Just Kids – Patti Smith prima di Patti Smith, lunedì 26 al Teatro Ghirelli. Gli appuntamenti successivi di Tempi Moderni a Palazzo Fruscione.

0
678
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti

Lunedì 26 luglio, ore 21, il palcoscenico allestito negli spazi verdi del Teatro Ghirelli ospiterà Riccardo Bertoncelli (giornalista, critico musicale e conduttore radiofonico) per il suo reading-spettacolo “Just Kids – Patti Smith prima di Patti Smith” con la voce narrante dell’attrice e doppiatrice Antonella Valitutti. Bertoncelli riprenderà le pagine del celebre romanzo di Patti Smith, dai primi anni al Chelsea al rapporto con Robert Mapplethorpe, con il vissuto umano e artistico che, con loro, hanno abitato le “sacre mura” del celebre palazzo di mattoni rossi. Il percorso “Fuori Palazzo” nell’ambito della mostra “Stories from the rooms” è realizzato in collaborazione con Casa del Contemporaneo-Teatro Ghirelli e la Fondazione Ebris.

Da martedì 27 luglio, alle ore 20.30, si torna a Palazzo Fruscione per lo storytelling-concerto “Room n. 100: punk, morte e dintorni” con Corrado de Rosa (psichiatra e scrittore) e gli interventi musicali di Gian Marco Volpe e Sara Donelli. Letture di Brunella Caputo. Dodici ottobre 1978, alla reception del Chelsea Hotel arriva una telefonata. È la stanza 100: «Qualcuno sta male, chiamate l’ambulanza. Non sto scherzando». L’omicidio di Nancy Spungen è una storia di droga, morte e dintorni. Con un colpevole, Sid Vicious, e nessun innocente. Mercoledì 28 luglio, alle ore 20.30, nella sala talk di Palazzo Fruscione ci sarà la lectio di Federica Sessa (assegnista di ricerca, Federico II di Napoli) con l’introduzione di Daniele Battista (dottorando di ricerca, Università di Salerno) dal titolo “Chelsea Hotel. Utopia, architettura e immaginario” L’incontro, che sarà introdotto da una breve riflessione sul tema dell’utopia, è anche un “pretesto” per definire a grandi linee la narrazione delle architetture statunitensi. Giovedì 29 luglio, alle ore 19.30, nuovo appuntamento con il cinema. Ad essere proiettato sarà  “Pollock” un biopic sull’arte firmato alla regia da Ed Harris (si tratta della sua prima opera da regista). Ad introdurre la visione del film sarà Federico Pepe (pubblicitario, artista e designer).

 

GLI ALTRI APPUNTAMENTI FUORI PALAZZO. Venerdì 30 luglio, alle ore 20.30,Melancholy Short Cuts” sulla terrazza della Fondazione Ebris con Diego De Silva (scrittore e sceneggiatore), Stefano Giuliano (sassofono) e Aldo Vigorito (contrabbasso). “Beautiful dreamers” è invece il titolo dell’appuntamento che venerdì 6 agosto, alle ore 21, vedrà salire sul palco del Teatro Ghirelli Maria Pia de VitoJulian Oliver MazzarielloEnzo Pietropaoli e Alessandro Paternesi. Il 4 settembre, sempre al Teatro Ghirelli, ci sarà “Songs from the rooms” un progetto di Matteo Saggese che sarà impreziosito dalla presenza di Domenico Andria, Angela Baraldi, Tarq Bowen, Davide Cantarella, Massimo de Divitiis, Maria Pia de Vito, Mauro Di Domenico, Carlo Fimiani, Pete Gordeno, Alessandro La Corte, Adriano Molinari, Sarah Jane Morris, Tony Remy, Matteo Saggese, Mario Schilirò, Peppe Servillo, Solis String Quartet, Diana Tejera, Hattie Webb, Nicki Wells. Special guest: Rufus Wainwright via streaming da New York.

Sesto ed ultimo appuntamento domenica 5 settembre con il reading concerto “Beautiful losers” con Peppe Servillo, Mauro Di Domenico, Angela Baraldi e Diana Tejera che si confronteranno con la narrazione della poetica di Leonard Cohen e di Federico Garcia Lorca.

 

LA MOSTRA. È una bellezza sfaccettata e complessa quella dei volti e delle storie di chi ha abitato il più iconico tra gli alberghi newyorchesi: il Chelsea Hotel. Questa leggenda ha ispirato l’associazione culturale Tempi Moderni con Ono Arte Contemporanea per la mostra-evento “Stories from the Rooms” e la rassegna “Racconti del Contemporaneo – V edizione – Il Palazzo del Sogno”in programma a Palazzo Fruscione, alla Fondazione Ebris e al Teatro Ghirelli, a Salerno, dal 9 luglio al 5 settembre 2021.

Un drappello di artisti che ha fatto la storia della fotografia, vive metaforicamente nelle sale del secondo e terzo piano di Palazzo Fruscione, attraverso l’esposizione – unica nel suo genere – di 109 opere fotografiche, rese ancora più suggestive da un particolarissimo allestimento che rimanda alle suggestioni e alle atmosfere dell’albergo newyorchese. I testi della mostra fotografica sono realizzati in esclusiva dal giornalista, conduttore radiofonico e televisivo Carlo Massarini.

A Palazzo Fruscione sono presenti le opere di: Rita Barros, Peter Cunningham, Deborah Feingold, Barry Feinstein, Tony Frank, Guido Harari, John Jay, Matt Mahurin, Fred W. Mc Darrah, Inge Morath, Anton Perich, Michael Putland, Sam Shaw, Steve Schapiro, Norman Seeff, Peter Angelo Simon, Ronn Spencer, Allan Tannenbaum, John Tiberi, Fabio Torre, Baron Wolman, Susan Wood.

In dialogo con i fotografi che hanno immortalato la leggenda del Chelsea Hotel, negli altri ambienti del palazzo, ci sono: il duo storico dell’arte contemporanea Perino&Vele, il designer e illustratore Stephen Alcorn, la fumettista Vanna Vinci, il video-artista Nicola Di Caprio e Licio Esposito e Paola Vacca della Cactus filmproduzioni.

Stories from the rooms Racconti del Contemporaneo, organizzati dall’Associazione Tempi Moderni, con la curatela di Ono arte contemporanea per la sezione fotografica e la supervisione per la sezione Side exhibition, sono promossi e sostenuti dalla Regione Campania attraverso la Scabec, dalla Fondazione di Comunità Salernitana, dalla Fondazione Carisal, dalla Fondazione Cristiano Tosi, da Metoda, Project Finance 4.0, Ritonnaro, Sada e Banca Sella ed hanno il patrocinio del Comune  e dell’Università degli Studi di Salerno. Sarà possibile visitare la mostra anche con Campania Artecard, il pass della Regione Campania che permette di visitare i luoghi della cultura in Campania; ai titolari è riservato il biglietto ridotto per l’ingresso. Si ringrazia per la collaborazione Casa del Contemporaneo presso il Teatro Ghirelli e Fondazione Ebris, per gli eventi della Rassegna “Fuori Palazzo”.

Partner tecnici sono Del Basso, Medi Blue, Pedone & Tomeo, Smyb, Trucillo e Guardian.

INFO E ORARI La mostra sarà aperta al pubblico dal 9 luglio al 5 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21. Sabato e domenica orario continuato dalle 11 alle 20. Chiusura: lunedì.

www.storiesfromtherooms.com

www.tempimodernidee.com

info@tempimodernidee.com

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here