Nuie simm d’o’ sud, gran finale al Teatro Giuffrè di Battipaglia con Marisa Laurito.

0
125

Un concerto esuberante, vitale, divertente, creativo, colto come il Sud. Domenica 22 maggio alle ore 21.00 la stagione teatrale del Giuffrè chiude in bellezza con “Nuie simm d’o’ sud” scritto e diretto da Marisa Laurito, che ne è protagonista assieme a Gianni Conte, un concerto-spettacolo dedicato alla cultura, all’arte, alla bellezza dei sud del mondo. I protagonisti sono due artisti molto diversi tra loro, che hanno avuto nella loro carriera grandi successi e differenti percorsi, ma accomunati dalla stessa travolgente energia ed ironia. Racconta l’umore e la passione della gente del Sud attraverso un viaggio nella musica, una straordinaria musica che accomuna ed ha reso famose ed eterne, canzoni, capolavori napoletani, spagnoli e sud americani.

LO SPETTACOLO Uno spettacolo che viaggia sull’eterno ed affascinante tema dell’amore e non solo. Un concerto che si diverte e fa divertire il pubblico, che viene spesso coinvolto nelle improvvisazioni di Marisa Laurito accompagnata da uno straordinario cantante solista, Gianni Conte, artista molto apprezzato nel mondo della musica. Marisa Laurito ritorna sulla scena della musica napoletana in veste di chansonnier e tra una canzone e una boutade, dialoga, improvvisa ed appassiona il pubblico cantando insieme a Conte e interpretando successi internazionali oltre alle canzoni napoletane, che sono nel cuore di tutti. È uno spettacolo gioioso e senza tempo che nasce dalla voglia di cantare un mondo che non morirà mai, quello dei sentimenti veri, delle emozioni e che continuerà a far sognare nuove generazioni grazie alle fantastiche melodie senza tempo. Uno spettacolo che nasce dalla voglia dei protagonisti di divertire e divertirsi. Ed il risultato di questa armonia e vitalità lo fa diventare uno spettacolo di travolgente intrattenimento.

 

IL COMMENTOPortare a termine questa stagione teatrale – spiegano Ilaria Valitutto e Vito Cesaro, rispettivamente presidente di Assoteatro e direttore artistico del Giuffrè – non è stato semplice perché la pandemia ha inferto quelli che speriamo davvero siano gli ultimi colpi di due anni contraddistinti da enormi sacrifici e preoccupazioni. Nonostante tutto, non è mancato l’affetto del pubblico, le serate di grandi risate ed intense emozioni. Ci aspetta un’estate densa d’impegni in giro per lo stivale che sarà preambolo di una nuova stagione, la prossima invernale, che non mancherà di stupire e lanciare qualche novità che abbiamo in serbo per il pubblico”.

 

 

INFORMAZIONI UTILI. Il botteghino del teatro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00. È possibile acquistare i biglietti anche la sera dello spettacolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here