La “Shallow Ecology” al tempo dei Borbone spiegata dal Professor Giuseppe Foscari, venerdì , alle 18,30,  alla “Congrega Letteraria” di Vietri Sul Mare.

0
1117
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Perché oggi si è affermata una cultura ambientalista  che  comunque punta sempre allo sviluppo?  Perché si è sviluppata l’ecologia superficiale, che fa capo al liberismo, al liberalismo, al capitalismo e che mette in primo piano l’antropocentrismo, cioè l’uomo, e non l’ecologia profonda: quella di Greta Thunberg, dei movimenti ambientalisti? A spiegarlo sarà il  Professor Giuseppe  Foscari, Professore Associato di Storia Moderna e Storia Contemporanea  al Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Università di Salerno, che  in modo originale e innovativo, passando dal passato al presente, racconterà di  come si è sviluppato nel tempo il rapporto tra uomo e natura e come si affrontavano i temi ambientali nel Regno delle  Due Sicilie, durante  l’incontro intitolato:  “I Borbone e la Shallow Ecology: una prospettiva da analizzare”, che si terrà venerdì 12 novembre, alle ore 18:30, presso lo storico oratorio affrescato dell’Arciconfraternita in via S. Giovanni 13, di Vietri sul Mare. L’incontro rientra nell’ambito della programmazione 2021 degli “Incontri di Cultura” organizzati dall’associazione culturale vietrese “La Congrega Letteraria” in collaborazione con il Comune di Vietri sul Mare e con la Pro Loco di Vietri Sul Mare.  L’ingresso è libero e fino a esaurimento posti, con obbligo di mascherina e Green Pass. (Foto  a destra di Edoardo Colace).

Aniello Palumbo

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here