Palazzo Murat a Positano celebra la primavera con un piatto a km0.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno

Welcome Spring!  Grande fermento a Palazzo Murat, Positano, che si prepara ad accogliere i turisti provenienti da ogni parte del mondo a partire dal  prossimo primo aprile. Preparativi intensi  per l’imminente riapertura stagionale  della prestigiosa struttura settecentesca anche  nel  comparto Food & Beverage dove il noto chef Aniello Cascone con il suo eccellente staff  si sta adoperando per creare pietanze nuove , prediligendo  piatti confezionati con i prodotti  biologici dell’Orto della Casa, rigorosamente a Km 0; tra questi, in pole position, merita una speciale  menzione  “la pasta mischiata con i piselli accostata a crudités di tonno e spuma di  provolone del monaco”.

“Ho inteso celebrare l’avvento della stagione  della rinascita”, ha riferito lo Chef della Casa Cascone, “ideando un piatto che metta in risalto i colori ed i sapori della nostra terra a partire dai piselli, ortaggi coltivati all’interno del Palazzo Murat secondo un procedimento rigorosamente biologico.  La preparazione della pietanza è molto semplice e  le proporzioni degli ingredienti suggerite per due persone sono le seguenti: 200 gr di piselli, 160 gr di pasta mista gragnanese, 10 cl di olio 8 gr di sale, 100 gr di provolone del monaco, 5 gr di cipolla. Il procedimento è il seguente: soffriggere cipolla e piselli e lasciare stufare con due cucchiai di brodo; nel frattempo prendere 100 gr di provolone del monaco, 3 cucchiai di brodo e frullare il tutto con un minipimer. Una volta stufati i piselli, aggiungere un po’ d’acqua , portare ad ebollizione , immergendo la pasta mista e far cuocere il composto così ottenuto.  Dopo qualche minuto, mantecare la pietanza con la spuma al provolone del monaco ed impiattare con  scaglie di tonno crudo abbattuto e la rimanente salsa al provolone del monaco. Il piatto si caratterizza anche per il contrasto di colori  tra bianco, rosso, verde”, ha infine detto Cascone, “ che  rappresentano simbolicamente e  rispettivamente  il “fiore all’occhiello” del sentiero degli Dei della Costa d’Amalfi quale il provolone del monaco, il  tonno, pesce abituale del mare Tirreno  ed i piselli novelli  del nostro orto  a cui dedichiamo particolare cura dando la possibilità ai clienti interni ed esterni della Casa di gustare nel nostro ristorante “Al Palazzo”, prodotti naturali a coltura biologica