Chiusura Reparto Chirurgia Vascolare a Vallo della Lucania, le proteste di medici e politici

Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven

Il Segretario Regionale di Italia del Meridione Campania Gianfrancesco Caputo, ha inviato alla Direzione dell’Azienda Sanitaria Locale di Salerno e al Sindaco di Vallo della Lucania, una nota di protesta relativamente alla chiusura del Reparto di Chirurgia Vascolare presso il presidio ospedaliero San Luca di Vallo della Lucania.

La chiusura del reparto è avvenuta in seguito al pensionamento dell’ultimo medico, Primario del reparto di Chirurgia Vascolare, senza che nessuna adeguata sostituzione sia stata messa in atto. Questa situazione ha creato un vuoto significativo nei servizi sanitari offerti alla comunità locale e pone in pericolo la salute e il benessere dei cittadini che necessitano di cure specifiche in ambito vascolare.

La mancanza di un reparto specializzato in questa disciplina mette a rischio la sicurezza e la qualità delle cure per i pazienti affetti da tali patologie, costringendoli a cercare assistenza in altre strutture, spesso distanti e difficilmente raggiungibili.

Chiediamo con forza che venga immediatamente intrapresa un’azione correttiva per garantire la riapertura e la piena operatività del Reparto di Chirurgia Vascolare presso il presidio ospedaliero San Luca di Vallo della Lucania. È fondamentale assicurare la presenza di personale medico specializzato e adeguatamente formato per garantire cure efficaci e tempestive a chi ne ha bisogno.

Non possiamo permettere che la nostra salute diventi una vittima degli interessi finanziari. Italia del Meridione Campania chiede al Direttore dell’Azienda Sanitaria locale di riconsiderare questa decisione e di investire nelle strutture che salvano vite anziché metterle a rischio.

Uniamoci per difendere il diritto a una sanità accessibile e di qualità. La salute dei nostri concittadini non può essere sacrificata sull’altare dei tagli di bilancio.

Segreteria Regionale IdM Campania

“E’ scandalosa la chiusura del reparto di Chirurgia Vascolare all’ospedale di Vallo della Lucania, da sempre considerato una eccellenza della provincia di Salerno. E’ evidente che il governatore De Luca, che gestisce la sanità campana da più di otto anni, non ha alcun rispetto per il diritto alla salute dei cittadini del territorio cilentano e per la professionalità di chi lavora con dedizione e sacrificio all’interno del San Luca”.

Lo dichiara, in una nota, la deputata Imma Vietri, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Commissione Sanità della Camera: “L’ospedale vallese, incluso nel Piano ospedaliero regionale come Centro traumatologico zonale, svolge un ruolo cruciale nell’accogliere pazienti politraumatizzati. E la chiusura di reparti chiave, come Chirurgia Vascolare e Neurochirurgia, rischia di compromettere ora l’accessibilità alle cure in emergenza urgenza per i cittadini del Cilento e del Vallo di Diano”. “Invece di attaccare ogni giorno il Governo Meloni imitando Crozza e di pensare egoisticamente alla sua carriera all’interno del Pd – aggiunge Vietri – sarebbe opportuno che il governatore della Campania si occupasse una volta per tutte di come risolvere i numerosi problemi che, da tempo, accomunano gli ospedali salernitani e campani. Ormai la sanità nella nostra regione è al collasso e certamente non saranno le ironie o gli show televisivi di De Luca a nascondere questa amara realtà” conclude Vietri.