UniCredit presenta al Giffoni “One4Cinema” per il sostegno all’industria cinematografica italiana

Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

UniCredit rilancia dal Giffoni Film Festival il proprio impegno a supporto delle imprese del settore cinematografico e audiovisivo italiano con il progetto ‘One4Cinema‘.

Le soluzioni di UniCredit prevedono il sostegno agli investimenti delle aziende del comparto, con finanziamenti dedicati e linee di credito specifiche, al fine di sostenere le nuove produzioni in Italia e stimolare l’innovazione tecnologica e l’apertura o ristrutturazione di sale cinematografiche nel Paese.

 

L’iniziativa è stata illustrata oggi, durante il Summit organizzato da Giffoni Innovation Hub all’interno della rassegna Giffoni Next Generation, nel corso della Tavola Rotonda “International financing and Tax Credit” in cui si sono confrontati i rappresentanti di banche italiane e internazionali per fare il punto sulle soluzioni finanziarie offerte al settore dell’audiovisivo, a cui ha partecipato, tra gli altri, Antonio Maresi, Responsabile Desk audiovisivo di UniCredit.

 

Il programma One4Cinema di UniCredit è un piano predisposto per supportare tutti i segmenti della filiera audiovisiva (dalla produzione alle industrie tecniche, dalla distribuzione alle sale) che prevede, oltre al sostegno agli investimenti con un’offerta dedicata, un Expertise Center dedicato al settore audiovisivo con sede a Roma e una gamma di soluzioni finanziarie e servizi di consulenza specializzati e innovativi.

 

UniCredit negli ultimi 2 anni ha accompagnato i propri clienti del settore con oltre 260 milioni di finanziamenti,  di cui 60 milioni nei primi 5 mesi del 2023. Ha inoltre aiutato le imprese ad attivare nuovi canali di funding, quali bond, minibond e Basket Bond di filiera, accompagnandole in operazioni sul mercato dei capitali e promuovendo iniziative volte alla formazione dei profili più richiesti dal mercato audiovisivo, e incoraggiando anche percorsi di educazione finanziaria (in partnership con ANICA Academy).

 

UniCredit vuole essere un partner strategico per le aziende del settore cinematografico e audiovisivo e offrire un sostegno concreto alla crescita e all’internazionalizzazione delle società della filiera” – ha spiegato Antonio Maresi, Responsabile Desk audiovisivo di UniCredit nel corso del suo intervento. “Crediamo nel grande potenziale di questa industria e vogliamo essere promotori di sinergie tra finanza, imprese e territori attraverso un dialogo costante con le realtà che rappresentano le diverse anime del settore creativo, per favorire la competitività di una delle industrie che maggiormente promuove l’immagine del Made in Italy nel mondo”.