Sconfitta netta per le ragazze del Basket Ruggi nel derby con il Salerno 92.

0
174

Il Salerno Basket ’92 torna al successo e riassapora i due punti. Ruggi battuta nel derby al PalaSilvestri dalle granatine, che salgono a quota 16 in classifica alla penultima di regular season di Serie B femminile. Il finale è di 65-36 nella sfida tra le due formazioni più giovani del torneo, uno scarto che innalza il morale di De Mitri e compagne in vista del prosieguo del torneo.

La partita. Sblocca subito assentato col gancio sotto canestro, Melin piazza la bomba del 5-0 dopo il primo giro di lancette. Ma le padrone di casa non affondano il colpo: 6-2 a metà quarto, qualche errore di troppo in fase di appoggio. Poi le percentuali iniziano timidamente ad alzarsi, a 2’ dal primo intervallo Ceccardi trascina le sue fino al +11 di massimo vantaggio. Ma una manciata di possibili canestri viene dilapidata troppo a cuor leggero. Centellinato l’impiego di Ingrassia – già 2 falli – buono l’impatto di Galdi: il primo parziale è di 15-6. Alla ripresa accorciano le ospiti, Opacic lascia il segno ma super Ceccardi (29 punti complessivi, top scorer a fine match) ristabilisce le distanze. Locali sul + 9 al quarto d’ora effettivo, +14 a metà partita (32-18). Pignata deve tirar fuori l’unica over, Di Pace (4 falli), e al rientro le granatine allungano: Ceccardi-Melin-Assentato nell’ordine, la Ruggi segna solo a metà periodo (39-20) e subisce le percussioni di De Mitri e compagne fino al 48-26 della mezzora. Nell’ultimo quarto le ospiti non gettano la spugna: torna dentro Di Pace (che esce definitivamente al quinto fallo a 4’ dalla sirena) ma il margine è rassicurante. Salerno dapprima gestisce, poi scappa ancora per il +29 finale (65-36) che fa trascorrere il weekend col sorriso a patron Angela Somma.

Il punteggio è ok, c’è da rettificare ancora qualcosa però sui dettagli. Quelli delle palle perse ingenuamente e di qualche fallo evitabile. E poi, occorre maggior cinismo sotto canestro. Concorda Giorgia Assentato: “Volevamo dimostrare di essere una squadra di alto livello, dopo un periodo costellato da qualche battuta a vuoto di troppo. Ci siamo riuscite in un derby comunque sempre sentito, tra ragazze che vivono nella stessa città e si conoscono. C’è ancora da migliorare sotto alcuni aspetti ma, con questo successo, affrontiamo sicuramente il prosieguo di stagione con più serenità, a partire dalla difficile ma non impossibile visita in casa dell’Azzurra Cercola. In settimana, come sempre, saremo a disposizione del coach per provare a correggere i difetti, allenandoci a mille”.

Non poteva esserci approccio peggiore, quello che le rosso-blu di coach Pignata hann messo in campo alla stracittadina tenutasi sabato sera al Pala Silvestri.

Tutt’altro quello delle locali, che sin da subito hanno messo fisicità e maggiore agonismo portandosi sul 5-1 nei primi minuti di gioco, vantaggio che lievita sul 15-6 al termine del primo periodo di gioco. Il secondo quarto si apre con qualche buona giocata delle viaggianti che però sono da croce nera nella tabella rimbalzi e concedendo tanti secondi e terzi tiri, permettono a Ceccardi&Co di raggiungere il massimo vantaggio all’intervallo lungo, 32-18. Alla ripresa delle ostilità, complice qualche problema di falli, coach Pignata prova a mischiare le carte in difesa, ma le locali sono in palla e fermano si da subito ogni tentativo di rimonta delle ospiti. Termina 65-36.

Salerno Basket ’92 – Basket Ruggi Salerno 65-36 (15-6, 17-12, 16-8, 17-10)
Tabellini: Martines 2, Fumo 2, Bisogno 2, Germano 4, Di Pace 9, Opacic 5, Patanè 7, Panteva 3, Montiani 2, Di Martino, Panniello, Scolpini. Coach Pignata

LASCIA UN COMMENTO