Donne da raccontare, giovedì 10 a Palazzo Sant’Agostino.

0
489
Giovedì 10 febbraio 2022 ore 16.30 presso il Palazzo della Provincia di Salerno 2 ° piano
la presentazione di storie di donne e di una donna che le racconta
MARIA ROSARIA PAGNANI e le altre …
a cura di Anna De Rosa
 
MODERA Claudia Izzo
SALUTI
-ing. Michele Strianese Presidente della Provincia di Salerno
-madrina dell’evento Anna Petrone Consigliera di Parità della Provincia di Salerno
MUSICA Vincenzo Pagliara e Carmen Fabiani con le più belle canzoni sulla Donna
RIPRESE Web Ulisse la cultura che naviga a cura di Antonio Durante
L’assenza delle donne nei libri scolastici è grave! Alcuni libri hanno cercato di colmare il vuoto parlandone, spiegando di come le donne abbiano sostituito gli uomini, nei tempi di guerra e non c’era solo il lavoro ,ma c’è anche istruzione, cultura, medicina, salute, rispetto, diritti, giornalismo, tanti campi in cui le donne si sono attivate, ma non vengono raccontate.
Le donne non sono presenti. Siamo soliti pensare che la storia sia fatta di grandi avvenimenti, di importanti decisioni politiche e che le piccole storie personali non abbiano meriti per essere raccontate, conosciute e ricordate.
Lo scopo dell’incontro il 10 febbraio ,con l’autrice Maria Rosaria Pagnani e dei suoi libri, è quello di dare voce alle donne che sono le più attente custodi della memoria nella certezza che ogni storia lasci una traccia nel tempo e che la vita di ogni essere umano, qualunque sia il suo sesso, la sua estrazione sociale, il suo grado di istruzione è sempre un evento degno di essere narrato.
In Donne da raccontare ,saranno presentate vicende di donne che hanno affrontato il quotidiano con responsabilità, hanno a volte subito il loro essere donna, hanno costruito la loro identità nell’impostazione di un’intera vita, donne che hanno contribuito a scrivere la Storia con il loro esistere, donne madri, donne spose, donne nel mondo del lavoro, donne dai grandi sentimenti, che lottano per raggiungere i loro obiettivi, che affrontano con coraggio pericoli e paure sorrette spesso dalla fede, donne che non si piangono addosso, ma affrontato la difficoltà di esistere senza mai venir meno alla loro dignità. Anna De Rosa
Nata a Buccino, Maria Rosaria Pagnani vive ad Eboli.
Docente di lettere, cultrice di storia delle donne, è collezionista di abiti ed accessori, destinati ad uno spazio museale. Impegnata nel sociale e nella vita culturale del territorio campano, è Presidente di più associazioni culturali. Ha scritto:
Mode e modi di donne,
Trentatré ninna nanne,
La condizione femminile tra Ottocento e Novecento,
La cucina dei monasteri femminili di Napoli del secolo XVII,
Emma de Ala – una contessa normanna nel meridione d’Italia,
Abusi e credenze popolari nel Cilento alla fine del Medioevo,
Bruzia Crispina – l’imperatrice lucana;
Come a primavera;
Donne da raccontare.
Cura prefazioni e presentazioni di testi di poesia e narrativa, collabora con periodici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here