Ryanair, da agosto 16 voli settimanali su 3 rotte dall’Aeroporto di Salerno

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Ryanair, la compagnia aerea numero 1 in Europa e in Italia, ha annunciato oggi (18 giugno) che inizierà le operazioni all’Aeroporto di Salerno-Costa d’Amalfi da agosto 2024, offrendo 16 voli settimanali su 3 nuove ed entusiasmanti rotte, e creando oltre 100 nuovi posti di lavoro locali.

Salerno diventerà il 32° aeroporto italiano del sempre più esteso network di Ryanair, che continua ad investire, a garantire connettività e posti di lavoro più di qualsiasi altra compagnia aerea in Italia. Le 3 nuove ed entusiasmanti rotte di Ryanair offriranno collegamenti diretti da Salerno a Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino quest’estate, stimolando il turismo in entrata e le opportunità di business, oltre a fornire maggiore connettività ai cittadini e ai visitatori della Campania con le tariffe più basse d’Europa.

 

Il nuovo operativo di Ryanair su Salerno includerà:

  • 3 nuove rotte – Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino
  • 16 voli settimanali da/per Salerno
  • Oltre 130,000 passeggeri totali all’anno
  • Oltre 100 nuovi posti di lavoro

 

Mentre Ryanair sta lanciando nuove rotte e garantendo crescita a Salerno, purtroppo siamo stati costretti a ridurre la connettività nella vicina Napoli a causa dell’ingiustificabile aumento del 30% dell’addizionale municipale/tassa sul turismo. A seguito della recente decisione del Consiglio di Stato di abolire un simile aumento ingiustificabile della tassa a Venezia, la città di Napoli è ora un’eccezione, non solo in Italia, ma in tutta Europa, dove aeroporti, città e regioni (tra cui più recentemente il Friuli-Venezia Giulia) stanno riducendo i costi di accesso per garantire maggiore connettività, turismo e posti di lavoro. Ryanair chiede nuovamente al sindaco Manfredi di abolire immediatamente questo ingiustificabile aumento del 30%, come è stato fatto a Venezia, per preservare connettività, turismo e posti di lavoro, non solo per la città di Napoli, ma anche per l’intera regione Campania in vista della stagione invernale.

Il Chief Commercial Officer di Ryanair Jason McGuinness ha dichiarato:

 

“In qualità di compagnia aerea numero 1 in Europa e in Italia, Ryanair è lieta di annunciare che stiamo portando le tariffe più basse d’Europa a Salerno con il lancio di oltre 16 voli settimanali su 3 nuove popolari rotte quali Londra Stansted, Milano Bergamo e Torino da agosto 2024. Le nuove rotte di Ryanair da/per Salerno porteranno a una significativa crescita del traffico e del turismo, aumentando le opzioni per i cittadini della Campania di viaggiare per lavoro, appuntamenti medici o per visitare amici e familiari.

Abbiamo lavorato a stretto contatto con la direzione di GESAC per portare le tariffe basse di Ryanair e maggiore connettività a Salerno. Per confermare il nostro impegno verso Salerno e l’intera regione Campania, siamo lieti di confermare che le due rotte nazionali – Milano Bergamo e Torino – continueranno nella stagione invernale 2024/25, offrendo più connettività tutto l’anno, turismo e posti di lavoro per Salerno e l’intera regione Campania.

Questa incredibile crescita a Salerno è in netto contrasto con la situazione di Napoli, dove siamo stati costretti a ridurre la connettività a causa dell’ingiustificabile aumento del 30% dell’addizionale municipale/tassa sul turismo. Chiediamo nuovamente al sindaco Manfredi di abolire urgentemente questo ingiustificabile aumento, come è stato fatto a Venezia, per preservare connettività, turismo e posti di lavoro in vista della stagione invernale.

 

Ryanair invita inoltre il Governo italiano e gli altri Comuni a seguire l’esempio della regione Friuli-Venezia Giulia e abolire completamente l’addizionale municipale/tassa sul turismo in tutti gli aeroporti italiani, consentendo a Ryanair e alle altre compagnie aeree di incrementare ulteriormente il traffico, il turismo e l’occupazione per l’Italia. Se il Governo italiano abolirà la regressiva addizionale municipale/tassa sul turismo, Ryanair risponderà con un investimento di 4 miliardi di dollari in Italia, aggiungendo 40 nuovi aerei, ulteriori 20 milioni di passeggeri all’anno, oltre 250 nuove rotte e 1.500 nuovi posti di lavoro.

Per celebrare l’arrivo di Ryanair a Salerno, Ryanair ha lanciato una promozione di 3 giorni sulle sue 3 nuove rotte con tariffe a partire da €24,99 in vendita solo su ryanair.com

Roberto Barbieri, Amministratore Delegato GESAC, ha dichiarato:

“La popolarità e l’apprezzamento della compagnia aerea irlandese, sia in Italia che all’estero, rappresentano un significativo valore aggiunto per incrementare i volumi di traffico su Salerno e supportare lo sviluppo del turismo e l’economia del territorio.

Grazie a Ryanair, lo scalo di Salerno-Costa d’Amalfi consolida l’offerta voli sia sul segmento nazionale, con Bergamo e Torino tutto l’anno, che sull’internazionale, con il rafforzamento dei collegamenti con Londra. Questa partnership è il frutto di un intenso lavoro di squadra mirato a soddisfare le esigenze di mobilità dei cittadini e dei tanti turisti che desiderano visitare la nostra regione che può finalmente contare su un secondo aeroporto, con un’offerta di voli stabile e destinata a crescere.

Dopo l’allungamento della pista, che ha permesso a GESAC di chiudere gli accordi con le tre principali compagnie low cost sul mercato nazionale, il lavoro continua con la seconda fase del Piano di Sviluppo che prevede, fra gli altri investimenti, l’ulteriore allungamento della pista fino a 2.200 metri e la realizzazione, nel 2026, del nuovo Terminal Passeggeri, di circa 16mila metri quadrati, che rifletterà i più elevati standard ambientali.”