Genea Lanzara, tre su tre, battuta anche Aretusa.

0
14

Terzo successo consecutivo su altrettante gare per la Genea Lanzara nel Campionato Nazionale di Serie A2. I giovani allenati da Nikola Manojlovic, tra le mura amiche della Palestra Palumbo, hanno superato i siciliani dell’ Aretusa col punteggio finale di 35-26 chiudendo, difatti, la contesa già al termine dei primi trenta minuti con un largo vantaggio di dieci reti (20-10 il parziale).

In una calda atmosfera piacevolmente impreziosita dai campioni in erba della Scuola di Handball, il sodalizio caro al Presidente Domenico Sica ha conquistato altri due punti utili a mantenere la striscia positiva di risultati e, soprattutto, la vetta della classifica. I salernitani riposeranno nel turno infrasettimanale del 9 Novembre previsto dal calendario e si ritroveranno, poi, nuovamente tra le mura amiche per la quinta giornata di andata del campionato.

La gara diretta dai signori Marcelli e Ramoul si sblocca con la segnatura dei padroni di casa con Mendo – miglior realizzatore tra i suoi con otto reti – il match è equilibrato nei primi 15’ con le squadre a segno pressochè in maniera alternata. A trovare la rete per i salernitani sono Kolev, Florio ed ancora Mendo in successione ma, in seguito al timeout, la Genea torna in campo con un altro piglio costruendo un break di 12-2 in proprio favore che vale il +11 (20-9), Santoro chiude il primo tempo con la realizzazione che vale il 20-10 sul quale le squadre si portano negli spogliatoi.

Nella ripresa la gara ha poco da dire, col tecnico Manojlovic che ruota gli effettivi a propria disposizione. A violare la porta difesa da Carnemolla sono anche i subentranti Mattia Senatore e Carlo ed Antonio Milano, buona la prestazione tra i pali del diciannovenne Cappellari che, in u frangente di gioco a causa di un colpo al volto, ha fatto spazio al classe 2006 Matteo Coppola. La gara si conclude sul 35-26 finale.

“Sono contento per la vittoria – dichiara Alex Mendo, terzino della Genea Lanzara – siamo partiti un po’ spenti, contratti ma nella seconda metà del primo tempo ci siamo ripresi scavando un solco rassicurante che i nostri avversari non hanno potuto più recuperare. In settimana si lavorerà sicuramente sugli errori commessi, per affrontare al meglio il prossimo impegno di campionato che ci vedrà nuovamente giocare alla Palumbo.

Personalmente non credo mai alla classifica, ogni squadra può essere quella che ti mette i bastoni tra le ruote e ti fa cadere, difatti anche nei giorni precedenti alla gara non abbiamo mai sottovalutato i nostri avversari lavorando attentamente. Tra l’altro conoscevamo l’ Aretusa avendola affrontata nella Youth League Under 20, la squadra di Izzi ha giocato bene ed in maniera molto aggressiva.

Per quanto ci riguarda, come detto in precedenza, qualcosa ha funzionato, qualcosa no. Dovremo rimboccarci le maniche, sarà una settimana di allenamenti impegnativi, vogliamo migliorare sempre più e mostrare in campo quello che davvero siamo in grado di fare. Spero vivamente che sabato prossimo faremo ancora meglio e di conquistare la quarta vittoria consecutiva”.

 

GENEA LANZARA – ARETUSA 35 : 26 (p.t. 20 : 10)

GENEA LANZARA: Milano A. 2, Senatore M. 4, Senatore A., Fiorillo, Milano C. 1, Kolev 7, Gonzalez, Florio 5, Coppola, Petito, Avallone 2, Gomez Subarroca 3, Mendo 8, Munda 1, Bellini 2, Cappellari. All: Manojlovic

ARETUSA: Carnemolla L., Tito, Caramagno, Infantino, Fontana 5, Faraci 2, Cella, Brandino 1, Vasquez, Rubino, Yatawarage 11, Santoro 7, Carnemolla G. All: Izzi

ARBITRI: Marcelli – Ramoul

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here