IL CLUB ROTARY SALERNO  EST E LA FELLOWSHIP DEGLI SCOUT, INSIEME   PER LA MENSA DEI POVERI SAN FRANCESCO.

0
705
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti

La “Mensa dei Poveri San Francesco”, di Via D’Avossa, nel Quartiere Carmine, dove ogni giorno arrivano tanti bisognosi a chiedere un pasto caldo,  in questo periodo, a causa della  pandemia, sta vivendo un momento di difficoltà come ci ha raccontato il fondatore della Mensa, Mario Conte ,che dal 1994,  con grande sacrificio e altruismo, porta avanti la Mensa:” In questo periodo purtroppo le persone che vengono da noi sono aumentate.  Vengono circa 170-180 persone al giorno. A volte siamo arrivati anche a 200 persone.  Consegniamo loro due cestini da asporto, uno per il pranzo e uno per la cena, perché non possono entrare nei locali della Mensa dove non si riuscirebbe a far rispettare la distanza di sicurezza. Molti di loro saranno costretti a mangiare per strada anche nel giorno di Natale.  Da quando è iniziata la pandemia siamo stati sempre aperti  e resteremo aperti anche a Natele  e a Capodanno: chiuderemo solo il giorno 27 dicembre e 1 gennaio ma daremo del cibo in più alle persone che verranno.  Oltre  agli extracomunitari a  causa del Covid arrivano anche molti anziani e oltre trenta famiglie salernitane, segnalateci da varie parrocchie, che prima lavoravano saltuariamente e che adesso non riescono più a trovare lavoro. I capifamiglia vengono a prendere i pasti, timidamente, con pudore, con i loro contenitori, la mattina presto.    Le spese si sono moltiplicate perché oltre agli alimenti dobbiamo comprare le vaschette capaci di contenere i cibi caldi, le buste e quant’altro.   In questo periodo particolare però sono diminuiti i benefattori che hanno paura di venire da noi. Chiediamo il loro aiuto: se non vogliono venire alla Mensa ci possono telefonare per far arrivare le loro offerte tramite corrieri, oppure possono effettuare una donazione sul nostro conto corrente.  Possono donare materie prime:  alimenti, come olio, carne, ma anche  detersivi, vaschette di alluminio,  posateria di plastica, e quant’altro”.

Al messaggio di aiuto lanciato da Mario Conte, anche sui social, ha immediatamente risposto il Cavaliere Augusto Sada che da socio rotariano ed ex scoutista ha  interessato i soci del “Club Rotary Salerno Est”, presieduto dal dottor Dino Bruno, e la Fellowship degli Scout, l’International Fellowship of Scouting Rotarians (IFSR),  rappresentata a Salerno dal Delegato Distrettuale Fabrizio Moscati, per raccogliere fondi per aiutare la Mensa dei Poveri. Ieri mattina i responsabili delle due associazioni, insieme al Cavalier Augusto Sada, si sono recati nella sede della Mensa per consegnare a Mario Conte un assegno di cospicuo importo che sicuramente servirà per cercare di superare almeno le  difficoltà del periodo natalizio. Oltre all’importo economico donato sono arrivate anche grandi quantità di pasta, olio e vari altri alimenti offerte dai tanti amici del Cavalier Sada, titolari di aziende che, con il loro contributo hanno raddoppiato la donazione.   Il “Rotary Club Salerno Est” già in passato ha aiutato la Mensa dei Poveri con altre iniziative, come l’acquisto di un furgone necessario per il rifornimento mensile presso il “Banco Alimentare” di Fisciano; un abbattitore di temperatura con refrigerazione forzata, e altro ancora,. come ha raccontato Mario Conte :” Se non fosse per alcune persone come i  soci rotariani che sono dei veri angeli, non sapremmo come andare avanti ”. (Pubblicato su “Il Quotidiano del Sud” edizione di Salerno

Aniello Palumbo

 

 

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here