“MUSICA SOTTO LE STELLE” PER I POVERI DI SALERNO E DEL MOZAMBICO GRAZIE AI CLUB INNER WHEEL E ROTARY DI SALERNO.

0
617
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


 “Con la pandemia il numero dei poveri è aumentato: molti hanno perso il lavoro, gli anziani  non ce la fanno con la sola pensione perché spesso aiutano i figli che sono disoccupati. Queste persone, che sono i nuovi poveri, magari prima portavano loro qualcosa da mangiare alla nostra  mensa e adesso, con dignità,  con pudore, vengono da noi, si mettono lontano e aspettano che  li chiamiamo per dargli la busta con il pranzo e qualcosa anche per la cena”. E’ stato Alessandro Guerra,  responsabile della mensa dei poveri  “Casa Nazareth” di competenza della Parrocchia del Gesù  Redentore guidata da Don Ciro Torre,  nella Zona Orientale di Salerno, a raccontare di  come la pandemia abbia reso molta gente più povera :” Ogni giorno, nella nostra mensa, diamo da mangiare a circa  sessanta persone: mentre prima  erano prevalentemente gli stranieri  a rivolgersi a noi, adesso   per l’80%  sono  italiani”.   Per raccogliere fondi a favore della mensa di “Casa Nazareth” è stata organizzata, sulla terrazza del “Circolo Canottieri Irno” di Salerno, dal “Club Inner Wheel Salerno Carf”, presieduto dalla dottoressa  Milly Marino,  la  serata di solidarietà “Musica sotto le stelle”. Come ogni anno hanno collaborato fattivamente alla realizzazione dell’evento: il “Club Inner Wheel Salerno Est” (Presidente Rosa Lupo), il “Rotary Club Salerno 1949” (Presidente Maria Rosaria Lombardi), il “Rotary Club Salerno Est” (Presidente Marilena Montera), il “Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati” (Presidente Antonella Cocurullo), il “Rotary Club Salerno Duomo” (Presidente Vincenzo Abate), e il “Rotary Club Salerno Picentia” (Presidente Raffaele Napoli). La Presidente Milly Marino ha ricordato che anche quest’anno parte del ricavato della serata sarà devoluto alla Casa Famiglia di Quelimane in Mozambico, co – fondata dal compianto socio rotariano Piergiorgio Turco, medico missionario, ora seguita da Padre Aldo Marchesino al quale il figlio del dottor Turco, il socio rotariano  Gianpaolo, trasferirà i fondi raccolti. La presidente Milly Marino ha ringraziato tutti quelli che hanno collaborato alla riuscita della serata: la segretaria del Club, la professoressa Maria Pia Mazzella Scarpa, le componenti della commissione organizzativa,  il presidente del Circolo Canottieri Irno, il dottor Giovanni Ricco, che  da anni ospita la manifestazione, e il ristoratore Matteo Ragone.  Ospiti  a sorpresa della  serata, grazie al Presidente ANAONAI Renato Del Mastro, la campionessa olimpica Novella Calligaris,  e le vincitrici della medaglia d’oro nel canottaggio femminile alle Olimpiadi di Tokyo 2020, Federica Cesarini e Valentina Rodini. Presente anche il Campione del Mondo di canottaggio Giacomo Gentili, finalista a Tokyo 2020 nel quattro di coppia.  La colonna sonora della serata è stata affidata all’“Arechi Live Band” che, grazie alla voce della cantante Gaia Bassi, accompagnata al sax da Giuseppe Plaitano, alla chitarra da Paolo Molinari e alla batteria da Ugo Rodorico, ha eseguito brani  jazz e  della canzone classica napoletana oltre alle colonne sonore di Ennio Morricone. Alla serata hanno partecipato  la Past Governatrice Maria Andria Pietrofeso,  l’Assistente del Governatore, Ciro Senatore,   i giovani rotariani dei Club Rotaract  e  Interact della città e  il Consigliere Comunale Paola De Roberto, Presidente della Commissione delle Politiche Sociali del Comune di Salerno.(Pubblicato su “Il Quotidiano del Sud” edizione di Salerno).

Aniello Palumbo

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here