all’Arechi hanno già dimostrato tutto il loro affetto verso il campione francese. Per un sogno che adesso è diventato ufficialmente realtà.

Dopo la presentazione al pubblico dell’Arechi, quella alla stampa. Franck Ribery ha parlato così in conferenza: “Ho sentito la passione dei tifosi, anche io sono così ed è per questo che ho scelto Salerno – ha dichiarato il francese – È stato bello ed emozionante allo stadio, ho notato da subito che i tifosi seguono la squadra. Mi sono sentito a casa, è come se fossi qui da almeno 2-3 anni. Ora per me è necessario dimostrare il mio valore e crescere insieme alla mia nuova squadra. Io vivo per questo e vedere i tifosi come oggi mi fa bene e mi aiuta anche in campo. Sono qui per aiutare la Salernitana e portare la mia esperienza, abbiamo l’obiettivo di salvarci. Mi sento ancora molto bene e ho ancora tanto da dimostrare. Ho una passione dentro, non solo per divertirmi ma per aiutare la squadra. So che la Serie A è un campionato difficile ma dovrò inserirmi quanto prima per entrare in sintonia con i miei compagni. Spero di essere in campo il prima possibile. Intanto domani farò allenamento con la squadra ma ci aggiorneremo giorno dopo giorno. È importante ritrovare subito il ritmo. Se sono qui è perché c’è sempre la motivazione. Voglio tirare fuori qualcosa ancora da me stesso. In quasi 20 anni ho vinto tanto. Quando non ci sarà più la benzina tornerò a casa ma non è questo il momento. Spero di non avere tanti infortuni. Io a Salerno come Maradona a Napoli? Diego ha avuto una carriera incredibile. Io sono qui per fare il mio lavoro e dare il massimo. Quando sono al campo faccio tutto per squadra e tifosi. Mi servirà un po’ di tempo. Io vivo per il calcio, se vivessi per i soldi non sarei qui. La mia famiglia è stata fondamentale, ecco perché sono andato a Monaco: per spiegare tutto alla mia famiglia perché non potevo decidere da solo”.

Altro calciatore d’esperienza che resta in Serie A, così come Ibra e Quagliarella: “Io voglio fare alla Salernitana quanto ho fatto due anni alla Fiorentina e come fa Ibra al Milan. Mi piace aiutare i giocatori ed entrare in confidenza e sintonia con loro. Ho anche parlato con Castori e siamo d’accordo che la cosa più importante è la comunicazione. È un po’ presto per parlare di obiettivi perché non conosco bene la squadra. Voglio capire come poter aiutare, ma ci arriverò piano piano tramite la comunicazione. C’è grande rispetto per tutti i giocatori. Dobbiamo essere un gruppo forte, una famiglia. Andiamo in battaglia insieme sia nelle sconfitte che nelle vittorie. Vlahovic? Per me era come un fratello minore: mi ha ascoltato e sono stato il primo ad essere felice per lui. Parlavamo sempre di calcio e di vita da atleta. Voglio vedere i miei attaccanti fare più gol possibili”.

Franck Ribery è stato accolto anche dall’amministratore unico della Salernitana, Ugo Marchetti, intervenuto a Sky Sport: “Ribery ha firmato. E’ stata una cosa splendida, perchè si è venuta a realizzare un progetto che era partito tempo fa e passo dopo passo si è concretizzato. Speriamo molto in lui e oltre al calciatore, ho conosciuto oggi una persona perbene. Aiuterà il nostro progetto a crescere, portando la propria esperienza dentro una squadra che sarà predisposta ad accogliere tutti i suoi suggerimenti”. Marchetti ha proseguito, spiegando cosa è stato decisivo nel convincere Ribery a scegliere Salerno: “Grazie alle parole che sono riuscite a illustrargli questo mondo. Questa gente oggi per l’arrivo di questo professionista si è radunata e partecipa in maniera così forte e calda e ha convinto ancora prima il calciatore a venire qui. Questa realtà merita un galantuomo come Ribery e la speranza che ci porta”. Infine, una battuta sugli obiettivi della Salernitana: “Mi ha detto che è pronto. Si è allenato, ma ha ammesso di non essere al 100%. Ed è straordinario: dimostra professionalità e correttezza. In molti dicono che è anziano, ma ce ne fossero anziani così…. Colpo di mercato? Noi siamo forti, non lotteremo per il quart’ultimo posto ma per qualcosa di più. Abbiamo un sogno”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here