Grande successo per la “Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri” esibitasi in un concerto di beneficenza, organizzato dai Club Rotary salernitani, al “Teatro Verdi” di Salerno.  

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace

Sono entrati nella grande sala del “Teatro Verdi” di Salerno, suonando le note della Marcia d’Ordinanza dei Carabinieri Reali di Luigi Cajoli, i cinquanta  componenti della “Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri” esibitisi, ieri sera,  con grande successo in un concerto di solidarietà organizzato dai Club Rotary salernitani in occasione delle celebrazioni previste per la giornata in memoria delle vittime del terrorismo interno e internazionale. La serata, presentata dalla brava giornalista salernitana della RAI Vira Carbone, ha visto la partecipazione del soprano salernitano Ilaria Sicignano, che si è esibita in alcuni dei brani eseguiti dalla “Banda Musicale dei Carabinieri” diretta dal Maestro Direttore e compositore, il Colonnello Massimo Martinelli, tra i quali “O mio Babbino caro”, di Giacomo Puccini, e quelli del grande compositore italiano Ennio Morricone. La Banda Musicale dei Carabinieri” ha eseguito; il “Coriolano” di Beethoven; la “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni; la marcia “Fame and Glory” di Matt e Haines, e “La Vita è bella” di Nicola Piovani.  È stato eseguito anche il brano” Fanfare for the Common Man”, una composizione per ottoni e percussioni di Aaron Copland, nella versione del gruppo musicale inglese “Emerson, Lake & Palmer”, e il brano composto dal Maestro Martinelli” Una sera di settembre”, dedicato al Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, liberamente ispirato al libro “Il mio Valzer con papà” scritto da Rita Dalla Chiesa. Grande emozione ha suscitato l’esecuzione del brano “Nessun Dorma”, tratto dalla “Turandot” di Giacomo Puccini.   La Banda Musicale dei Carabinieri” ha concluso Il concerto con l’esecuzione de “La Fedelissima”, la Marcia d’Ordinanza dell’Arma dei Carabinieri di Luigi Cirenei che dal 26 luglio 1929 è diventata la marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri, in sostituzione della precedente del Maestro Luigi Cajoli e con “Il Canto degli Italiani” scritto da Goffredo Mameli e musicato da Michele Novaro.   Con orgoglio il Generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri, Antonio De Vita, ha salutato il Colonnello Martinelli e tutti i componenti della “Banda Musicale dei Carabinieri”:” Essere qui in questa giornata speciale, in cui si ricordano le vittime del terrorismo, e in generale tutti coloro che hanno sacrificato qualcosa per una cittadinanza attiva, è molto importante ed emozionante”.

