Jomi Salerno fuori dall’Europa, Ankara prevale nel doppio confronto.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno

È la Jomi Salerno ad imporsi nel match di andata del Round 2 di Ehf European Cup disputato questo sabato alla Palumbo di Salerno contro l’Ankara Yenimahalle. Un esordio in Coppa Europea, quello per la stagione in corso, in cui a guidare le salernitane sono state le atlete di maggiore esperienza, capaci di trascinare fuori dai momenti di difficoltà il gruppo e guidarlo fino alla vittoria conclusiva. Un avvio di gara non semplice per il sette allenato da Laura Avram che, nei primi minuti del match, ha subito la veemenza e la qualità delle ospiti. Sulle gambe le salernitane, nel corso del primo tempo hanno sempre dovuto inseguire le turche dell’Ankara, solide in difesa e rapide nel costruire le azioni offensive, sempre in vantaggio sulle padrone di casa grazie all’ottima Bas, migliore marcatrice tra le sue. Anche sfortunate le ragazze della Jomi Salerno con tanti palloni stampati sui pali nella prima frazione di gioco, ma comunque sempre abili a tener vivo il botta e risposta con le turche dell’Ankara e a chiudere il primo tempo con un’unica rete di svantaggio. Una gara dal doppio volto per la Jomi Salerno che, al rientro in campo per la seconda frazione di gioco, è riuscita a tener testa alle ospiti con atteggiamento rinnovato e maggiore esplosività pure sul piano fisico. Mai in parità nel corso della prima frazione di gioco, è nell’ultimo quarto d’ora del match che le padrone di casa ha provato a fare la voce grossa sulle avversarie prima portandosi in parità sul 29 – 29, poi superando le avversarie grazie ai tiri dai 7 metri messi in rete dall’esperta Lucila Stettler. Chiuso il match sul risultato di 34 – 33, sarà una gara altrettanto avvincente e combattuta quella valida per il ritorno del Round 2 di EHF European Cup, in programma domani alle 18.30 alla Palumbo.

 

“Nel primo tempo abbiamo fatto tantissimi errori, avevamo iniziato la gara molto pesanti sulle gambe, molto tese e abbiamo pagato molte disattenzioni su palloni importanti. Siamo state brave a recuperare quando abbiamo trovato le collaborazioni giuste in attacco sulle quali avevamo lavorato in settimana – ha dichiarato il tecnico della Jomi Salerno Laura Avram –. È uscito fuori il carattere della squadra, ognuna di loro ha iniziato a mettere in campo le proprie doti. Sono veramente felice per la reazione che hanno avuto, ma siamo a metà dell’opera. Domani sarà una gara tostissima, abbiamo poco tempo per recuperare. Domani sarà ancora più dura perché le batterie saranno più scariche e gli sbagli si pagheranno il doppio rispetto ad oggi, ma resto fiduciosa”.

Jomi Salerno – Ankara Yenimahalle 34 – 33 (Primo tempo 17 – 18)

 

Jomi Salerno: Stellato, Dalla Costa (VK) 5, Rossomando, Calzado De Toro 1, Avagliano 0, Squizziato 4. Di Giugno, Stettler 6, Manojlovic 4, Napoletano 7, Chianese 0, Pereira, Lauretti Matos 3.

ALL. Laura Avram

Ankara Yenimahalle: Akalin, Uzun 4, Ozdemir 4, Tugel 2, Akgul 1, Kocabiyik, Karaarslan 7, Tezkorkmaz, Ozkasikci 1, Bas 11, Dundar, Kaya 3, Ozkan, Kaya.

ALL. Eler Serdar

Arbitri: Pagh – Pontoppidan

Ehf Delegate: Fahredin

La Jomi Salerno saluta l’EHF European Cup con l’amaro in bocca. Dopo la vittoria acquisita nel match di andata, con le salernitane capaci di imporsi sull’Ankara Yenimahalle col risultato di 34 – 33, un match tiratissimo tra le due squadre è andato in scena anche questa domenica. Il botta e risposta tra l’Ankara e la Jomi è proseguito, infatti, anche nella gara di ritorno del Round 2 di European Cup. Con le avversarie sempre brave a chiudersi in difesa ed impedire così le incursioni delle salernitane e sempre efficaci, poi, nelle ripartenze e precise nel cercare e trovare il gol. Non sono state da meno le ragazze allenate da Laura Avram, nonostante la stanchezza e la tensione palpabile tra le due formazioni, comunque brave a chiudere il primo tempo in vantaggio di un punto. Qualche errore di troppo e passaggi poco precisi hanno vanificato per alcuni tratti del match le collaborazioni tra le salernitane, con Ramona Manojlovic spesso imprecisa ma, comunque, indispensabile nel guidare le sue fino alla conclusione del primo tempo. Nella seconda frazione di gioco le salernitane partono forte, riuscendo ad allungare di tre punti sul sette di Eler, un vantaggio, però vanificato per l’eccessiva fretta e il troppo nervosismo in campo. Errori da una parte e dall’altra caratterizzano il secondo tempo, ma l’Ankara è brava con la temibilissima Ozkasikci (miglior marcatrice del match) a recuperare l’esiguo vantaggio e a superare la Jomi. Lucila Stettler, sul finale, manca due enormi occasioni per poter chiudere il match, con le turche brave a sfruttare il momento di difficoltà conclusivo delle salernitane portandosi sul 24 – 22. Sfumato il sogno europeo (sarebbe, infatti, bastato chiudere il match in parità per passare il turno), per la Jomi Salerno è già tempo ora di rituffarsi in campionato. Mercoledì 19 ottobre alle ore 18.30 la Jomi Salerno ospiterà il Prato per il recupero della 5^ giornata di campionato.

 

“Avevamo la partita in mano fino ad un certo punto, la delusione è immensa perché dovevamo gestire meglio i tre gol che avevamo sopra. Avevo chiesto molta disciplina, un attacco un po’ più lungo, ma abbiamo iniziato ad avere fretta e abbiamo buttato dei palloni proprio perché ci siamo innervosite – ha dichiarato il tecnico della Jomi Salerno Laura Avram -. Loro hanno avuto la meglio perché hanno giocato più sul sicuro, non avevano bisogno di tanti gol, ma dei giusti gol. Abbiamo subito tante penetrazioni nell’uno contro uno, ma anche tanti rigori. Faccio comunque i complimenti alle ragazze perché hanno lottato fino alla fine. Ora ci buttiamo subito nel campionato: mercoledì c’è la partita contro Prato, poi venerdì partiamo per la trasferta contro Mezzocorona. Abbiamo bisogno di riprenderci dal punto di vista mentale e fisico, rimetterci a lavoro e ripartire in campionato al 100%”.

 

Ankara Yenimahalle – Jomi Salerno 24 – 22 (Primo tempo 11 – 13)

 

Ankara Yenimahalle: Akalin, Uzun 1, Ozdemir 3, Tugel 3, Akgul, Kocabiyik, Karaarslan 2, Tezkorkmaz, Ozkasikci 11, Bas 3, Dundar, Kaya 1, Ozkan, Kaya.

ALL. Eler Serdar

 

Jomi Salerno: Stellato, Dalla Costa (VK) 3, Rossomando, Calzado De Toro 2, Avagliano, Squizziato, Di Giugno, Stettler 3, Bajciova 1, Manojlovic 8, Napoletano 2, Chianese, Pereira, Lauretti Matos 3.

ALL. Laura Avram

 

Arbitri: Pagh – Pontoppidan

Ehf Delegate: Fahredin