I ragazzi dell’Alfano I in concerto al Maiori Festival venerdì 17 alla Chiesa di San Giacomo.

0
59

Saranno le musiche di Mozart e Beethoven, di Vivaldi e Bach, eseguite dai giovani musicisti del liceo “Alfano I” di Salerno, guidati dal M° Pasquale Occhinegri, a condurre il secondo appuntamento concertistico del Maiori Festival. Un’iniziativa frutto di una sinergia tra il Festival e i docenti e la dirigente scolastica del liceo, Prof.ssa Elisabetta Barone, che prevede la partecipazione degli studenti  nell’esecuzione di programmi concertistici nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO).

Il concerto aprirà con la “Serenata in sol maggiore Eine Kleine Nachtmusik” K 525 (Piccola serenata notturna), il brano probabilmente più popolare di Mozart e uno dei più celebri dell’intero repertorio della musica classica, arrangiata per quattro flauti. Dello stesso autore, l’ensemble di fiati eseguirà il “Rondò alla turca”, altro noto brano, tratto dalla sonata per pianoforte n. 11 in La maggiore K 331. A interpretare le due pagine mozartiane, il quartetto di flauti composto da Marianna D’Angelo, Martina Tarcinale, Gaetano Dell’Isola e Salvatore Esposito.

Seguirà il Trio op. 87, composto alla fine del Settecento, da Beethoven, eseguito per l’occasione dal trio di sassofoni formato da Dalila Alfano e Serena Pecoraro, al sax contralto, e da Francesco Vitolo, al sax tenore.

Il concerto si concluderà con le esecuzioni della “Suite in si min. BWV 1067” di Bach, celebre brano della musica barocca, eseguita da due flauti, clarinetto e fagotto con Salvatore Esposito, in veste di solista, e con il concerto “La tempesta di mare” RV433 di Vivaldi, eseguita da due flauti, clarinetto e fagotto con Giovanni Regine, a interpretare il ruolo di solista.

Il liceo “Alfano I” di Salerno è ormai un’eccellenza grazie anche al suo indirizzo musicale, divenendo nel tempo un’istituzione di prestigio e un punto di riferimento musicale nel panorama regionale e nazionale.

L’evento promosso dal Maiori Festival con il patrocinio del Comune di Maiori e della delegazione FAI di Salerno e con il sostegno della Parrocchia di Santa Maria a Mare è a ingresso libero.

La programmazione del Festival proseguirà con visite guidate e performances itineranti nel centro storico della città. Martedì 21 giugno alle 18.30, una guida esperta condurrà i visitatori alla scoperta delle tante testimonianze storiche pervenute fino ai giorni nostri tra vicoli, palazzi, torri e baluardi. Sabato 25 giugno alle 18.30, saranno protagoniste scene di teatro urbano dove musica e danza accompagneranno al tour ‘A sporta ‘e Filumena, un viaggio immaginario nella Maiori di fine ‘800.

Gli eventi sono prenotabili sul sito www.maiorifestival.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here