Salernitana, che botta! 5 sberle ad Empoli.

0
312
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Netto successo interno per l’Empoli nela 18^ giornata della Serie B. La squadra di Alessio Dionisi vince contro la Salernitana per 5-0: i padroni di casa sbloccano la partita al 19° con Ricci. La reazione degli avversari non arriva e i toscani consolidano il primo posto in classifica.

Successo netto per l’Empoli di Dionisi che ha battuto 5-0 la Salernitana portando a casa i tre punti che consolidano il primo posto i classifica a +4 dal Cittadella. Troppo ampio, almeno per quello che si è visto oggi, il divario tecnico e fisico tra le due squadre. La Salernitana ha provato a resistere, ma l’attacco toscano stato micidiale, non lasciando scampo alla formazione avversaria. Partita indirizzata già al minuto 19 con il gol di Ricci che ha dato il via allo show della sua squadra. Per la formazione di Castori passivo pesante e giornata da dimenticare in fretta. Tra i migliori in campo Fabiano Parisi e Leo Stulac.

Ci teniamo particolarmente a chiedere scusa a chiunque segue la Salernitana. Quando si incappa in queste sconfitte, credo sia doveroso dire che è stato sbagliato tutto dall’inizio alla fine». Così Riccardo Bocchini, vice allenatore della Salernitana al termine del match perso 5-0 dai granata ad Empoli. «Penso che la Salernitana sia arrivata fino al Pordenone facendo un campionato più che dignitoso, anche con uno sforzo importante. Tre ko di fila devono devono far riflettere e soprattutto portare tutti a dare ancora di più il massimo. Adesso sappiamo di aver sbagliato tutto. Può sembrare un momento di tracollo ma non deve essere così, anzi ci deve dare energie per risollevarci. Sin da Ferrara dalla sconfitta con la Spal è suonato un campanello d’allarme. Ora c’è da superare questo scoglio psicologico che ci limita in determinate partite. Abbiamo speso tanto fino ad ora ma abbiamo raggiunto anche risultati importanti che dovrebbero portarci ad affrontare guardando negli occhi gli avversari più forti di questa categoria. Quando si perde così non si può dare la colpa ad una scelta. Dobbiamo prenderci tutte le nostre responsabilità perché questa partita non è stata decisa da un episodio. Se gli anelli della catena iniziano a cedere in una partita così è normale che ci sia preoccupazione. Mercato? È iniziato adesso. Siamo contenti ci sia Coulibaly ma non spetta a me parlarne. Gli acquisti si fanno per migliorare le squadre ma abbiamo ancora due settimane di tempo. Sappiamo che se arriva qualcuno non è facile averlo subito in condizione come vogliamo noi però speriamo che arrivi qualcuno che possa migliorarci».

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here