Aztec lancia la piattaforma DeFi privata su Ethereum

0
11

Utilizzando tecniche di compressione dei dati chiamate “zero-knowledge rollup”, la startup Aztec, focalizzata sulla privacy, intende consentire alle applicazioni Ethereum di offrire agli utenti una maggiore privacy e costi inferiori sulle transazioni.

Con il rinnovato aggregatore DeFi zk.money di Aztec, le applicazioni DeFi come Lido e Curve possono essere utilizzate privatamente.

“Immaginate se tutti potessero vedere tutte le transazioni della vostra carta di credito: questo è Ethereum oggi”, ha dichiarato Jon Wu, responsabile della crescita di Aztec, a The Defiant. “Il nostro obiettivo principale è portare la privacy dei consumatori nella DeFi”.

Protocollo aperto

Poiché Aztec Connect è un protocollo aperto, qualsiasi sviluppatore può costruirci sopra nuove applicazioni.  Oltre alle transazioni DeFi, Wu ha menzionato che Aztec Connect potrebbe essere utilizzato per gli acquisti e i trasferimenti NFT, oltre che per le DAO che lo utilizzano per le votazioni, gli stipendi dei collaboratori e la gestione della tesoreria.

Aztec utilizza un modello di privacy simile a una rete privata virtuale (VPN).  Quando un utente effettua un deposito in Aztec, trasferisce beni a uno smart contract Aztec su Ethereum.  “Poi, quando si vuole fare una transazione DeFi, si dice all’Aztec Private Rollup di fare ciò che si vuole”, scrive Wu. Come una VPN, il rollup esegue azioni DeFi come gli swap di Curve e restituisce il risultato al contratto Aztec senza esporre i portafogli degli utenti.

Conformità all’Opt-in

Per quanto riguarda l’eventualità che gli utenti abusino delle funzioni di privacy, Wu ha dichiarato a The Defiant che “è nostra intenzione creare strumenti di conformità opt-in in modo che le persone possano dimostrare di pagare le tasse in modo appropriato”.  Ha aggiunto che ci sono limiti molto bassi sui prelievi e sui depositi, così come avviene con Bitcode Prime, e che il software è costruito in modo tale che gli individui possono condividere le loro chiavi di visualizzazione con terze parti per scopi di conformità, se decidono di farlo.

In contrasto con il tradizionale sistema finanziario completamente privato utilizzato nel web2, Aztec Connect offre la privacy come componente aggiuntiva per il web3. “Penso che questo sia il modello giusto: la privacy come caratteristica, non come cosa in sé”, ha dichiarato a The Defiant Josh Rosenthal, partner di 6ixth Event Capital. “Non sono sicuro che sia il vincitore, ma qualcosa di simile lo è di sicuro!”.

Alcuni erano ancora più entusiasti.  Crypto_McKenna, sviluppatore di solidity e investitore angel, ha twittato: “Segnatevi le mie parole, quello che Aztec sta costruendo è uno dei più grandi cambiamenti dalla nascita del protocollo”.

L’ascesa dei rollup

Ultimamente i rollup sono molto popolari nel web3. Si tratta di una tecnica di compressione dei dati che prende lotti di transazioni di Ethereum, li arrotola in un’unica transazione, e poi riporta la transazione unica alla mainnet di Ethereum.  Aztec ha precedentemente raccolto 17 milioni di dollari in un round di serie A guidato da Paradigm per finanziare il proprio sviluppo tecnologico.

Anche se questa è la prima applicazione Ethereum completamente privata, Aztec non è la prima a innovare con i rollup.  A febbraio, Polygon ha ottenuto 450 milioni di dollari in un round guidato da Sequoia Capital India, che ha portato la sua valutazione a 20 miliardi di dollari. Optimism ha raccolto 150 milioni di dollari a una valutazione di 1,65 miliardi di dollari in un round di Serie B guidato da Paradigm e Andreessen Horowitz a marzo. E voi che cosa ne pensate di questi nuovi software? Continuerete a seguire il loro sviluppo fino al momento del lancio?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here