ALLE 7,10 IL PRIMO NATO DEL 2020 A SALERNO E’ ROBERTO GRILLO

0
999

Si chiama Roberto Grillo il primo nato del 2020 a Salerno. Alle 07,10 di ieri ha emesso il primo vagito, nella Sala Parto del reparto di Neonatologia e Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno, diretto dalla dottoressa Maria Grazia Corbo, facendo vibrare i cuori dei suoi genitori: il papà, Aniello Grillo, parrucchiere per uomo, e la mamma, Valentina Carbone, formatrice aziendale, entrambi di Bellizzi. Roberto che è nato con parto spontaneo grazie al Ginecologo Lucio Cipullo, alla Neonatologa Melania Visconti e all’Ostetrica Carolina De Prisco, è nato con un peso di 3,20 kilogrammi e una lunghezza di 51centimetri, come ha spiegato il Neonatologo Nicola Todisco :” Le misure antropometriche sono più che buone: è un bambino anche grande rispetto all’età gestazionale che è di 38 settimane”. Roberto è il primo bambino di Aniello, che ha assistito al parto, e Valentina, come lei stessa ha spiegato con emozione mentre allattava al seno il piccolo Roberto, nato dopo un travaglio di circa tre ore:” Dopo esserci scambiati gli auguri per il nuovo anno, essendo aumentate le contrazioni, vero l’una siamo venuti in Ospedale. E’ stata una sorpresa perché Roberto doveva nascere il 12 gennaio, un’emozione unica, il dono più bello che potessimo ricevere in questo 2020. Roberto ha iniziato con il “botto” e spero che possa avere il meglio dalla vita”. Il piccolo Roberto ha reso felici anche i nonni paterni Assunta e Gerardo e i nonni materni Elisa e Alfonso.

A chiudere l’anno 2019, sempre al Reparto di Neonatologia e Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno, è stato Luigi Junior Iannone. “E’ nato con un peso di 3,550kg. e una lunghezza di 51 centimetri, con parto spontaneo, alle 17,18 del 31 dicembre, grazie al Ginecologo Mario Polichetti e all’Ostetrica Patrizia Santoro”, ha raccontato la mamma di Luigi , Serena Galluzzo che con il marito, Luigi Iannone, ha già un altro bambino: ” Carmine, di diciotto mesi, che sicuramente sarà felicissimo di accogliere Luigi Junior a casa insieme ai i nonni: Stefania, Alberto, Carmine e Pina”. Le due mamme dopo essere uscite dalla Sala Parto sono state accolte nel “Rooming In”, il nuovo reparto diretto dal Dottor Franco Marino, dov’ è possibile ospitare circa venti neonati che possono trascorrere la loro degenza in compagnia delle mamme in un ambiente accogliente e reso simile a quello familiare anche grazie al nutrito gruppo di ostetriche,Operatrici Socio Sanitarie, come Angela Ferraro, e alle Puericultrici, come Silvana Senatore, tutte coordinate dalla Caposala Filomena Della Porta, che seguono con efficienza e professionalità il travaglio e la degenza delle pazienti. Il dottor Nicola Todisco ha ricordato che l’Ospedale di Salerno è diventato un punto di riferimento per quanto concerne le nascite in tutta la Provincia di Salerno:” Abbiamo accorpato i centri nascite di Cava dè Tirreni, di Mercato San Severino e quelli del Cilento. Siamo il secondo centro pubblico di Neonatologia della Regione Campania, dopo quello di Napoli, come numero di nati: da noi nascono circa 2000 bambini l’anno. Quest’anno c’è stata una leggera deflessione dello 0,5% di nati rispetto allo scorso anno”. Sono anche diminuiti i parti cesarei rispetto a quelli spontanei come ha spiegato la neonatologa Annarita Frascogna:” Stiamo cercando di rendere meno medicalizzato possibile l’evento parto privilegiando il parto spontaneo. In questo reparto stiamo inoltre cercando di migliorare l’umanizzazione e il rapporto del neonato con le mamme”.
Aniello Palumbo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here