Incendo ad Eboli, Arpac al lavoro per monitorare diossine.

Dopo il successo del 2023 Vittoria Assicurazioni, in occasione del Torneo Italiano di Beach Rugby, torna sulle spiagge d’Italia con il Vittoria for Women Tour con Federazione Italiana Rugby e Specchio dei tempi. In ogni tappa sarà possibile sostenere la lotta contro i tumori femminili con una donazione, fare una visita senologica gratuita e divertirsi al Vittoria Village.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno

A seguito dell’incendio divampato ieri a Eboli nel primo pomeriggio in un deposito situato a via Cupe Inferiore, Arpac ha attivato un monitoraggio per misurare nell’area interessata le concentrazioni in atmosfera di un set di inquinanti, comprendente diossine, furani, PM10, idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e metalli. Una squadra di tecnici Arpac del dipartimento di Salerno è intervenuta ieri tempestivamente, d’intesa con i Vigili del fuoco, posizionando nei pressi del sito dell’incendio campionatori per il monitoraggio di tali inquinanti.

A un primo sopralluogo, il materiale combusto è apparso composto, tra l’altro, da plastica, polistirolo, carta. L’incendio, cominciato intorno alle 14, è apparso prontamente circoscritto dall’intervento dei Vigili del fuoco, con spegnimento delle fiamme alle 16.45 circa.

Il vento, di intensità media nel pomeriggio/sera di ieri, orientato in direzione sud est e poi nord est, ha favorito la rapida dispersione del fumo nerastro sprigionato dall’incendio.

I risultati delle attività in corso verranno diffusi non appena disponibili.