E-book, mercato +5% nel 2014. Abbonamento nuova sfida per il 2015.

0
44

Gino-Roncaglia-foto-ebooklearn.com_I giorni dell’eternità di Ken Follett (Mondadori, € 12,99), ultimo capitolo della trilogia Century; l’indagine di Montalbano La piramide di fango di Andrea Camilleri (Sellerio, € 9,99); il giallo La sirena di Camilla Läckberg (Marsilio, € 9,99). Sono gli ebook entrati più spesso, nel 2014, nelle classifiche delle librerie digitali — dodici — seguite da «la Lettura».

Subito dietro, nomi meno noti tra i lettori cartacei: il maestro spirituale Osho con La vita è semplicissima (Feltrinelli, € 0,99) e l’americana Abbi Glines con l’erotico per adolescenti di Irresistibile e Irragiungibile (Mondadori, € 4,99).

Segno di un mercato più maturo, che sviluppa caratteristiche proprie. Nei primi nove mesi del 2014, le novità uscite in digitale sono state 28.133, il 27% in più dello stesso periodo del 2013. Con la fetta di mercato degli ebook che, a fine 2014, raggiunge il 5% di quello complessivo del libro, contro il 3% di un anno fa (stime Aie).

Che il peso del digitale sia cresciuto, lo dimostra pure l’impegno degli editori nella campagna per parificare l’Iva dei titoli elettronici a quella dei cartacei. Così come la produzione da parte dei grandi store dei primi studi sulle abitudini di lettura: ad aprile Amazon ha reso noti i titoli più sottolineati (in vetta La coscienza di Zeno) e, pochi giorni fa, Kobo ha fatto sapere che il romanzo d’amore è il genere preferito dai suoi clienti, che leggono di più ad agosto e di domenica.

«Un’altra indicazione viene dai prezzi delle promozioni: meno bassi, perché minore è il bisogno di far conoscere il prodotto» osserva Gino Roncaglia, docente di Informatica umanistica all’Università della Tuscia. Diventato più solido il mercato, da seguire nel 2015 saranno le modalità di acquisto e di fruizione. «Come gli abbonamenti a pacchetto, da poco lanciati da Amazon con il servizio Unlimited» spiega Roncaglia. Senza dimenticare il self-publishing. Già nel 2014, se si considerano solo gli ebook più venduti sul Kindle Store, in vetta va Prima di dire addio di Giulia Beyman (€ 2,99), autrice fai-da-te. E il fenomeno, nota Roncaglia, «potrebbe crescere ancora, via via che si amplierà il mercato digitale»I giorni dell’eternità di Ken Follett (Mondadori, € 12,99), ultimo capitolo della trilogia Century; l’indagine di Montalbano La piramide di fango di Andrea Camilleri (Sellerio, € 9,99); il giallo La sirena di Camilla Läckberg (Marsilio, € 9,99). Sono gli ebook entrati più spesso, nel 2014, nelle classifiche delle librerie digitali — dodici — seguite da «la Lettura».
Subito dietro, nomi meno noti tra i lettori cartacei: il maestro spirituale Osho con La vita è semplicissima (Feltrinelli, € 0,99) e l’americana Abbi Glines con l’erotico per adolescenti di Irresistibile e Irragiungibile (Mondadori, € 4,99).

Segno di un mercato più maturo, che sviluppa caratteristiche proprie. Nei primi nove mesi del 2014, le novità uscite in digitale sono state 28.133, il 27% in più dello stesso periodo del 2013. Con la fetta di mercato degli ebook che, a fine 2014, raggiunge il 5% di quello complessivo del libro, contro il 3% di un anno fa (stime Aie).

Che il peso del digitale sia cresciuto, lo dimostra pure l’impegno degli editori nella campagna per parificare l’Iva dei titoli elettronici a quella dei cartacei. Così come la produzione da parte dei grandi store dei primi studi sulle abitudini di lettura: ad aprile Amazon ha reso noti i titoli più sottolineati (in vetta La coscienza di Zeno) e, pochi giorni fa, Kobo ha fatto sapere che il romanzo d’amore è il genere preferito dai suoi clienti, che leggono di più ad agosto e di domenica.

«Un’altra indicazione viene dai prezzi delle promozioni: meno bassi, perché minore è il bisogno di far conoscere il prodotto» osserva Gino Roncaglia, docente di Informatica umanistica all’Università della Tuscia. Diventato più solido il mercato, da seguire nel 2015 saranno le modalità di acquisto e di fruizione. «Come gli abbonamenti a pacchetto, da poco lanciati da Amazon con il servizio Unlimited» spiega Roncaglia. Senza dimenticare il self-publishing. Già nel 2014, se si considerano solo gli ebook più venduti sul Kindle Store, in vetta va Prima di dire addio di Giulia Beyman (€ 2,99), autrice fai-da-te. E il fenomeno, nota Roncaglia, «potrebbe crescere ancora, via via che si amplierà il mercato digitale»

http://ehibook.corriere.it/2014/12/21/nel-2014-il-mercato-digitale-sale-al-5-labbonamento-nuova-sfida-del-2015/

 

LASCIA UN COMMENTO