Home Eventi e Manifestazioni Sii saggio guida sicuro, presentata la nuova edizione del progetto sulla sicurezza...

Sii saggio guida sicuro, presentata la nuova edizione del progetto sulla sicurezza stradale, Gigi e Ross testimonial.

0

Il progetto «Sii saggio guida sicuro» chiama a raccolta le scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio campano e da quest’anno anche gli studenti universitari della Regione Campania.

L’iniziativa, alla IX edizione, è stata presentata questa mattina nell’Auditorium della Giunta Regionale della Campania, al Centro Direzionale, alla presenza dei promotori, Anci Campania e Regione Campania, del soggetto attuatore Associazione Meridiani e del presidente della Commissione Tecnica di “Sii Saggio, Guida Sicuro”, Alfonso Montella. Tante le autorità di pubblica sicurezza presenti nel parterre, da Antonio De Jesu ai comandanti dell’arma dei carabinieri e della polizia di Stato.

 

«Il progetto prevede, in prima istanza, incontri formativi nei Comuni della Campania, soprattutto quelli a più alta incidentalità, che costituiranno una rete attraverso i loro sindaci – ha affermato Carlo Marino, sindaco di Caserta e presidente Anci Campania –. Insieme alle forze dell’ordine e alle polizie locali, con la Regione Campania, contribuiremo in maniera importante a questo progetto e a creare un’alleanza che non cali proposte dall’alto. Per questo mi piace molto l’idea di rendere i giovani protagonisti con concorsi di idee. La sicurezza deve diventare la nostra nuova etica, una bandiera del vivere civile». Impegno confermato anche dal segretario regionale Anci, e sindaco di Gragnano, Nello D’Auria: «L’apporto di Anci è stato determinante in questo progetto: abbiamo attuato un’azione di sensibilizzazione nei confronti di tutti i Comuni della Regione Campania, su una tematica particolarmente sentita. Il progetto diventerà una best practice e vedrà il coinvolgimento di moltissime scuole. Puntiamo a creare una nuova consapevolezza tra i ragazzi, sono convinto che sarà un successo e un’eccellenza». Molto emozionante il video presentato, uno spot realizzato dai testimonial Gigi e Ross, che sottolinea i rischi alla guida: essere spericolati, troppo ubriachi o troppo connessi può rivelarsi fatale. «Viviamo in una società che corre veloce rispetto a tutti – dicono Gigi e Ross – bisogna essere multitasking, facendo 300 cose al minuto. Quando in realtà bisognerebbe riflettere sul fatto che la vita è un bene prezioso e rispettarla significa ragionare un secondo in più». La premiazione degli elaborati avverrà ad aprile 2023 nella città di Napoli con la realizzazione di un «Villaggio sulla sicurezza stradale» e di un galà. Entusiasta dell’iniziativa l’assessore alla sicurezza e alla legalità della Regione Campania, Mario Morcone: «Più che una scommessa è una responsabilità che dobbiamo assumerci perché i nostri ragazzi, ricordiamo che il progetto è riservato alla fascia 16-25 anni, hanno bisogno di conoscere i rischi a cui vanno incontro ovunque. E’ un modo per cercare di resistere ai momenti di stupidità che possono accadere e che sono accaduti spesso in passato a ciascuno di noi. Ritengo sia importante così come lo è coglierne l’interesse per il loro futuro».

L’impegno del Consiglio regionale è garantito dall’intenso lavoro in commissione bilancio dal suo presidente, Francesco Picarone, che ha assicurato le risorse per un progetto, divenuto una best practice da diversi anni: «E’ una campagna di grande valore perché è rivolta ai giovani e parte dal basso, dalle scuole, dai punti di aggregazione nelle città. Ho creduto sempre che una sperimentazione del genere possa dare grandi frutti e risultati, i fatti mi danno ragione e le premesse quest’anno sono ancora più importanti perché creiamo sul tema della sicurezza stradale una alleanza istituzionale che va dai sindaci alla regione, dalle scuole alle autorità di polizia, dagli ordini professionali al volontariato associativo. Una rete straordinaria che ha come obiettivo lo sviluppo di una responsabilità civica diffusa e consapevole».

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version