“La Salute è nel piatto” il nutrizionista Carmelo Orsi al “Rotary Club Salerno Est”.

Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

“Bisogna variare l’alimentazione, mangiare il più naturale possibile: consumare legumi, verdure, frutta. È importante anche mangiare lentamente e praticare attività motoria in modo moderato”. Sono questi alcuni dei consigli del dottor Carmelo Orsi, specialista in Scienze della Nutrizione, Naturopata,   specialista in Psiconeuroendocrinoimmunologia (Pnei) e Psico Nutrizione,   Past President del “Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati” che, durante la conviviale rotariana a lui dedicata, organizzata al “Saint Joseph Resort” di Salerno dal “Rotary Club Salerno Est”, presieduto dall’avvocato Camillo De Felice,  ha spiegato le regole basilari della nostra alimentazione : come mangiamo, cosa mangiamo, quanto mangiamo. Dopo i saluti del Segretario Antonio Vairo il dottor Orsi ha spiegato quali sono gli abbinamenti dei cibi virtuosi e quelli che lo sono meno:” Prosciutto e mozzarella, uova e formaggio, carne e uova, non andrebbero consumati insieme in quanto rallentano la digestione e il nostro stomaco deve lavorare di più”. Il nutrizionista salernitano ha spiegato anche come vanno distribuiti i pasti durante la giornata:” Bisognerebbe mangiare cinque volte al giorno, poco e spesso: di più al mattino. La colazione, che spesso viene fatta in modo fugace o per niente, è il pasto più importante della giornata perché se fatta in modo corretto, allontana la fame e non ci costringe a prendere caffè e salatini che fanno aumentare l’insulina, causando il picco insulinico e glicemico. Non bisogna mangiare molto la sera, ma fare una cena povera. È consigliabile mangiare il 65% entro il pranzo e il 35% entro cena. Bisognerebbe fare una cena vegetale a base di verdure crude, legumi, che ci danno le proteine, formaggi freschi, pesce, bresaola.   C’è bisogno di seguire un’alimentazione consapevole: dosare, ma non eliminare i carboidrati e i grassi. Bisogna anche conoscere e rispettare i propri bioritmi”.

Il dottor Orsi ha notato che, soprattutto dopo il periodo del Covid, è aumentata la consapevolezza nelle persone che spesso ricorrono al nutrizionista:” Bisogna affidarsi ad un esperto e non a internet e fare da sé: possiamo procurarci dei danni”.  Il dottor Orsi ha ricordato alcune malattie metaboliche:” Provocate spesso dall’uso di   alimenti prodotti industrialmente, contenenti conservanti, coloranti, esaltatori di sapori ed altro”. Il dottor Orsi ha spiegato il concetto di salute:” È uno stato di benessere fisico, mentale, energetico e sociale. Già Ippocrate, che è stato il primo medico della storia umana, ha parlato di prevenzione dicendo:” Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”, un concetto che è ancora valido. Oggi, rispetto al passato, abbiamo tanta disponibilità di cibo e la nostra dieta è ipercalorica: nella nostra terra l’epidemiologo e biologo statunitense Ancel Keys ha studiato la Dieta Mediterranea che è diventata patrimonio dell’UNESCO e noi invece di seguirla, ci siamo americanizzati”. Orsi ha parlato anche di obesità e spiegato che per capire che stiamo seguendo un’alimentazione non corretta è sufficiente misurare il nostro girovita:” Per le donne non deve superare gli 88/90 centimetri, mentre negli uomini non deve superare i 98/100 centimetri”. Orsi ha spiegato che con dei comportamenti alimentari scorretti possiamo avere: “L’ipertensione arteriosa che può provocare cardiopatie, ictus; possiamo arrivare ad avere il diabete mellito di tipo 2, l’aumento dei   trigliceridi, del colesterolo, dell’omocisteina; possiamo arrivare alla sindrome dismetabolica. Secondo degli studi effettuati, se il nostro indice di Massa Corporea è maggiore di 25 diminuisce la nostra aspettativa di vita: se arriviamo a un indice di 28 diminuisce di qualche mese, se arriviamo a 30 diminuisce di un anno, se arriviamo a 38/ 40 arriviamo a ridurre la nostra aspettativa di vita di ben otto anni, se facciamo una giusta prevenzione alimentare possiamo ridurre le patologie e anche la spesa sanitaria del nostro Paese”.  Il nutrizionista rotariano ha spiegato che l’alimentazione consapevole consiste nello scegliere un alimento invece di un altro:” Bisogna variare: mangiare a km 0, utilizzando prodotti del territorio; usare pochissimo sale e zucchero; importante anche la stagionalità dei prodotti. Bisogna bere non meno di un litro di acqua al giorno”. Importante per il dottor Orsi è anche passare dal concetto di caloria al concetto di molecola:” I nutrienti sono molecole che impattano negativamente anche sul nostro DNA”. Orsi si è soffermato a parlare anche della masticazione:” È Importante il tempo della masticazione: non bisogna mangiare velocemente, ma è fondamentale masticare a lungo per non far arrivare pezzi più grandi di mezzo millimetro di cibo allo stomaco che altrimenti deve fare un grosso lavoro”. Soprattutto è importante per il dottor Carmelo Orsi:” Mangiare a colori! Ogni colore è in relazione ad alcune sostanze specifiche a cui è attribuita un’azione protettiva dell’organismo e favorevole ad una buona salute”.

Aniello Palumbo