Revoca determina Arpac, soddisfazione della CGIL:

0
903
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

La segreteria regionale della CGIL FP ha appreso, con soddisfazione, della revoca della determinazione dirigenziale n. 18 del 22/02/2017 del Direttore ad interim del Dipartimento Provinciale di Salerno avente ad oggetto “Redistribuzione del personale all’interno delle UU.OO del Dipartimento Provinciale di Salerno”, revoca avvenuta con DISPOSIZIONE del Commissario dell’ARPAC Avv.Stafano Sorvino N. 63 DEL 03/07/2017.

La CGIL FP a giugno, dopo varie iniziative che  hanno anche  evidenziato l’assenza del requisito dell’idoneità alle  strutture complessa in ARPAC del dott. De SIO in quanto lo stesso  non ha mai partecipato in ARPAC ad alcuna selezione, ha adito al Tribunale di Salerno, contro la  determinazione n. 18 del 22/02/2017 per comportamento antisindacale  contestando  al Direttore ad Interim di aver proceduto, in assenza di una preventiva informativa, circa i criteri da adottare, con le Organizzazioni Sindacali, sulla redistribuzione del personale assegnato al Dipartimento Provinciale di Salerno.

 

Se i soggetti attori, principali e secondari,  della determina n. 18 del febbraio 2017, che ha generato un vero e proprio mercato delle posizioni, ritengono di essere stati e di essere nel giusto, di non aver compiuto una “combine”, di non aver barattato i diritti individuali oltre quelli sindacali per altri interessi allora facciano valere le loro idee ed impugnino allora la disposizione del Commissario Sorvino.

 

La CGIL FP ha contestato l’eccesso di potere ed il palese disprezzo assunto dal Direttore ad Interim della disposizione emanata del Commissario n. 157/GC del 10/11/2014 che al punto 2 dispone: “L’immediata sospensione di tutti gli ordini di servizio e determine del personale che non siano stati sottoposti all’autorizzazione del Commissario e che non rientrino nelle ordinarie facoltà di razionalizzazione e miglioramento del servizio nell’ambito della stessa unità operativa”.

Ci saremmo aspettato altro dalla politica e dal management.

 

Restiamo in attesa delle determinazioni che il tribunale vorrà effettuare in merito alla nostra azione legale, rilevando, comunque, come sia “molto singolare” la nomina del Dott. De SIO a Direttore di Dipartimento di Salerno in seguito alla revoca da parte del Commissario della determina n.18 del febbraio 2017.

 

La CGIL  nel prosieguo lavorerà, come sempre, nello spirito delle corrette relazioni sindacali e di leale collaborazione con i rappresentanti dell’Azienda, per la tutela dei diritti dei lavoratori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here