Festa di Compleanno al “Rotary Club Salerno Est” : 45 anni di Rotary vissuti in amicizia.

1
547

E’ stato celebrato giovedì sera, al “Saint Joseph Resort”, il quarantacinquennale  del  “Rotary Club Salerno Est” fondato il 30 giugno del 1977 da ventiquattro soci rotariani che sono stati ricordati con emozione dalla Presidente del Club, la dottoressa Marilena Montera  e dai soci fondatori, Generoso Andria e Gennaro Esposito, alla presenza del Governatore Costantino Astarita,  di tantissimi soci del Club, dei Presidenti degli altri Club cittadini, dei Past President, dell’Assistente del Governatore Ciro Senatore,  del Segretario Distrettuale Antonio Ruocco,  del Formatore Distrettuale Gaetano Pastore, del Direttore della “Rivista Distrettuale del Rotary”  Pino Blasi,  dei  Past Governor, Marcello Fasano, Gennaro Esposito,  Massimo Franco, Michelangelo Ambrosio, Giancarlo Calise, del Governatore Nominato Ugo Oliviero,  e  del Governatore Designato Antonio Brando.  La Presidente Marilena Montera ha ricordato che, 45 anni fa fu consegnata, dalla sede centrale degli Stati Uniti, la “Carta” che sanciva l’appartenenza al “Rotary International”:” Il  “Rotary Club Salerno Est”, che   vuole essere  il Rotary del fare,    è stato sempre presente sul territorio e  guarda con entusiasmo al futuro” . Il Governatore Costantino Astarita ha ricordato che l’amicizia è il fondamento del Rotary: ” L’amicizia è la roccia su cui si basa il Rotary, la tolleranza è ciò che lo tiene unito”. Il Governatore Astarita  ha consegnato una targa alla Presidente Montera che sottolineava il determinante contributo offerto dal “Rotary Club Salerno Est” al territorio e al Distretto e ricordato che il Club salernitano ha  espresso ben tre Governatori di grande spessore: Mario Mello, Gennaro Esposito e Marcello Fasano :” Con il Governatore Designato Antonio Brando sono quattro. Il “Rotary Salerno Est” è stato un Club capace di creare tanti dirigenti importanti”.

Il socio fondatore Generoso Andria ha ricordato che il Club padrino del “Rotary Club Salerno Est” è stato il “Rotary Club Salerno” e che il primo Presidente del Club, nell’anno sociale 1977 – 78, fu il professor Gioacchino Paparelli. Il dottor Andria ha anche ricordato che alla fine degli anni settanta fu deciso di consentire alle donne di diventare socie dei Club Rotary   e  di essere stato Presidente del Club nell’anno sociale 1984 – 85:” Tante sono state     le tante iniziative intraprese dal Club: cominciammo a riunirci sotto la spinta  del grande rotariano  Pasquale Pastore.  Era un club molto vivace come lo è ancora oggi. Spero che, con il contributo di tutti, soprattutto dei giovani, il nostro Club possa andare avanti con lo stesso spirito che ha contraddistinto questi primi quarantacinque anni, senza compiacimenti, ma con amicizia, solidarietà e tolleranza: è questa la “Grande Bellezza” del Rotary”. La professoressa Maria Rosaria Lombardi, Presidente del “Rotary Club Salerno a.f.1949”, Club padrino del “Rotary Club Salerno Est”, ha ricordato che il Governatore dell’allora “Distretto Rotary 190”, era l’avvocato Pasquale Pastore e che presso l’archivio del Rotary sono custoditi quasi tutti i bollettini pubblicati dal “Rotary Club Salerno Est” a partire dal 1983:” Abbiamo anche la collezione del notiziario “L’Orso”, pubblicato dal 1994 e il 1999, diretto per qualche tempo da Guglielmo Longo”.  La colonna sonora della serata è stata affidata al Maestro Massimo Parisi, al piano, e alla cantante Sara Riccio che hanno interpretato brani degli anni   60,70 e 90. In precedenza è stata organizzata una tavola rotariana durante la quale i soci del “Rotary Club Salerno Est” hanno ricordato i momenti più importanti vissuti in questi 45 anni dal Club. Il Past Governor Gennaro Esposito, socio fondatore del Club, Governatore nel 2002,   ha ricordato di aver conosciuto il Delegato Luigi Bruno, che scelse i nomi dei 24 soci fondatori del Club: Gaetano Amato, Fulvio Ansalone, Generoso Andria, Antonio Bassi, Franco Comini, Mario Consalvo, Teodoro De Divitiis, Giovanni Dell’Acqua, Antonio Delle Femmine, Giovanni De Maselli, Vincenzo Di Dalmazio, Gennaro Esposito, Gaetano Francese, Vittorio Gaeta, Giuseppe Giuffrida, Giuseppe Grimaldi, Domenico Lambiase, Vittorio Lo Paro, Mario Mello, Gioacchino Paparelli, Silvio Sansone, Mauro Scarlato, Aldo Statuto e Giuseppe Tavani.  Il Past Governor Marcello Fasano, Presidente nel 2001/ 2002, ha spiegato l’importanza di partecipare alle attività del Club: ” Dobbiamo essere orgogliosi di essere rotariani” e sottolineato l’importanza di  continuare a  portare il Rotary sul territorio. Il Past President e Governatore Designato Antonio Brando, ha ricordato di essere entrato nel Rotary nel 1995: “Grazie a Marcello Fasano che mi cooptò   nel Rotary. Dobbiamo ripartire da questo compleanno , rinnovando il nostro senso di appartenenza, il nostro  senso di orgoglio: con coraggio, con  senso critico, dobbiamo essere capaci di arricchire il nostro bagaglio di azione sul territorio”. Il socio Gianluca Vinciguerra, ha ricordato la sua esperienza di socio da dieci anni nel Club:”Sono stato presentato da Eddy Ventura” sottolineato l’importanza di condividere le iniziative del Club e  ricordato  i soci  che non ci sono più:  Pier Giorgio Turco,  Raffaele Miniaci  e Francesco Orio.   Il Past President Dino Bruno ha ricordato di aver “respirato” Rotary sin da bambino:” Accompagnavo mio padre alle riunioni e ho conosciuto tante persone valide  che hanno donato se stesse al Club . Mi ha formato il Past President Antonio Sannino”.  Il Past President Antonio Vairo ha sottolineato l’importanza dell’amicizia che lega tutti i soci del Club: ” Un’amicizia che ci ha portati a condividere tante esperienze, come quella con Pier Giorgio Turco e con Francesco Orio con il quale, per cinque anni, abbiamo presentato tanti progetti nelle scuole di Salerno”.  E’ intervenuto simpaticamente  il socio Bruno Maione  e il Past President del “Rotaract Club Salerno Est”, l’avvocato Michele Landi, che  ha raccontato della  sua partecipazione al RYLA “ Ha l’obiettivo di investire sulle nuove generazioni, nella formazione e nello sviluppo delle capacità di leadership, comunicazione e gestione del gruppo. Una grande opportunità che dà il Rotary ai giovani”.

Aniello Palumbo

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here