Givova Scafati, contro San Severo arriva la quinta vittoria di fila.

0
309
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Quinto successo consecutivo della Givova Scafati, che, nonostante le assenze degli indisponibili Marino e Cucci, si aggiudica la vittoria e i due punti anche in occasione del diciannovesimo turno del campionato di serie A2 (girone rosso). Vittima di turno l’Allianz Pazienza San Severo degli ex Lardo, Contento e Pavicevic, battuta 83-69 al PalaMangano, al termine di una sfida agonisticamente tesa e nervosa, che ha premiato il buon lavoro difensivo e l’organizzazione in attacco della compagine dell’Agro, che ha saputo fare di necessità virtù, si è compattata, ha stretto i denti ed è riuscita ad offrire l’ennesima prestazione convincente, che fa ben sperare per il futuro.
Se da una parte i foggiani hanno lottato fino alla fine con agonismo e vigore, dall’altra i campani hanno mostrato netti miglioramenti non solo sotto l’aspetto difensivo, ma anche sotto quello dell’organizzazione offensiva, rendendosi protagonisti di una prova bella e valida.

LA PARTITA
Senza fronzoli, la sfida entra nel vivo sin da subito, con botta e risposta da una parte e dall’altra (4-4 al 4’). Ci pensa Thomas, con l’ausilio di Palumbo, a scuotere i suoi e a creare un piccolo gap, che perfora la difesa a zona ospite (11-4 al 5’). Coach Finelli ruota quasi tutti gli uomini a sua disposizione, ma sul fronte opposto Jones e Ogide sono due spine nel fianco (13-10 all’8’). Ci pensa il solito Thomas, nel finale di primo quarto, a ristabilire le distanze (20-12).

Col trascorre dei minuti, cresce l’intensità emotiva ed agonistica del match, nel quale i viaggianti le provano tutte per assottigliare il divario (23-19 al 14’). Il lavoro duro dei due quintetti in difesa ha la meglio su quello in attacco; ciononostante, ne viene fuori una gara intensa, ruvida e tesa, nella quale sono sempre i locali a mostrare qualcosa in più, sospinti da un Rossato in grande spolvero, protagonista della doppia cifra di vantaggio al 16’ (30-19). E’ un buon momento per i locali, che allargano la forbice del divario con una difesa solida ed una buona circolazione di palla in attacco (35-20 al 18’). A chiudere i conti nelle azioni che precedono l’intervallo lungo è sempre Thomas, che scava un solco importante (44-28).
Energia e grinta da vendere caratterizzano le prime fasi della ripresa dell’Allianz Pazienza San Severo, che prova a fare il possibile per riaprire la contesa: Mortellaro, Jones e Ogide sono i mattatori di questa fase e, con le loro giocate, accorciano drasticamente le distanze, mettendo il bavaglio alle bocche da fuoco ospiti e piazzando un break di 6-16 che rende nuovamente viva la sfida (50-44 al 25’). Non impiegano tanto però i padroni di casa per svegliarsi dal torpore e tenere a debita distanza l’avversario (59-47 al 28’). Ad aiutarli ci pensa l’ex Contento, che si fa espellere per doppio fallo tecnico, permettendo ai padroni di casa di chiudere avanti il terzo quarto 67-52.

I tentativi di Ikangi ed Antelli di riaprire le ostilità si infrangono contro il muro gialloblù. Sale in cattedra anche Jackson, che prende per mano la squadra e le consente di conservare un buon margine di vantaggio (70-59 al 34’). Con le difese che hanno ragione dei rispettivi attacchi, il cronometro scorre, mentre il tabellone elettronico conferma la leadership dei padroni di casa (74-59 al 37’). Neppure il ritorno alla difesa a zona consente agli uomini di coach Lardo di rimettere in piedi una contesa che sempre più saldamente resta nelle mani scafatesi. Finale: Givova Scafati 83, Allianz Pazienza San Severo 69.

LE DICHIARAZIONI
Coach Alessandro Finelli: «Devo fare i complimenti ai miei giocatori per come stanno affrontando questo periodo di emergenza, reduci da una settimana difficile nella quale non ci siamo praticamente mai allenati cinque contro cinque. Non è semplice in queste condizioni mantenere alta l’intensità. Ma i ragazzi si sono allenati con un buon atteggiamento, nonostante le assenze, sfoderando oggi una prestazione determinata, soprattutto in difesa. Stiamo trasformando le problematiche in opportunità di crescita come gruppo. Ognuno sta dando un contributo importante. Oggi mi piace sottolineare i 12 rimbalzi di Palumbo, che significano grande tenuta difensiva, così come la capacità di Rossato di dare un importante contributo su entrambi i lati del campo. Mi è piaciuta molto anche la capacità di Thomas di far uscire la palla fuori dai raddoppi tutte le volte che sistematicamente era raddoppiato in difesa. Ora però dobbiamo voltare pagina, perché mercoledì ci attende un’altra partita molto importante».

I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI – ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO 83-69

GIVOVA SCAFATI: Musso 3, Dincic 2, Palumbo 4, Jackson 8, Festinese, Thomas 33, Sabatino, Rossato 15, Sergio 12, Benvenuti 6. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO: Bottioni 1, Mortellaro 5, Antelli 5, Angelucci 0, Buffo n. e., Contento 7, Pavicevic, Di Donato 4, Petrushevski n. e., Jones 15, Ikangi 9, Ogide 23. Allenatore: Lardo Lino. Assistenti Allenatori: Panizza Nicola e Piersante Giacomo.
ARBITRI: Tirozzi Alessandro di Bologna, Gagno Gabriele di Spresiano (Tv), Grazia Lorenzo di Bergamo.

NOTE: Parziali: 20-12; 24-16; 23-24; 16-17. Falli: Scafati 20; San Severo 26. Usciti per cinque falli: nessuno. Espulsi: Contento. Tiri dal campo: Scafati 26/58 (46,4%); San Severo 25/57 (43,9%). Tiri da due: Scafati 16/28 (57,1%); San Severo 16/40 (40,0%). Tiri da tre: Scafati 10/28 (35,7%); San Severo 9/17 (52,9%). Tiri liberi: Scafati 21/25 (84,0%); San Severo 10/17 (58,8%). Rimbalzi: Scafati 38 (8 off.; 30 dif.); San Severo 31 (7 off.; 24 dif.). Assist: Scafati 23; San Severo 8. Palle perse: Scafati 14; San Severo 13. Palle recuperate: Scafati 7; San Severo 6. Stoppate: Scafati 3; San Severo 1.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here