Laura Meli vince il “Premio Poesis – Vietri sul Mare  2021” . La rinascita attraverso la poesia.

0
1425

“Una farfalla oggi  inizia  la sua rivoluzione. Io mi alzo e salto con lei. Le rinascite accadono in silenzio”. Sono i versi finali della poesia “Metamorfosi” con la quale la giovanissima Laura Meli di Carpi (Modena), ha vinto la VII edizione del Concorso nazionale di poesia per studenti d’istituti superiori: ” Poesis – Vietri sul Mare”, organizzato dall’associazione culturale “La Congrega Letteraria” di Vietri sul Mare diretta artisticamente dal professor Antonio Gazia e da Alfonso Vincenzo Mauro. La giovane poetessa, che adesso è iscritta alla Facoltà di “Lettere Moderne”, ha dedicato il premio: “A una rinascita mia e della scrittura, con la quale ho sempre avuto un rapporto viscerale: io dò vita alla scrittura, con l’inchiostro, e lei mi delinea e mi definisce. E’ una necessità per me scrivere ”. A premiarla, presso lo storico oratorio dell’Arciconfraternita di Vietri, sono stati il Sindaco Giovanni De Simone,  il Presidente del Consiglio Comunale Daniele Benincasa, che anche quest’ anno hanno sostenuto e  seguito tutte le iniziative organizzate da “La Congrega Letteraria”, e l’avvocato Carlo de Felice, membro del Consiglio Direttivo della Pro-Loco di Vietri sul Mare, presieduta da Cosmo Di Mauro , che ugualmente sostiene la “Congrega Letteraria”. Al secondo posto si è classificato Joshua Raphael Singh di Piedimonte Matese (Caserta) con la poesia “Sere d’agosto”. Al terzo posto si è classificato Giovanni Clarizia di Ardea (Roma) con la poesia “Vetri sul Mare”. Il “Premio del Pubblico”, decretato dalle oltre 14000 visualizzazioni su Facebook, dedicato al compianto Francesco Citarella, uno dei fondatori della “Congrega Letteraria “ è stato vinto da Joshua Raphael Singh, mentre quello dello scorso anno è stato vinto da Valentina Merlo. Durante la serata c’è stato  una sorta di passaggio di testimone poetico tra i premiati delle due edizioni del Premio: 2020  e  2021. Il primo premio del 2020 è stato assegnato a Gabriele Zerbola di Biella che con la sua ironica poesia “Goliardici appunti di un pisolino all’ultimo banco”, letta con una simpatica interpretazione di Alfonso Vincenzo Mauro, ha divertito tutti i presenti. Al secondo posto, con la poesia “Passioni d’amore”, Margherita Angela Proverbio di Milano. Al terzo posto, con la poesia “Una Ragazza”, la poetessa di Reggio Emilia,  Giulia Pecoraio. Menzioni di merito 2021 ad Alessandro Torri, per la poesia “Sigaretta” e  a Monica Giuliano per la poesia “Inferno”. La Menzione di merito 2020 è stata assegnata a Elisa Maffeis da Bolbeno (Trento).

Di grande fascino i  premi in ceramica  realizzati dai ceramisti vietresi:  le lire realizzate da Salvatore Scalese, in arte Sasaska , gli asinelli da Elisa D’Arienzo e  le placche ceramiche,   con l’effige dell’asinello letterato, da Daniela Scalese , tutti dell’associazione “Fabrica” di Vietri. Il Presidente del Consiglio Daniele Benincasa , Assessore alla Ceramica, ha sottolineato l’importanza del Premio :” Contribuisce a far conoscere i nostri prodotti ceramici  e i nostri artisti ceramisti in tutta Italia: Vietri è Ceramica, Vietri è Cultura”. Il Sindaco Giovanni De Simone ha illustrato le tante iniziative organizzate dall’Amministrazione Comunale durante le festività natalizie: ” Oltre  alle “Luci di Natale” e al “Premio Poesis”, al quale partecipano giovani poeti provenienti da tutta l’Italia e che quindi, oltre a diffondere ulteriormente la cultura sul nostro territorio, lo fa conoscere in tutta Italia, sono previste mostre e concerti, finalmente in presenza con le opportune precauzioni, il 7 dicembre, inoltre, inaugureremo l’Aula Consiliare restaurata da uno dei maggiori restauratori italiani, l’architetto Antonio Forcellino che è nato a Vietri”.  Per l’edizione 2020 sono arrivati oltre 200 elaborati da tutta Italia Per l’edizione 2021 quasi 400  che sono stati esaminati dalla giuria  presieduta dal professor Antonio Avallone,  e composta da :  Antonio Gazia,  Rosa Viscito,  Franco Bruno VitoloEleonora Rimolo, Letizia Pizzarelli e Alfonso Vincenzo Mauro che hanno anche letto le motivazioni che hanno determinato la scelta delle poesie che hanno vinto il “Premio Poesis” definito dal professor Franco Bruno  Vitolo : “Un premio necessario”.  (Foto di Edoardo Colace).   (Pubblicato su “Il Quotidiano del Sud” edizione di Salerno).                                                                                                   Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here