Tirocinante EdA Salerno si laurea in Ingegneria Gestionale con tesi su rifiuti tessili.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

“Studio di fattibilità di un impianto per il trattamento dei rifiuti tessili in Campania”: è questo il titolo della tesi con cui la 25enne Antonietta Anna Pergolese ha conseguito la laurea in Ingegneria Gestionale presso l’Università degli Studi di Salerno. Pergolese è una delle numerose studentesse del campus di Fisciano ad aver raggiunto questo traguardo dopo aver seguito un tirocinio formativo curriculare in seno all’Ente d’Ambito per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani di cui EcoAmbiente Spa è il braccio operativo. EdA Salerno, infatti, ha instaurato rapporti di collaborazione formativa con il Dipartimento di Ingeneria Industriale (a partire dal 2020, con il docente di riferimento, il professore Giovanni De Feo) e con il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche (dal 2021 con la professoressa Marisa Faggini) dell’ateneo salernitano.

Il tirocinio, che si articola in un percorso di 150 ore, consente ad alunne e alunni di maturare un’esperienza sul campo, particolarmente utile non solo all’elaborazione della tesi di laurea, ma anche e soprattutto per fornire gli strumenti necessari alla costruzione della propria carriera professionale.

Tutti i tirocinanti di EdA che hanno ultimato il percorso di studi hanno già trovato occupazione, anche se in prevalenza fuori regione. Un tema, questo, particolarmente delicato, che ha spinto il presidente di EdA Giovanni Coscia a chiedere il coinvolgimento di Confindustria per frenare l’emigrazione di tanti talenti e provare a reinvestire energie e capitale umano sul nostro territorio: “Dopo il proficuo percorso di formazione avviato con l’Università degli Studi di Salerno – spiega – lo step successivo dovrà essere quello di coinvolgere Confindustria per fare in modo che ragazze e ragazzi brillanti, preparati, competenti e capaci, non siano costretti a dover cercare lavoro al Nord. Stiamo lavorando a tanti progetti importanti: non possiamo lasciarci sfuggire delle risorse in grado di dare al nostro processo un valore aggiunto”.

L’ultima tirocinante dell’ EdA SALERNO laureata, Antonietta Anna Pergolese, è tra gli studenti che vorrebbero poter avere un’occasione lavorativa senza doversi necessariamente allontanare da casa: “Sarebbe bello poter mettere a disposizione del territorio in cui sono nata e cresciuta le mie competenze – chiarisce – L’esperienza maturata con tutto lo staff di EdA SALERNO è stata altamente formativa perché mi ha consentito di entrare nel vivo dei processi produttivi. Ho avuto la fortuna di incontrare professionisti validi, concreti, disposti a fornirmi un know how indispensabile per conquistare una posizione nel mondo del lavoro. E’ stato un periodo intenso, durante il quale ho avuto modo di apprezzare anche la centralità affidata alle risorse umane e consiglierei a tutti di non lasciarsi sfuggire questa possibilità”.

Il valore aggiunto di EdA SALERNO, sottolinea il professore Giovanni De Feo, docente di Ingegneria Industriale, “è sicuramente quello si saper prestare la dovuta attenzione ai nostri studenti. Per me è un porto sicuro a cui affido con fiducia i laureandi, consapevole che implementeranno le loro conoscenze in una realtà consolidata, affidabile e accogliente”.

Nel 2021 si sono tenuti tre tirocini formativi curriculari con l’elaborazione delle seguenti tesi di laurea magistrale in Ingegneria: “Il metodo tariffario di ARERA e i costi efficienti del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani: il caso studio dell’ATO Salerno”; “Analisi e definizione dei coefficienti di competenza dell’ETC per la definizione della gradualità di crescita della tariffa dei rifiuti urbani”; “Gestione degli accumuli di Posidonia Oceanica Spiaggiata”.

Nel 2022 sono stati completati tre tirocini formativi con l’elaborazione delle seguenti tesi di laurea magistrale in Ingegneria: “Progetto dei Servizi di Raccolta Differenziata del Sub Ambito Distrettuale Ecodiano”; “Efficientamento dei Servizi di Raccolta Differenziata del Sub Ambito Distrettuale Ecodiano”; “Valutazione del potenziale di recupero economico-ambientale dai rifiuti urbani indifferenziati in provincia di Salerno”; “Studio di fattibilità e progettazione di massima di un impianto per il trattamento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)”. Inoltre è stato completato un tirocinio formativo con l’elaborazione di una tesi di laurea magistrale in Economia circolare e politiche ambientali dal titolo “La gestione integrata dei rifiuti urbani tra il MTR e MTR2: alcuni casi studio nell’ATO Salerno”. Nel 2023 sono stati conclusi i tirocini formativi con l’elaborazione di due tesi in Ingegneria gestionale: “Analisi tecnica, economica e ambientale dei rifiuti urbani residui nell’EdA Salerno” e “Studio di fattibilità di un impianto per il trattamento dei rifiuti tessili in Campania”.