Le “ Forme di Attesa” di Enzo Ragone al “ Rotary Club  Salerno a.f.1949”

0
687
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


 “A volte penso che scrivere poesie sia come dare la caccia alle parole a mani nude”. Con questi versi, ed altri ancora , recitati  mirabilmente dagli attori  Amelia ImparatoAndrea  Carraro,  è stata presentata la   silloge poetica “Forme di Attesa”, edita da “Tullio Pironti Editore”,  scritta dal giornalista Rai Enzo Ragone,  durante la serata organizzata al “Circolo Canottieri Irno” dal “Rotary Club Salerno a.f.1949” presieduto dalla professoressa Maria Rosaria  Lombardi che ha sottolineato l’ aspetto neometafisico delle poesie del giornalista salernitano:” Enzo  Ragone si interroga sul senso dell’esistenza che è frammentaria e  che nemmeno le parole riescono a definire: come per un pittore esiste “il bianco paralizzante della tela”, per un poeta esiste la pagina bianca,  e la parola , come l’ immagine, per quanto affascinante è sempre parziale  rispetto  all’esistenza”.  Nel libro, le parole di Enzo Ragone sono accompagnate dalle immagi delle opere del pittore Nicola De Maria, esponente della Transavanguardia italiana teorizzata da Achille Bonito Oliva che ha curato la prefazione della raccolta di poesie. Ragone nel suo intervento, ha raccontato di quando ha iniziato a fare il giornalista con Antonio Bottiglieri – ”E’ stato il mio Maestro” – scrivendo su “La Gazzetta di Salerno”, per continuare poi con Filiberto Menna a “Telecolore”, e arrivare infine alla Rai.  La poesia di Ragone, che il giornalista Antonio Bottiglieri che lo ha presentato ha definito “essenziale”, si misura con i grandi temi dell’umanità:” Il tempo e l’amore: l’amore migratore, l’amore fraterno, l’amore per la donna amata”.  Le poesie di Ragone, che ha conosciuto i poeti Alfonso Gatto e Edoardo Sanguineti, non hanno titolo: ” Ogni poesia finisce e inizia nell’altra in una sorta di concatenazione”. Tra le cinquantadue poesie raccolte nel suo libro Ragone è particolarmente legato all’ultima che inizia con i versi “Nei tuoi occhi smarriti hai preso per mano la mia anima”, dedicata all’amore fraterno:” E’ di forte impatto emotivo ed è dedicata a mio fratello Marcello”.  Durante la serata è stato presentato, dal Past President Michele Di Filippo, il nuovo socio del Club: il dottor Gerardo Iuliano, Neurologo presso l’Azienda Universitaria Ospedaliera Ruggi d’Aragona di Salerno.

Aniello Palumbo

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here