Salernitana, non basta una prova gagliarda, l’Atalanta vince all’Arechi, granata ultimi a 0 punti.

0
394
Salernitana’s Federico Bonazzoli in action during the Italian Serie A soccer match US Salernitana vs Atalanta BC at the Arechi stadium in Salerno, Italy, 18 September 2021.  ANSA/MASSIMO PICA 
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Nella notte dell’Arechi basta un guizzo di Zapata all’Atalanta per espugnare Salerno. Ma gli applausi, nonostante la quarta sconfitta consecutiva, sono tutti per la Salernitana che esce a testa alta..

A sorpresa Castori si affida alla coppia d’attacco della serie B: subito dentro Gondo (ufficializzato soltanto ieri) accanto a Djuric con Ribery trequartista e libero di svariare su tutto il fronte. La mossa sorprende l’Atalanta e garantisce ordine e profondità alla formazione di casa che imposta la partita su ritmi altissimi.

Pressione che mette in difficoltà i nerazzurri: nei primi minuti la squadra di Gasperini sbanda pericolosamente e la Salernitana per poco non ne approfitta. Kechrida (5′) servito da Ribery ci prova con un sinistro a giro che esce d’un nulla alla destra di Musso. La risposta dei bergamaschi, l’unica dei primi 45′, è affidata a Gosens (17′) che conclude dal limite ma trova sulla sua strada Belec che si distende e devia in angolo. La Salernitana ne ha di più, arriva sempre prima sulle seconde palle e, guidata dalla classe del francese, riesce ad essere anche intraprendente. Al 21′ ci prova Mamadou Coulibaly con una bordata dalla distanza che si abbassa improvvisamente e scheggia la parte alta della traversa.

All’intervallo i granata escono tra gli applausi. E nella ripresa, anche senza Ribery, la squadra di casa continua a brillare. Dopo nemmeno sessanta secondi Gondo incrocia di sinistro costringendo Musso a un intervento super per salvare la Dea. Sei minuti dopo la palla del possibile 1-0 capita sui piedi di Djuric che strozza troppo la conclusione. L’occasione più ghiotta, però, capita al 25′ sui piedi di Obi che lanciato a rete da Bonazzoli, a tu per tu con Musso, centra in piano il palo, strozzando in gola l’urlo di gioia ai 13mila dell’Arechi. Puntuale, cinque minuti dopo, si materializza la legge del “gol sbagliato, gol subito”. Ilicic (30′) va via a Bogdan in area di rigore, serve Zapata che beffa Lassana Coulibaly e di destro batte Belec.

(ANSA).

Moderatamente soddisfatto nonostante la sconfitta contro l’Atalanta Fabrizio Castori: l’allenatore della Salernitana commenta così il ko all’Arechi a Sky Sport.

“Bisogna continuare su questa strada, oggi la partita è stata un punto di riferimento importante. Stasera è una base di partenza, ho ritrovato la mia squadra, quella che gioca con aggressività, in verticale. Abbiamo messo in difficoltà l’Atalanta, che gioca in Champions League”.

“È una sconfitta immeritata, purtroppo poi le occasioni hanno deciso la gara, però come prestazione è da prendere come punto di riferimento perché giocando così la salvezza arriverà”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here