Formazione e confronto: a Giffoni dal 22 al 29 luglio c’è “School Experience – Alleanze per la scuola”.

0
70

La formazione e il confronto sono due esigenze fondamentali di chi è chiamato ad accompagnare le nuove generazioni nel loro percorso di crescita, soprattutto in un momento in cui si è costretti a fare i conti con nuove esigenze. Le ricerche portate avanti dall’Impresa Sociale Con i Bambini evidenziano come la povertà educativa minorile sia un’emergenza – avvertita da più parti – soprattutto nel post Covid. A tale emergenza non si può che rispondere in maniera compatta e collaborativa attraverso un’azione che non è solo della scuola ma di tutta la comunità educante, ovvero di tutti gli attori che possono, e devono, essere coinvolti nella cura e nella formazione dei minori e dunque la famiglia ma anche le associazioni culturali e sportive o le istituzioni locali.

A tale comunità Giffoni Experience, insieme alla Direzione Didattica Don Milani – con il coordinamento della dirigente Daniela Ruffolo – ha destinato, dal 22 al 29 luglio, nell’ambito della 52esima edizione del Giffoni Film Festival, un programma di incontri formativi dal titolo School Experience- Alleanze per la scuola”, che offriranno l’opportunità di fare il punto della situazione, di individuare possibili e ulteriori sinergie, di avanzare proposte fattive per affrontare il prossimo futuro, di evidenziare best practises. Gli incontri rientrano tra le proposte del Progetto “16 Modi di Dire Ciao” realizzato dall’Ente Autonomo Giffoni Experience grazie al finanziamento dell’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Si parte il 22 alle 11, nell’aula magna della Don Milani con Marco Orsi, ideatore del modello Scuola senza zaino, mentre a Daniela Pampaloni, dirigente scolastico, toccherà discutere di “L’ora di lezione non basta”. Il 25 luglio, stesso posto e stessa ora, Patrizia Imperato, procuratore presso la Procura dei minorenni di Salerno, parlerà dei pericoli della rete, alla presenza dei dirigenti della polizia postale, a cui seguirà la proiezione del film “Haters e piccoli eroi” prodotto proprio dalla polizia postale. Il giorno seguente, sempre alle 11 nell’aula magna della Don Milani, si discuterà di “Quando la gioia del gioco diventa scienza” con Caterina Pesce, professore associato discipline motorie e sportive Università di Roma Foro Italico, ideatrice del modello Joy of Moving e con Loredana Pellegrino, neuropsichiatra infantile, Cnis Salerno.

Il tema del 27 luglio sarà “Alleanze educative e paesaggi di apprendimento” con Giuseppina Rita Jose Mangione, primo ricercatore Indire, responsabile della struttura di ricerca sulle piccole scuole; Pamela Giorgi, Scuola allo schermo; Daniela Ruffolo, Ds don Milani, Giffoni Valle Piana Edu@ction Valley; Valentino Pusceddu, dirigente scolastico IC Pirri 1 e 2 di Cagliari. Il 28 alle 10.30, nella sala conferenze di Giffoni Experience, il tema sarà “Safer Internet Centre – Generazioni connesse” con Barbara Floridia, sottosegretaria del Ministero dell’Istruzione ed Ettore Acerra, direttore generale Usr Campania. Si chiude il 29 luglio alle 11 con un focus su Scuola viva: è attesa la partecipazione di Lucia Fortini, assessore all’Istruzione della Regione Campania.

Questa iniziativa conferma la forte collaborazione che esiste tra la scuola, il terzo settore e gli enti locali, in particolare Giffoni, che è volano di cultura nell’ambito della comunità educante e della nostra Edu@ction Valley, perseguendo l’obiettivo di una società che si rigenera attraverso la lotta alla dispersione scolastica, il sostegno di una cultura green, lo sviluppo sostenibile, l’economia circolare, in una parola la promozione e il sostegno di una cittadinanza attiva – spiega Daniela Ruffolo – Inoltre avremo al nostro fianco Indire, che è l’ente di ricerca del Ministero per la formazione e questo ci regala ancora maggiore forza e passione per educare al cambiamento”. “L’evento è un tassello di un quadro molto più ampio che, per volontà del direttore Gubitosi, vede coinvolto Giffoni, e non solo attraverso il cinema, nella formazione dei ragazzi e dei docenti. Ognuno deve fare la sua parte, ognuno deve contribuire come può ad aprire nuovi orizzonti per costruire insieme nuove competenze”, ha sottolineato Antonia Grimaldi del team direzione di Giffoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here