Givova Scafati, vittoria a Ravenna e primato blindato.

0
352
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

Con due giornate di anticipo rispetto al termine della stagione regolare, la Givova Scafati festeggia il primato solitario in vetta alla classifica del girone rosso, che gli permetterà di affrontare la fase ad orologio, partendo dalla migliore posizione possibile.

E’ stato così raggiunto con pieno merito il primo obiettivo stagionale, che permette alla truppa di patron Nello Longobardi di affrontare in scioltezza e tranquillità i prossimi due impegni che chiudono la prima fase della stagione agonistica, ovvero la trasferta di Verona di mercoledì sera e la sfida interna di domenica pomeriggio contro la Benacquista Latina.

I gialloblù sono riusciti nell’impresa, grazie al successo esterno per 71-81 conquistato al PalaDeAndrè contro l’OraSì Ravenna, attuale terza forza del raggruppamento, la quale, tranne i primi minuti di gara, è stata poi costretta praticamente ad inseguire sempre, per l’intero arco della contesa, senza mai riuscire ad impensierire seriamente gli avversari, che hanno tirato con migliori percentuali e mandato quattro uomini in doppia cifra: Daniel (14), De Laurentiis (12), Clarke (12) e Rossato (19), con quest’ultimo autentico mattatore.

LA PARTITA

La sfida stenta a decollare, inizia a ritmi compassati, con i due quintetti che si studiano e non infieriscono, tenendo basso il punteggio, anche in virtù dei molti errori da una parte e dall’altra, soprattutto in fase realizzativa (4-2 al 4’). I due statunitensi di casa, Sullivan e Thilghman, coadiuvati da Cinciarini, aumentano l’intensità e provano ad allungare (9-2 al 6’), ma sotto le plance è Daniel, tra le fila scafatesi, a fare il bello ed il cattivo tempo, tenendo i suoi in partita (10-7 al 7’). L’innesto di capitan Rossato è linfa vitale per i gialloblù, che trovano anche il primo vantaggio della sfida all’8’ (11-14). La girandola dei cambi favorisce la compagine ospite, che cresce col trascorrere dei minuti ed allarga la forbice del divario, fino al 15-22 di fine primo quarto.

Un ottimo Clarke costringe coach Lotesoriere al time-out dopo poco più di un minuto di gioco, perché il vantaggio gialloblù supera già la doppia cifra (15-26). Denegri e Sullivan provano a ridurre le distanze (19-26 al 14’). I campani non si fanno però sorprendere e, trascinati da Monaldi, si rimettono in doppia cifra di vantaggio (21-32 al 16’). Cinciarini e Tilghman fanno quel che possono per riportare Ravenna più vicina all’avversario (26-34 al 19’), che invece chiude avanti 30-41 la prima parte di gara.

Aumentando il ritmo, la compagine ravennate sembra trovare maggiore fiducia e, con essa, anche i punti occorrenti per ridurre il margine di distacco (40-46 al 24’). La sfida si fa più equilibrata, con i locali che appaiono più volitivi, determinati e precisi in fase conclusiva (45-49 al 26’). A spezzare le velleità giallorosse ci pensa capitan Rossato, autore di due triple di fila, che riportano la Givova in doppia cifra di vantaggio (45-55 al 27’). Le strigliate di coach Lotesoriere non mutano l’andazzo della sfida che, in questa fase, resta saldamente in mano agli ospiti (bene De Laurentiis), che allungano ulteriormente (45-59 al 28’) e chiudono in vantaggio 50-63 il terzo periodo.

In avvio di ultima frazione, la Givova Scafati pigia ancor più decisamente il piede sull’acceleratore e si porta avanti 53-70 al 33’. I locali però non crollano, anzi recuperano energia e cattiveria agonistica per provare ancora una volta a rientrare in partita (61-70 al 35’). I canestri di Daniel sono provvidenziali (63-75 al 37’), perché chiudono anzitempo una sfida che, nonostante gli ultimi strenui tentativi dei locali, vede trionfare gli scafatesi col risultato finale di 71-81.

LE DICHIARAZIONI

Coach Alessandro Rossi: «Questo successo costituisce per noi un fondamentale step di crescita. Esso costituisce infatti la nostra settima vittoria consecutiva, in un ambiente caldo, contro una squadra molto forte. Complimenti a tutti i ragazzi, autori di una gara di grande concentrazione e lucidità, rispettando alla lettera il piano partita. Sebbene sia stato acquisito con anticipo il primo posto con cui affronteremo la fase ad orologio, vogliamo comunque proseguire in questa direzione ed ampliare il numero di successi ed i punti in classifica, che ci porteremo dietro anche nella successiva fase che precede i playoff. La chiave del nostro successo è stata la costanza e l’applicazione sui 40 minuti, perché non abbiamo avuto buchi. La dedica va alla società, a partire dalla presidenza, che ci mette nelle migliori condizioni possibili per poter lavorare ed a cui abbiamo regalato una prestazione esterna di grande livello, giocata con la testa e con il cuore. Ora però dobbiamo rigenerarci e pensare alle prossime sei partite da giocare, con l’obiettivo di confermare il primato nel girone».

I TABELLINI

ORASÍ RAVENNA – GIVOVA SCAFATI 71-81

ORASÍ RAVENNA: Tilghman 18, Berdini 4, Cinciarini 15, Gazzotti, Arnaldo, Laghi n. e., Denegri 14, Giovannelli n. e., Sullivan 14, Ciadini n. e., Simioni 3, Benetti 3. Allenatore: Lotesoriere Alessandro. Assistenti Allenatori: Zambelli Mauro, Villani Roberto.

GIVOVA SCAFATI: Mobio 2, Daniel 14, Parravicini, De Laurentiis 12, Ambrosin 6, Clarke 12, Rossato 19, Monaldi 6, Cucci 7, Ikangi 3. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistente Allenatore: Nanni Francesco.

ARBITRI: Dori Giacomo di Mirano (Ve), Gagliardi Gianluca di Anagni (Fr), Puccini Paolo di Genova.

NOTE: Parziali: 15-22; 15-19; 20-22; 21-18. Falli: Ravenna 20; Scafati 20. Usciti per cinque falli: nessuno. Tiri dal campo: Ravenna 28/64 (44%); Scafati 27/60 (45%). Tiri da due: Ravenna 21/40 (53%); Scafati 17/32 (53%). Tiri da tre: Ravenna 7/24 (29%); Scafati 10/28 (36%). Tiri liberi: Ravenna 8/15 (53%); Scafati 17/21 (81%). Rimbalzi: Ravenna 38 (14 off.; 24 dif.); Scafati 36 (10 off.; 26 dif.). Assist: Ravenna 10; Scafati 13. Palle perse: Ravenna 15; Scafati 14. Palle recuperate: Ravenna 8; Scafati 12. Stoppate: Ravenna 4; Scafati 2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here