Il Cavalier Tony Ardito è il nuovo Presidente del “Rotary Club Salerno”.

0
510

“Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso”. E’ questa la frase, scelta come motto dell’anno sociale rotariano 2022/2023, dal nuovo Presidente del “Rotary Club Salerno”, il Cavalier Tony Ardito, noto giornalista salernitano,  che ha ricevuto il collare e lo spillino  dalla presidente uscente, la professoressa Maria Rosaria Lombardi,  durante la tradizionale cerimonia del “Passaggio delle Consegne” tenutasi sul terrazzo del “Circolo Canottieri Irno” di Salerno. “ Questa frase, che mi ha colpito nel profondo e che ho scelto quale slogan del mio anno di presidenza, è stata scritta nel 1982 da Anne Herbert , scrittrice e pacifista americana” – ha spiegato il Presidente Ardito – “ Dice la Herbert: “La gentilezza può generare gentilezza tanto quanto la violenza genera violenza”. Affrontare dunque il mondo e il prossimo con gentilezza infonde tranquillità e fa in modo che l’altro sia ben disposto verso di noi. La gentilezza è  difficile da definire, ma facile da riconoscere: sono gentili quelle azioni compiute senza secondo fine, amorevoli, rispettose, che suscitano il sorriso e la gratitudine in chi le riceve, e appagano chi le compie”.  La Presidente uscente, Maria Rosaria Lombardi, dopo aver ringraziato i componenti del suo Consiglio Direttivo, ha ricordato, con grande coinvolgimento emotivo,  alcuni dei tanti progetti realizzati durante l’anno:” Il progetto “Ulisse – Aiutiamoli a Restare” che ha l’obiettivo di  offrire a tanti giovani, soprattutto ai cosiddetti “neet”, che non studiano e non lavorano,  l’opportunità di formarsi nei campi innovativi del lavoro che oggi sono capaci di offrire gli Istituti Tecnici Superiori ( I.T.S.) ; il progetto “Nereus”, con sovvenzione distrettuale e insieme agli altri Club Rotary salernitani,  volto a tutelare l’ambiente marino dalla plastica e dai rifiuti, con l’installazione di sei Seabin nei porti salernitani, aggiuntisi ai due dell’anno precedente; il progetto “Urban Green” che ha previsto la piantumazione di alberi in alcune aree cittadine; il progetto “Ucraina”, con l’invio di un’ambulanza attrezzata, e il progetto “I Bambini al Centro” che ha consentito di realizzare, grazie al finanziamento del  “Distretto Rotary 2101” e di nove Club Rotary del territorio,  una  palestra di  chinesiterapia, attrezzata con vari strumenti necessari alla riabilitazione motoria di bambini disabili, presso la  sede della  nuova struttura del  centro di riabilitazione “La Nostra Famiglia”,  di Cava De’ Tirreni”.

Dopo la lettura della “Preghiera del Rotariano”  ad opera della  Presidente Incoming dell’Interact Salerno, la giovanissima Eleonora Sprocati, il Presidente Ardito,  che da circa  trent’anni fa parte della famiglia rotariana, prima come socio del Rotaract e poi del Rotary,  ha illustrato  alcuni dei progetti  che saranno realizzati durante  l’anno sociale:” Con la squadra che mi accompagnerà cercheremo di portare avanti progetti che riguardano la relazione tra la città, e quindi la salernitanità, e il mare. Cercheremo di perseguire le sette vie d’azione del Rotary International, di essere presenti sul territorio  e di servire il prossimo come nei principi ispiratori del Rotary”.  Il Presidente Ardito organizzerà anche delle serate che vedranno protagonisti i soci: ”Tante sono le figure eccellenti che costituiscono l’organico del nostro Club che potranno raccontare le loro esperienze professionali e di vita, così come tanti sono gli amici che si sono affermati nelle varie professioni o arti fuori città che inviteremo a raccontarsi nelle nostre conviviali”.  Ardito ha anche parlato del “ diritto alla Felicità di ogni individuo”:” Presente nella dichiarazione d’Indipendenza sin dal 1776: fu probabilmente la premessa al prodigio di cui Paul Harris e gli altri tre fondatori del Rotary, furono successivamente capaci. Come per la musica, c’è un solo modo di fare Rotary: Insieme. Ricordate che per vivere la vita sul serio non bisogna prendersi troppo sul serio”. Il presidente Ardito ha presentato i componenti del nuovo Consiglio Direttivo: Past President: Maria Rosaria Lombardi, Presidente Incoming: Umberto Maria Cioffi, Vicepresidente: Pippo Romanelli, Segretario: Paolo Emilio Ambrosio, Prefetto: Arnaldo Mascia, Tesoriere: Giulio Trimboli, Delegato Internet: Valerio Bisogni, Segretario Esecutivo: Francesco D’Acunto, Delegato Rotaract /Interact: Attilio Caliendo. Consiglieri: Alfonso Andria, Giovanni Bisogno, Antonio Di Serafino, Patrizia Russo.

La Past President Maria Rosaria Lombardi,  che ha ricevuto una targa di ringraziamento dalla  dottoressa Simona Levi, Presidente del Rotaract Club Salerno”,    ha consegnato degli attestati di apprezzamento, assegnati al Club e ai soci Tony Ardito e Mario Petraglia dal Past  Governor Costantino Astarita al Congresso  Distrettuale di Sorrento,   per il lavoro svolto durante l’anno sociale, e due Paul Harris, la massima onorificenza del  Rotary, che la presidente Lombardi   ha  attribuito ai soci Antonia Autuori e Rocco Pietrofeso.

Sono intervenuti: il Governatore Nominato Antonio Brando, l’Assistente del Past Governor Costantino Astarita, Ciro Senatore; l’Assistente del nuovo Governatore Alessandro Castagnaro, Bernardo Brancaccio, il Pdg, Pietro Niccoli, il Formatore Distrettuale Andrea Di Lieto.  La colonna sonora della serata è stata affidata al soprano Elena Memoli e al tenore Salvatore De Crescenzo che, accompagnati al  piano dal Maestro  Giuseppe Ler,  hanno eseguito aree d’opera, brani di Ennio Morricone e canzoni classiche napoletane

Aniello Palumbo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here