Università di Salerno, il Tribunale per i Minorenni di Napoli e il Centro per la Giustizia Minorile della Campania insieme per il recupero sociale giovanile.

Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame

Questa mattina l’Università di Salerno, il Tribunale per i Minorenni di Napoli e il Centro Giustizia Minorile della Campania insieme per la firma della Convenzione dedicata al recupero sociale giovanile.

Finalità dell’accordo nascente è quella di avviare un rapporto organico di collaborazione interistituzionale, teso a sviluppare un legame tra i Dipartimenti dell’Università, i Tribunali competenti, le imprese e il territorio, tale da promuovere un percorso di formazione e reintegrazione sociale dedicato ai minorenni e ai giovani adulti dell’area penale esterna.

A sottoscrivere l’accordo presso la sede del Tribunale per i Minorenni di Napoli in Viale Colli Aminei, il rettore Aurelio Tommasetti, la Presidente del Tribunale Patrizia Esposito e la Delegata del Centro Giustizia Minorile Campania Anna Caserta, in luogo della Dirigente Maria GemmabellaHanno preso parte all’incontro anche i Responsabili della Convenzione: per l’Università, il Prof. Pietro Campiglia e, per il Tribunale, il Magistrato di Sorveglianza la dott.ssa Ornella Riccio.

L’accordo, di durata biennale rinnovabile, intende promuovere l’inclusione, la formazione e l’orientamento dei giovani che abbiano commesso un reato. La convenzione si propone, pertanto, la pianificazione di attività supporto allo studio, di avviamento al lavoro,  di formazione in tema di legalità e di orientamento all’autoimprenditorialità.

In seguito alla firma il Rettore ha dichiarato: “La convenzione che oggi abbiamo stipulato con grande piacere si pone in continuità con quella sottoscritta il mese scorso con il Tribunale per i Minorenni di Salerno. Si tratta di un percorso unanime di leale collaborazione che abbiamo inteso intraprendere congiuntamente. Le situazioni di disagio minorile devono essere soccorse: occorre creare le condizioni migliori per il reinserimento sociale dei giovani e il dialogo inter-istituzionale in tal senso diventa fondamentale. Sono battaglie civili cui l’Università non può sottrarsi.  Attraverso un programma di attività di orientamento e formazione implementato dai nostri Dipartimenti, in sinergia con il Tribunale di Napoli e il Centro Giustizia Minorile della Campania, siamo pronti a mettere in campo le competenze, le risorse specifiche, le nostre professionalità a servizio del territorio e dei giovani”.

La Presidente del Tribunale ha aggiunto: “Potere lavorare a contatto con l’Università di Salerno per progettare attività, seminari ed incontri formativi tesi al reinserimento minorile, grazie al contributo dei docenti dell’Ateneo, è davvero una bella e importante opportunità per il futuro, auspichiamo positivo, di questi ragazzi”.

La mattinata è proseguita con l’incontro dei giovani dell’Istituto Penale per Minorenni di Nisida. “Conoscere questi luoghi dà grande speranza di un futuro migliore, per il quale vale la pena impegnarsi” – la dedica del Rettore sul Libro degli ospiti dell’Istituto.