L'Oro di Murolo, venerdì 24 al Convento di San Francesco a Giffoni, serata di gala Aura.

0
85

aura1Venerdì 24 luglio (ore 20.30), al Convento di San Francesco (Giffoni Valle Piana), si terrà la serata di gala con “L’oro di Murolo”, scritto e diretto da Enzo Decaro, con Angelica Sepe ed Enzo Decaro.

Lo spettacolo è stato organizzato da Aura, l’espressione sociale del Giffoni Experience.

“L’Oro di Murolo” è innanzitutto un omaggio garbato (e talvolta prezioso) a un artista prezioso e uomo garbato: Roberto Murolo. Il suo modo raffinato e popolare di interpretare la canzone napoletana è un tesoro inestimabile, così come il suo lavoro di cantore, interprete e sistematore antologico di un immenso patrimonio, il repertorio napoletano, classico e non solo. Enzo Decaro e Angelica Sepe sono i portatori in scena di tutto quest’oro di Napoli, e di Murolo in particolare, ognuno a suo modo, separatamente o duettando insieme, cercheranno, ora con imprevedibili contaminazioni ora solo seguendo il filo delle emozioni, proprio quel metallo prezioso che è nascosto nei cuori delle canzoni, oltre che nei cuori della gente, di Napoli.

Alfonsina NOVELLINO 2015Tante le iniziative organizzate da Aura in questa 45esima edizione del Giffoni Film Festival. Dopo l’apertura ufficiale, il 14 luglio, del Gff all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, si è tenuta l’Asta di Beneficenza fortemente voluta dal Giffoni Experience, Associazione Aura e Genea Antichità. Messi all’asta oggetti di antiquariato e l’utile ricavato è stato devoluto a Medici Senza Frontiere. Grazie ad Aura, inoltre, è presente al Festival anche una delegazione di giurati iracheni che, almeno per qualche giorno, hanno lasciato scenari di fame, guerra e dolore. Durante tutto il periodo, inoltre, Aura è impegnata in uno sportello di ascolto per quelle che sono le più delicate problematiche giovanili con personale qualificato, oltre che con un nido/nursey. Anche venti giovani pazienti dell’Ospedale Santobono di Napoli sono presenti al Festival grazie alla sensibilità dimostrata dalla presidente di Aura, Alfonsina Novellino. E ancora, l’associazione benefica ha organizzato una giornata dedicata ai ragazzi autistici provenienti da Salerno, alcuni interessanti eventi di approfondimento sull’epilessia e un incontro, oggi 23 luglio, con il prof. Francesco Orio che illustrerà i dati sulla tiroide “ghiandola della vita”. Per tutta la durata del Festival, infine, Aura ha predisposto un ambulatorio per ogni emergenza sanitaria coordinato da Soccorso Amico del dott. Pippo Satriano. Nell’ambulatorio presente anche uno staff di trenta medici che collaborano da anni con Aura.

Aura’s Charity è l’espressione sociale del Giffoni Experience. Nella sua storia decennale, tanti i prestigiosi progetti realizzati e le collaborazione instaurate, primo tra tutte proprio quella con l’Ospedale Bambino Gesù di Roma. La maratona tv Telethon, la pubblicazione di volumi tematici a firma di personalità di spicco del mondo medico, artistico, culturale, politico italiano, le campagne di sensibilizzazione rivolte ai più deboli, le giornate di studio e i raffinati spettacoli con il Teatro San Carlo di Napoli, sono solo alcune delle tantissime attività messe in campo da Aura. Nel corso di tutti questi anni, Aura, presieduta da Alfonsina Novellino, è divenuta il punto di riferimento di strutture mediche e organizzazioni sanitarie regionali e nazionali. Durante il Festival molti gli appuntamenti che Aura metterà in campo.

LASCIA UN COMMENTO