Doppio successo per Amleto della Compagnia del Giullare alla VI ed. del Festival Nazionale del Teatro "Scenari Casamarciano".

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno

Staordinario successo per la Compagnia del Giullare alla VI edizione del Festival Nazionale del Teatro “Scenari Casamarciano”.
AMLETO” di William Shakespeare, diretto da Andrea Carraro, porta a casa due importantissimi riconoscimenti:
  • Premio come “Migliore Compagnia“, decretato dal pubblico e che significa vittoria del Festival, con la seguente motivazione: “Un gruppo che è stato in grado di affrontare con dedizione e scrupolo un testo arduo e impgnativo creando uno spettacolo in cui le singole eccellenti indivualità si fondono in un concertato armonico degno di una grande orchestra. Guidati con maestria, gli attori della compagnia hanno offerto uno spettacolo di rara potenza espressiva, con trovate sceniche di grande impatto evocativo che ne fanno un evento affascinante in grado di coinvolgere il pubblico in un esaltante crescendo emotivo“.
  • Premio per il “Migliore Attore Protagonista” ad Andrea Bloise per l’interpretazione del Principe di Danimarca, Amleto. Motivazione: “Affrontare un ruolo come quello del Principe danese potrebbe far impallidire molti attori. Andrea Bloise dimostra una grande padronanza dei mezzi tecnici ed espressivi necessari ad affrontare questo ruolo arduo e impervio, riuscendo a mantenere la giusta tensione per tutta la durata della rappresentazione; un giovane attore che ha dimostrato di possedere un grande feeling con il Teatro e di non aver paura di misurarsi con i mostri sacri della Scena offrendo una prova di alto livello interpretativo senza cadere in sterili virtuosismi recitativi“.