Il Solstizio d’Estate tra storia e leggenda, domenica 24 al Museo di Paestum, a cura di Slow Food Campania.

0
226

Domenica 24 giugno 2018 al Museo di Paestum diamo il benvenuto all’estate con un Laboratorio del Gusto di Slow Food Cilento dal titolo “IL SOLSTIZIO DI ESTATE TRA STORIA E LEGGENDA” con un’ospite speciale: Carmela Baglivi – Mediterranean Chef.

Alla fine della primavera e verso l’estate ci incontriamo nel mezzo del cammino del sole, il giorno sopravanza la notte in un tempo che scorre sempre più caldo e in uno dei momenti considerato dagli antichi come confine tra il mondo spazio – tempo degli umani – e l’atemporalità degli dei.

La terra, pronta a ricevere il calore, si prepara a concepire i frutti dell’estate e dell’autunno, le erbe raggiungono il balsamico momento e ognuno può accordarsi con sé stesso per trovare gli auspici della fortuna.

Così giunge la notte dell’acqua, del fuoco e del mistero, ci si prepara a raccogliere le erbe magiche (l’iperico, la felce, l’artemisia) che riunite in mazzetti avranno il potere di scacciare la malasorte.

Nelle tradizioni contadine il solstizio d’estate viene consacrato al fuoco e la rugiada, ricercata sulle erbe appena raccolte, vuole condurre l’acqua alla divinazione dell’abbondanza: in sua assenza il caldo potrà essere fatale.

Ogni cosa terrena nel solstizio è dedicata alla divinità: i preparativi della primavera raggiungono i limiti della speranza e d’ora in poi il sole ed il fuoco decideranno dei raccolti.

Nell’incontro Carmela ci parlerà dell’uso alimentare delle erbe, l’iperico troverà forma in una preparazione con il riso e nel suo più noto oleolito, mentre tutto cuoce impareremo insieme a lei ad impastare la farina con le erbe.

LASCIA UN COMMENTO