realizza un sito ecommerce di successo, aumenta il tuo fatturato in sole 72 ore
Home Cultura e Società Associazionismo Il dottor Giuseppe Pitari, tra innovazione e  ricerca , al “Rotary Club...

Il dottor Giuseppe Pitari, tra innovazione e  ricerca , al “Rotary Club Salerno Est”.

0

“Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle nello stesso modo”. Ha esordito con questa citazione di  Albert Einstein il dottor Giuseppe Pitari, Governatore Nominato per l’anno 2024/2025 nel “Distretto Rotary  2110” della Sicilia e dell’Isola di Malta,  cofondatore e amministratore unico  della  “Vera Salus Ricerca”, un’azienda specializzata nella ricerca biomedica,  che ha le sue sedi a Catania e a Siracusa, durante la conviviale rotariana a lui dedicata,  organizzata all’Hotel Mediterranea,  dal “Rotary Club Salerno Est”, presieduto dal professor Rodolfo Vitolo, nell’ambito degli incontri di formazione culturale organizzati dal Club:” Siamo impegnati  in un percorso di crescita della formazione culturale del nostro Club. E’ importante sviluppare percorsi nuovi   e rendere edotti i nostri soci sulle innovazioni che ci sono in  vari ambiti”. Il dottor Pitari ha parlato di “Rotary ed innovazione” e  spiegato anche  quella che è la mission della sua azienda:” Promuovere la salute e il benessere della persona umana nella sua globalità. La nostra ricerca biomedica è finalizzata alla scoperta di nuovi target molecolari che si traducano in innovative tecnologie per la cura del paziente, non solo oncologico. Il focus sperimentale è incentrato sui quattro tumori maligni più diffusi a livello mondiale e che mietono il maggior numero di morti tra i pazienti oncologici: i carcinomi del colon-retto, del polmone, della mammella e della prostata. L’obiettivo ultimo di VSR è la creazione di nuovi trattamenti o dispositivi medici che possano essere utilizzati per prevenire l’insorgenza della malattia tumorale, per curare il paziente affetto da tumore maligno o per prolungare la sopravvivenza del malato oncologico terminale”. L’azienda del dottor Pitari fa ricerca  nel campo  farmaceutico, del nutraceutico,  dell’agroalimentare  e dell’alimentare in generale:”  Stiamo lavorando nel campo delle nuove molecole per la gestione e la cura di pazienti con varie patologie . Sono farmaci sintetizzati in maniera chimica o di origini naturali che modifichiamo in  laboratorio per renderli adatti a vari tipi di applicazioni: abbiamo brevettato una piattaforma  di nuove molecole  con l ‘applicazione nel campo dell’antiaging, oncologico , infiammatorio, come le  applicazioni renali e oculari”. La novità presentata dal dottor Pitari è la ricerca biomedica transazionale: “E’ la sintesi tra la ricerca di base e l’applicazione clinica. Ha origine negli Stati Uniti: è quella ricerca che parte dal banco del laboratorio per arrivare al letto del paziente, è finalizzata direttamente alla cura del paziente. Questa modalità sperimentale si è diffusa solo negli ultimi anni. Andiamo verso quella che viene e detta “la medicina personalizzata, “ cerchiamo di costruire molecole  e principi attivi  che siano sempre più mirati a quella patologia e a quella  categoria di pazienti, sempre più privi di effetti collaterali e sempre più efficaci; queste molecole sono derivate da sostanze naturali opportunamente modificate in laboratorio per renderle sempre più selettive  e più efficaci”. Il dottor Pitari che interagisce con grandi gruppi farmaceutici e agroalimentari, ha spiegato che i prodotti alimentari sono sempre più arricchiti di sostanze che hanno anche effetti biomedici importanti:” Stiamo lavorando per un grande gruppo che sta sviluppando prodotti antiaging,  anti invecchiamento, da utilizzare sia come molecole da ingerire, sia  a livello cosmetico. In questa parte di attività abbiamo già superato la sperimentazione animale con esiti positivi, dopo qualche applicazione umana, tra circa tre anni, questo prodotto sarà immesso sul mercato. I vantaggi saranno quelli di prevenire la comparsa di macchie e di rughe. E’ un prodotto che agisce anche sull’antinvecchiamento degli organi in generale. Naturalmente è fondamentale adottare una corretta alimentazione e un giusto stile di vita. Noi possiamo aiutare con i nostri farmaci nutraceutici o comunque con integratori che coadiuvano in vari ambiti. Il futuro ci riserva nuove frontiere. Abbiamo iniziato sull’oncologico dove la scienza sta facendo grandi passi ma c’è ancora moto da lavorare”.  Durante la serata, dopo l’intervento dell’Assistente del Governator Alfredo Marra,  che ha portato i saluti del Governatore del “Distretto Rotary 2101” Alessandro Castagnaro,  sono state presentate quattro nuove socie del Club; dal Past Governor Marcello Fasano; dal Presidente Rodolfo Vitolo; dalla socia Maria Vittoria Gargiulo e dal Past President Renato Vicinanza, le dottoresse: Rosa Cirillo, Alfonsina Gonnella, Raffaella Russo e Valeria Vitolo. Nello stesso anno in cui il dottor Pitari sarà Governatore del “Distretto Rotary 2110” sarà Governatore   del “Distretto Rotary  2101” della Campania , il Past Presidente del “Rotary Club Salerno Est” , il dottor Antonio Brando che ha annunciato l’avvio  delle iniziative per ricompattare il “Distretto Rotary 190” di tanti anni fa con incontri periodici per rinsaldare l’amicizia che è rimasta tra i soci dei distretti delle quattro regioni  coinvolte:   Campania Puglia, Basilicata,  Calabria Sicilia e Malta in occasione dei festeggiamenti dei 120 anni di Rotary, nel 2025.

Aniello Palumbo

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version