Torna il Premio Fabula, dal 28 agosto al 2 settembre a Bellizzi. I ragazzi di Marefuori, Gianluca Impastato e Gaetano Pecoraro tra gli ospiti già confermati.

0
18

Da Gianni Rodari ai Pinguini Tattici Nucleari: non c’è tempo né età per sognare. Se da un lato l’invito a partecipare volge lo sguardo al passato, trovando ispirazione nelle parole del poeta italiano, che proprio ai bambini diceva «le fiabe, luogo di tutte le ipotesi, contribuiscono a educare la mente», dall’altro il refrain di «Giovani Wannabe» della band bergamasca diventa la colonna sonora di un’edizione spettacolare, attesa, che consacra, esattamente come il brano racconta, il senso di libertà dei suoi partecipanti.

Grandi nomi e grandi numeri: tutto pronto per il Premio Fabula, edizione 2022 del Festival della scrittura dei ragazzi, in programma a Bellizzi dal 28 agosto al 2 settembre. Non si conoscono ancora tutti i nomi che coloreranno la sei giorni, ma sappiamo già chi taglierà il nastro: sarà il cast di Mare Fuori a inaugurare Fabula 22.

I primi ospiti al cospetto dei dreamers saranno Artem Tkachuk, Matteo Paolillo e Antonio Orefice, ovvero Pino O’ Pazzo, Edoardo e Totò nella serie tv tra le più viste. I tre protagonisti arriveranno a Bellizzi dopo aver terminato le riprese della terza stagione, in produzione proprio in queste settimane e inserita nel palinsesto della Rai per il prossimo autunno e inverno.

Nel frattempo nella casella di posta continuano ad arrivare racconti. «Ci avete inondato di favole e fiabe. Leggervi è sempre emozionante. Per questo abbiamo deciso di prolungare il termine delle iscrizioni al 20 agosto», annuncia il Presidente Giovanni Serritella.

Ai giovani creativi non si chiede altro che fermare il tempo, prendere carta e penna e scrivere. Per combattere i mostri, planare sul mondo, e magari buttare giù un finale diverso. Immaginare, creare, idealizzare, volare, perché volare da soli è libertà, volare insieme è un grande atto d’amore. Ed è stato proprio l’amore a stimolare la creatività di Luigi Viscido che, anche quest’anno, ha messo la sua arte a servizio di Fabula, ispirandosi ad uno dei quadri più famosi di Marc Chagall, “Sopra la Città”: due persone abbracciate in volo, sopra il mondo.
Aspiranti sognatori, dal 28 agosto si vola insieme: con la fantasia e l’immaginazione, la musica e la bellezza.

Ma non finisce qui.

All’appello manca ancora qualche nome che sarà svelato nei prossimi giorni, ma, nel frattempo, due nuovi big s’inseriscono nel puzzle della fantasia e della creatività che nel Comune più giovane della provincia di Salerno riconosce il suo quartier generale.
Ai già annunciati Artem Tkachuk, Matteo Paolillo e Antonio Orefice (attesi il 28), ovvero Pino O’ Pazzo, Edoardo e Totò nella serie tv RaI Mare Fuori e all’attore e compositore un po’ fuori dagli schemi Stefano Fresi, (in arrivo il 29 agosto), si aggiungono Gianluca Impastato e Gaetano Pecoraro. I giovani creativi incontreranno entrambi il 30 agosto.
Con la comicità del primo, noto al grande pubblico per la sua partecipazione a Colorado, i ragazzi si riapproprieranno di due ingredienti fondamentali: allegria e leggerezza, ma anche della gioia di essere di nuovo insieme, assiepati all’imbrunire in Arena Troisi al cospetto di uno dei tanti beniamini della loro generazione. E chissà che quell’incontro non sia un modo per scoprire come nascono i personaggi più celebri di Impastato (il sommelier strampalato Chicco D’Oliva, l’uomo dei misteri Mariello Parapappo) o semplicemente l’occasione per giocare con chi a miscelare le parole che diventano battute ne ha fatto il suo must.
Lo stesso giorno arriverà anche Gaetano Pecoraro, tv reporter delle Iene, autore del suo primo libro, “Il male non è qui” (Sperlig & Kupfer), in cui ha raccolto il racconto di un famoso magistrato impegnato nel vano tentativo di catturare il ricercato al vertice di Cosa nostra Matteo Messina Denaro. Che sia con la sua tv d’inchiesta o attraverso le pagine del romanzo, in entrambi i casi, confrontarsi con la giovane iena, che occupandosi di criminalità organizzata ha scoperto il suo amore per il giornalismo, per i dreamers sarà un sogno – thriller, un momento altamente costruttivo.
Trent’anni fa le stragi di mafia: parte proprio da qui il lavoro di ricerca sulle carte giudiziarie di Pecoraro per il suo libro che è anche e soprattutto frutto di due anni di conversazioni con il magistrato che per più di quindici anni ha dato la caccia al principale latitante d’Italia. Mafia e legalità saranno al centro di questa edizione: non mancheranno momenti di riflessione e dibattiti sul tema con personaggi meno avvezzi al mondo dello spettacolo ma ugualmente significativi per i giovani che li ascolteranno.
Aspiranti sognatori, dal 28 agosto si vola insieme: con la fantasia e l’immaginazione, la musica e la bellezza. Per questo nasce anche una nuova categoria, Special Dreamers, dedicata unicamente ai giovani creativi dagli 8 ai 9 anni. Ultimi giorni per iscriversi: basta consegnare una favola entro il 20 agosto.
Il Premio Fabula quest’anno è realizzato con il patrocinio di Rai Campania e il Comune di Bellizzi.

Per informazioni www.premiofabula.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here