Il ricavato del concerto sarà destinato alla realizzazione di quattro progetti di solidarietà: “Polio Plus” dedicato dalla “Rotary Foundation” all’eradicazione della Polio nel mondo come ha spiegato l’ingegner  Giancarlo Calise, Presidente della Commissione Distrettuale  della “Rotary Foundation” per il “Distretto Rotary 2101” della Campania:” Prima dell’intervento del Rotary la  poliomielite  era presente in 120 paesi del mondo con trecentomila casi l’anno mentre oggi sono soltanto due i Paesi: Afghanistan e  Pakistan con poche decine di casi.  Il Rotary, grazie a un milione e duecentomila soci nel mondo, raccoglie fondi per fare del bene nel mondo: ogni anno vacciniamo quattrocento milioni di bambini in tutto il mondo per evitare che la Polio possa diffondersi nuovamente. Prevediamo per il 2026 l’eradicazione totale della Polio in tutto il mondo”. L’atro progetto è quello denominato “Kandìa, ridiamo luce alla bellezza” che stanno portando avanti i giovani rotaractiani del “Distretto 2101”, coordinati dal Rappresentante Distrettuale del Rotaract  Roberto Mauri, per realizzare un impianto fotovoltaico in un villaggio del Burkina Faso. L’atro progetto, denominato “Cuori Ribelli”, dell’Associazione Nazionale “Una voce per Padre Pio” è dedicato ai bambini africani con cardiopatie congenite che sta portando avanti il dottor Guido Oppido. Il quarto progetto denominato “Lotta alla povertà “prevede di aiutare la Mensa dei Poveri San Francesco e il dormitorio della Caritas Diocesana di Via Bastioni a Salerno. Il Concerto è stato organizzato  da sette Club Rotary, coordinati dal professor Antonino Sessa, presidente del Club capofila, il  “Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati”: “ Rotary Salerno”, presidente Umberto Maria Cioffi; “ Rotary Salerno Est”, presidente Camillo De Felice; “ Rotary Salerno Picentia”, presidente Vincenzo Capuano; “ Rotary Salerno Duomo” presidente Sabatino Cuozzo;  “Rotary Cava De’ Tirreni”, presidente Ugo Sorrentino e Rotary Paestum Centenario, presidente Maria Luisa De Leo,  insieme al “Distretto Rotary 2101”, presieduto dal Governatore Ugo Oliviero, che ha  evidenziato la finalità solidaristica della manifestazione:” In questo caso la solidarietà è rivolta a coloro che sono stati vittime del terrorismo: Magistrati,  uomini e donne delle Forze dell’Ordine, giornalisti,  che hanno scritto con il loro sangue la storia della nostra Repubblica. Il Rotary è vicino alle istituzioni ed esprime la propria solidarietà anche con manifestazioni come questa”. Il Governatore Ugo Oliviero ha conferito al presidente Antonino Sessa una Paul Harris, il più ambito riconoscimento del Rotary.   È intervenuto il Governatore Incoming Antonio Brando che ha ricordato il motto del prossimo anno sociale del Rotary International,” La Magia del Rotary”:” La musica, con solo sette note, è capace di essere uno strumento di gioia, di benessere e di grande amicizia: il Rotary attraverso le sette aree d’intervento è capace di suonare un’armonia di pace e di collaborazione e cooperazione con tutto il mondo”. Il presidente del “Rotary Club Salerno” Umberto Maria Cioffi a nome di tutti i presidenti rotariani ha salutato tutte le autorità e il pubblico presente: “Ci auguriamo che la musica possa essere un segno di speranza, di pace e di sicurezza in un periodo molto complesso come quello che stiamo vivendo”. Il concerto è stato patrocinato e sostenuto da varie Istituzioni ed Enti: dalla Regione Campania; dal Comune di Salerno: è intervenuta la Vicesindaca Paky Memoli che ha ricordato una delle vittime del terrorismo:” Il magistrato salernitano Nicola Giacumbi che venne ucciso a due anni esatti dal rapimento di Aldo Moro dalla colonna salernitana delle Brigate Rosse la sera di domenica 16 marzo 1980. Il giudice Nicola Giacumbi era mio amico perché la moglie era la mia madrina di cresima. Non gli hanno permesso di crescere il suo unico figlio, Giuseppe,  che oggi è un giovane ingegnere che abbracciamo e insieme a lui abbracciamo tutte le vittime del terrorismo”;  dalla Provincia di Salerno: è intervenuto il Consigliere Provinciale con Delega alla Cultura, Francesco Morra che ha apprezzato l’iniziativa organizzata dai Club Rotary della provincia di Salerno:” Un progetto importante, fortemente istituzionale e con una nobile finalità: la Provincia di Salerno collabora sempre alla promozione di iniziative culturali come questa”; dalla Camera di Commercio di Salerno presieduta dall’ingegnere Andrea Prete che ha sottolineato l’importanza della giornata dedicata alla memoria delle vittime del terrorismo:” Non ho esitato a sostenere questo evento che ricorda un momento particolare del nostro Paese in un momento contestuale in cui stiamo vivendo una guerra a pezzi, come dice Papa Francesco”; dalla  Banca Monte Pruno: è intervenuto il Direttore Generale Michele Albanese, Socio Onorario del “Rotary Club Salerno Est”, che sostiene sempre le iniziative dei Club rotariani:” I Club Rotary organizzano eventi di solidarietà di grande interesse sociale, coinvolgendo tutte le persone che, fortunatamente, ritengono che sia importante avere dei forti valori morali in cui credere e ai quali ispirare la propria vita. Fare del bene fa stare bene”. Hanno patrocinato l’evento anche Confindustria Salerno, l’Arcidiocesi di Salerno, rappresentata dal Vescovo Ausiliare don Alfonso Raimo, e gli Ordini degli Avvocati di Salerno e Nocera Inferiore. A tutti i rappresentanti delle istituzioni è stata donata una targa in rame con il logo del “Rotary” realizzata dall’artista rotariano Vittorio Villari.  Nella mattinata, presso l’Aula delle Lauree di Ingegneria “Vito Cardone” dell’ Università degli Studi di Salerno è stato organizzato anche un convegno di studi su: “Terrorismo, caduti istituzionali e tutela dell’ordine democratico: il diritto penale politico tra passato e futuro” al quale hanno partecipato   importanti personalità di livello nazionale e tutte le autorità militari e civili del territorio tenutosi sotto l’egida scientifica del Dipartimento di Scienze Giuridiche della nostra Università diretto dal professor Francesco Fasolino, organizzato  dai sette  Club Rotary salernitani, coordinati dal professor Antonino Sessa, presidente del “Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati”, Club capofila, insieme al “Distretto Rotary 2101” e a un Comitato d’onore coordinato dal Prefetto di Salerno Francesco Esposito, che ha apprezzato anche l’iniziativa del concerto:” Il giusto completamento di una giornata dedicata alla memoria e alla solidarietà: la memoria deve servire anche  a farci recuperare i valori portanti della nostra  Repubblica tra i quali c’è la solidarietà”. Presenti: il Questore di Salerno Giancarlo Conticchio; il Colonnello Filippo Melchiorre, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Salerno; il Generale Oriol De Luca, Comandante provinciale della Guardia di Finanza; il Comandante della Capitaneria di Porto di Salerno Attilio Maria Daconto, figlio e fratello di soci rotariani; il Colonnello Nicola Iovino, Comandante del 19° Reggimento Cavalleggeri Guide.

Aniello Palumbo